Diritto di parlare di antivaccinismo.

In parlamento è stata organizzata una conferenza stampa, a cura del parlamentare1  Adriano Zaccagnini, il cui argomento è:  ‘Libertà di scelta per vaccinarsi in sicurezza’; le solite questioni di lana caprina sollevate a suo tempo dagli “antivaccinisti” ovvero che i vaccini sono utili però bisogna fare analisi approfondite prima di somministrarli perché yabba yabba dibba dibba2. Affermazioni già smentite e confutate3.

La questione di cui vorrei parlare è: deve essere permesso ad un parlamentare di parlare di argomenti “antiscientifici” o fantasiosi quali gli invisibili unicorni rosa petomani o il fatto che la terra sia piatta? Per me sì, è meglio per la democrazia che un parlamentare sia libero di dire ciò che vuole, fossero anche stronzate clamorose senza che nessuno debba chiudergli la bocca. Ovviamente il fatto che eventualmente dica stronzate qualifica sia la persona che il partito cui afferisce. Partito che per inciso si è repentinamente dissociato bollando come “iniziativa personale” la conferenza stampa.

Ovviamente la libertà di dire ciò che si vuole implica anche la libertà di dire che le argomentazioni sono antiscientifiche, che le prove di nocività dei vaccini son farlocche e presentate in maniera maliziosa. Imho la polemica da fare, più che appellarsi alla boldrini perché chiuda la bocca al parlamentare, cosa che ritengo sbagliata, dovrebbe essere affinché la conferenza stampa non sia solo un autoincensamento ma ci sia un serio dibattito con domande, anche cattive (6 casi di possibile autismo in 10 anni su 14 milioni di somministrazioni, non son pochi per parlare di emergenza?), e risposte. La cosa migliore è la tecnica CICAP: #chiedileprove, non l’invocare la censura.


  1. scusate ma non riesco a chiamarlo onorevole. 
  2. affermazioni che mi ricordano un tentativo di salvataggio in angolo
  3. fate una ricerca su google (cit.). 

My two cents about fake news

Lo sforzo dell’anti-intellettualismo è stato una traccia costante che si è spinta nella nostra vita politica e culturale, alimentata dalla falsa nozione che la democrazia significhi che “la mia ignoranza è tanto giusta quanto la tua conoscenza”.
(Isaac Asimov)

Da liberale penso che il diritto alla libertà di espressione sia un diritto importante e che debba essere limitato solo dai, “giusti”, diritti delle altre persone; per questo ammetto che venga sanzionata la calunnia, la diffamazione  o il diffondere notizie false o tendenziose al solo scopo di allarmare la popolazione. Quelli non sono esercizio del diritto alla libera espressione quanto abusi. Per questo quando eco polemizzò con internet sostenendo che “Con i social parola a legioni di imbecilli” io non fui d’accordo con lui; per me anche l’esperto da bar ha lo stesso diritto di dire la sua come il prof. Eco. Ovviamente il valore dell’opinione dell’esperto da bar varrà molto, ma molto, meno di quella di Eco, soprattutto se l’opinione riguarda l’ambito cui Eco è specialista.

Per questo il voler punire le “fake news” temo possa diventare un modo subdolo per far passare l’idea di censura. Come avevo già scritto, il poter sentire stupidaggini, è una controindicazione ineliminabile della libertà di parola. E preferisco correre tale rischio rispetto al dover rispondere “preliminarmente” delle mie opinioni davanti ad un comitato degli ulema dello scientifically correct. Perché magari oggi sono, giustamente, le stronzate sui vaccini che causano autismo domani magari saranno le critiche, nota bene le critiche non gli insulti gratuiti, ben argomentate rivolte al politico Tizio. Basta vedere come la Boldrini cerchi di trasformare qualsiasi critica in un attacco contro di lei o meglio contro tutte le donne.  Per questo più che un controllo “ex ante” preferirei eventualmente un intervento “ex post”; le leggi ci sono già, esiste la norma che punisce chi fornisce “notizie false o tendenziose 1. E bisogna andarci anche con i piedi di piombo; il processo agli scienziati dell’Aquila è infatti nato su un colossale fraintendimento. Escluso il De Bernardinis, nessuno di loro aveva comunicato direttamente con il pubblico; perché allora chiamarli a rispondere di quello che aveva capito, fraintendendo, sora Cesira?  E se qualcuno volesse vedere, maliziosamente, in questo articolo di lercio: “Porta il figlio a fare il vaccino: diventa un rettiliano” un attacco contro i vaccini e chiedesse sanzioni per la testata? Come disse qualcuno: “io son responsabile di ciò che scrivo, non di quello che tu capisci”.

