io ciò il diritto a seguire i miei sogni

il fatto che io abbia diritto di credermi quello che mi pare (d’altronde chi può vietarlo o impedirlo) per molti si traduce nel dovere di tutti di riconoscere quello che io credo di essere. Un pseudodiritto analogo è il diritto a seguire i propri sogni, diritto che molti intendono come dovere per lo stato di farteli realizzare.

Questo messaggio comparso nei forum del fatto su una discussione riguardo all’alternanza scuola lavoro.

Quindi meglio pulire i cessi, almeno ti rendi conto da subito che nel mondo reale l’investimento che hai fatto tu (e chi ti ha insegnato) per anni e anni non serve a un tubo?
Non posso credere che lei la pensi così.
Oppure forse vale la pena dirlo prima, tipo: “hai 18 anni e non sei raccomandato? non proseguire gli studi e vai subito a pulire i cessi, meglio prima che buttar via altri 5 anni”

Primo errore “nel mondo reale l’investimento che hai fatto tu (e chi ti ha insegnato) per anni e anni non serve a un tubo?” la risposta è: potrebbe essere vero. Non è scritto da nessuna parte che un investimento fatto renda, esistono anche gli investimenti fallimentari e i fiaschi. Capisco che per certi docenti parlare dei fiaschi a scuola sia tabù, che spiegare realmente come gira il mondo fuori dalla scuola invece di illudere gli studenti che basti conoscere chi era Socrate per avere la poltrona di amministratore delegato da qualche parte possa essere controproducente. Il rischio è che lo studente si faccia due conti in tasca e valuti se continuare con Platone o mollare ed imparare come si monta un rubinetto. Per intenderci molta della crisi di certi indirizzi è proprio dovuta al fatto che vengano percepiti come “inutili” e inadatti al mondo del lavoro. Messaggi come quello non fanno altro che rafforzare tale impressione, che la scuola sia un sistema chiuso completamente alieno al  resto del mondo e che gli studenti siano a scuola non per imparare qualcosa, e qui ci sta veramente, di utile per loro, qualcosa che gli dia una cultura e della conoscenza ovvero la capacità di interpretare e di interagire con il mondo, fosse anche la conoscenza del pensiero socratico, ma solo per fornire un pretesto per mantenere i docenti ed il personale scolastico.

Da notare anche il riferimento alla raccomandazione; il piangere che vanno avanti sempre e solo i raccomandati mentre i bravi ed esperti finiscono al call center o a pulire i cessi è il classico piagnisteo scusante che assolve dalle proprie colpe e dai propri errori, permette di non ammettere le proprie manchevolezze. Non sono un illuso e sono consapevole che in italia ci siano sacche di malaffare e posti che vanno ad accozzati. Ma tutti quelli assunti per concorso che lavorano in una PA sono accozzati? in qualsiasi concorso passa solo l’accozzato? sempre, sempre, sempre? Mi sembra poco plausibile per il semplice motivo dei numeri in gioco. Per non parlare di tanti controesempi come questo; il figlio del medico personale di Berlusconi non riesce ad entrare perché scavalcato da Pierino, figlio accozzato del consigliere circoscrizionale di roccafritta di sotto? Se la risposta è sì, per favore, smettetela di menarla con la storia della nipote di Mubarak, grazie.

juventinofobia e legge mancino.

stavo leggendo questa notizia: Finisce sotto indagine la «dottoressa anti gay» Silvana De Mari è indagata a dalla Procura di Torino per istigazione all’odio razziale; beh devo segnalare un grave problema; visto che la legge mancino tutela gli omosessuali dall’odio razziale allora è giusto che tuteli anche i tifosi della juventus.  Cioè rendiamoci conto che se uno urla: gli zingari son tutti ladri viene perseguito ai sensi della legge mancini, perché allora può impunemente dare dei ladri agli juventini? la legge non è uguale per tutti?

Gli juventini sono un minoranza discriminata e calunniata quindi la magistratura si attivi e  cominci a perseguire chi lancia infondate accuse di furto o di complotto per istigazione all’odio razziale, grazie, basta con la juvefobia e basta con le discriminazioni.