In un mondo ideale “la cultura”, quella vera, sarebbe un valido argine alle bufale, perché ti permette di riconoscerle facilmente e di riderci sopra. E contro la tecnica dei mille perculamenti pochi riescono a resistere. Purtroppo siamo nel mondo reale dove invece c’è tanta grassa ignoranza e tanti, drogati da un malinteso senso di uguaglianza, pensano che la loro opinione abbia lo stesso valore e la stessa qualità di quella dell’illustre scienziato.Le polemiche verso le fake news che sto leggendo mi sembra che non riguardino tanto la libertà di parola e la tutela di tale diritto ma il pretendere che la stronzata galattica detta dell’insigne laureato PhD MBA, PHP, KKK, di youtube debba avere, ope legis, lo stesso peso e lo stesso valore dell’opinione basata sui fatti, detta dall’esperto o dallo scienziato.  E quella pretesa è, invece, una pretesa completamente infondata basata su una forzata e maliziosa interpretazione dell’articolo 3 e dell’articolo 21 della costituzione, la libertà di esprimere il proprio pensiero non è il diritto che qualsiasi cazzata venga detta debba assurgersi a verità scientifica o sacro dogma di fede per tutti. Si deve essere liberi2 di dire stronzate e parimenti si deve essere liberi di dire che quelle son stronzate colossali.

Concludo con una immagine che riassume il mio pensiero:

You get to say the world is flat because we live in a country that guarantees free speech, but it’s not a country that guarantees that anything you say is correct

Potete dire che il mondo è piatto perché viviamo in un paese che garantisce la libertà di parola, ma non è un paese che garantisce che qualsiasi cosa diciate sia corretta.
[Neil deGrasse Tyson]

Bisogna salvaguardare la libertà di parola, sia da arbitrarie censure in nome di un malinteso bene superiore3 sia dalla pretesa di tanti imbecilli di voler rendere, ope legis, la loro opinione basata sul nulla equivalente all’opinione, basata sui fatti, di un esperto della materia. E no; in quel senso non avete alcun diritto alla vostra opinione, e non avete alcun diritto di non sentire che state dicendo solo stronzate.

PS
Da notare comunque come molti che adesso urlano come “vergini dai candidi manti, rotte dietro e sane davanti4” spesso siano stati i primi ad invocare censure e linciaggi contro tutto quello che non li trovava d’accordo. La solita coerenza di chi strumentalizza la costituzione per dare una giustificazione “morale” ai suoi porci comodi.

 

 


  1. Art. 656 codice penale; chiunque pubblica o diffonde notizie false, esagerate o tendenziose, per le quali possa essere turbato l’ordine pubblico, è punito, se il fatto non costituisce un più grave reato, con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a trecentonove euro. 
  2. Sempre nei limiti del non abuso della libertà di parola. 
  3. ovviamente nessuno ha mai ammesso apertamente di voler censurare perché quanto detto gli stava sul culo. Si censurava invece per il bene superiore, per i bambini, nessuno pensa ai bambini
  4. Ifigonia in Culide, atto primo, coro delle vergini: “Noi siam le vergini dai candidi manti, siam rotte di dietro, ma sane davanti;” 

Anti OGM beccati a truccare i dati

fonte: http://stradeonline.it/stradedelcibo/1652-ogm-tra-scienza-e-attivismo-la-brutta-storia-dei-dati-manipolati-a-napoli

OGM, TRA SCIENZA E ATTIVISMO: LA BRUTTA STORIA DEI DATI MANIPOLATI A NAPOLI
STRADE DEL CIBO

La storia si preannuncia come una di quelle che faranno molto male. Alla scienza italiana, prima di tutto.