 

[repost] – petizione per l’abolizione delle leggi sulla termodinamica

Ripropongo un vecchio post perché, come ha detto beppe è giusto che la scienza sia democratica e che sia il popolo a decidere. Ed è ora che il popolo dica la sua anche sulla fisica. Non lasciamo la fisica ai professoroni e ai troll del NWO. Scienza democratica subito. 


Io condivido pienamente questa petizione su change.org proposta da Ipotesi Con Brodo italia.

Perché non possiamo rimanere vincolati da leggi del 1800 formulate da tedeschi (Rudolf Clausius), inglesi (lord Kelvin) e francesi (Sadi Carnot) [coincidenza? io non credo]

Per la memoria di Tesla,  di Ighina, Schietti e tanti altri benefattori dell’umanità derisi e vilipesi dalla lobby del petrolio.

Per un mondo più pulito senza petrolio, plastica e qualsiasi tipo di sostanza chimica.

Per dire un NO! forte alla malvagia lobby degli scienziati prezzolati dalle multinazionali.

Per dire NO! a renzi, monti, berlusconi, craxi, andreotti, mussolini e vittorio emanuele II di savoia.

Per l’ambiente, la natura, le sirene e peppecrillo.

Perciò invito i miei centomila miliardi di lettori(1) a votare per questa petizione.

https://www.change.org/p/sadi-carnot-referendum-populista-per-eliminare-le-leggi-della-termodinamica?utm_source=share_petition&utm_medium=copylink

Diretta a Nicolas Léonard Sadi Carnot e a(d) 4 altri
Referendum populista per eliminare le leggi della termodinamica

ipotesi ConBrodo Italia

Queste tre leggi sono state introdotte per favorire le lobby dell’energia, in particolare vietano:

a) le macchine a moto perpetuo

b) il riscaldamento ed in condizionamento senza consumo di energia,

c) la produzione di energia dal nulla

Queste leggi sono state volute dai poteri forti per costringerci così a ricorrere a elettricità e combustibili per le nostre esigenze, quando avremmo potuto semplicemente ricavare energia dal nulla

Tutte queste formule complicate e non sono accessibili alla gente, nemmeno YouTube ne parla bene, i consumatori così sono distratti e disinformati.

Noi scegliamo la Tesla free Energy!

Condividiamo ed usiamo questi Hashtags!

#LiberaEnergiaInLiberoStato ‪#‎notermodinamica‬ ‪#‎cambiaresipuò‬
Questa petizione sarà consegnata a:
Nicolas Léonard Sadi Carnot
Lord Kelvin
Joule
William Thomson
William Gibbs

Riporto, per completezza, anche la lettera associata:

LETTERA A
Nicolas Léonard Sadi Carnot
Lord Kelvin
Joule
William Thomson
William Gibbs

Cari signori, anche per me queste tre leggi sono state introdotte per favorire le lobby dell’energia, in particolare vietano:

a) le macchine a moto perpetuo

b) il riscaldamento ed in condizionamento senza consumo di energia,

c) la produzione di energia dal nulla

Queste leggi sono state volute dai poteri forti per costringerci così a ricorrere a elettricità e combustibili per le nostre esigenze, quando avremmo potuto semplicemente ricavare energia dal nulla, inoltre il terzo principio impedisce al Cavaliere del Cigno di concludere il suo scontro con il Cavaliere dell’Acquario e quindi acquisire il sesto senso, chiaro segno che la legge in questione è stata creata allo scopo di favorire Gemini ed eliminare la dea Athena.

Per questi motivi vi chiederemmo, di prendere carta e penna e modificare queste leggi, non più attuali, con leggi che si sposino con i mutati fabbisogni energetici contemporanei.

Noi siamo per la Tesla free energy e le spirali di Ighina!

Uniti, possiamo fare la differenza!

(1) Purtroppo il mio unico difetto è l’eccessiva umiltà.