Federico Infascelli è professore ordinario di Nutrizione nel Dipartimento di Veterinaria dell’Università Federico II di Napoli. Assieme alla sua collaboratrice Raffaella Tudisco da circa un decennio si occupa di Ogm (organismi geneticamente modificati), e ha pubblicato diversi articoli che hanno messo in luce criticità, di non poco conto, legate all’uso di mangimi da essi derivati. Il suo lavoro ha fatto un certo rumore, dal momento che i risultati sono in netta contraddizione con tutto quello che si sa sull’argomento, ovvero che quei mangimi non sono all’origine di alcun problema di carattere sanitario. Lo scorso 8 luglio il professor Infascelli è stato invitato in Senato per una audizione, ed è lì che per lui e il suo gruppo iniziano i problemi, quelli veri. In quell’occasione infatti la senatrice Elena Cattaneo, che prima di tutto è una affermata ricercatrice, comincia a fare domande per capire a fondo in che modo l’equipe napoletana abbia condotto le sue ricerche, perché non è convinta della bontà e solidità dei risultati presentati.

Si cominciano così a studiare seriamente i lavori e quello che emerge, anche se quasi per caso, sembra andare ben oltre un onesto esperimento malpensato. (…)

Questa scoperta (taroccamenti nei dati NdR) ha spinto diversi ricercatori a chiedere alle riviste di prendere provvedimenti. Al momento uno degli articoli è già stato ritirato, quello del 2013. (…)

Ora la vicenda è sul tavolo del rettore della Federico II che dovrà farsi carico di capire cosa è realmente successo, e per quale ragione un gruppo di ricerca di una prestigiosa università pubblica italiana abbia usato fondi per la ricerca non per approfondire un tema delicato, ma piuttosto per alimentare l’incertezza e la confusione. La manipolazione intenzionale – è di questo che si sta parlando – dei risultati di una ricerca è una pratica di gravità assoluta. Gli articoli di Infascelli, come quelli di Séralini, vale la pena ricordarlo, sono infatti largamente citati come prova della pericolosità degli Ogm. Pericolosità che, a quanto pare, non provano affatto.

Che dire? l’alternativo, sia esso medicina o lotta contro il babau di turno, muove un sacco di denaro. Basta vedere i fatturati, per fortuna in calo, di little omeopaty o quanto vendano i libri del guru della dieta del momento. Aggiungiamoci un sacco di “laureati in youtube” pronti a bersi qualsiasi vaccata purché venga presentata come alternativa e opposta alla lobby demo-pluto-scientifico-massone mondiale e otteniamo che ci son laute possibilità di guadagno per chi riesce  a diventare il Jor El della situazione, ovvero l’eroico scienziato che arriva alla verità ma non viene creduto e, anzi, viene sbeffeggiato se non perseguitato, dalla lobby scientifica. I motivi per andare contro la scienza, pur avendo un background da scienziato, quindi ci $ono e sono anche abbastanza comprensibili. Emblematico il caso wakefield, anche per i danni da esso causati. Quanti genitori non hanno fatto vaccinare i figli perché da una parte spaventati da quanto detto da wakefield e dall’altra perché non avevano mai visto le conseguenze della non vaccinazione?

Spero che, qualora emerga la colpevolezza, vengano presi seri provvedimenti anche se, probabilmente, i provvedimenti verranno rigirati per spararsi pose da martire; il classico martire che scopre verità scomode e per tanto viene ostracizzato e perseguito. Ma meglio che il martire venga mantenuto dai suoi seguaci boccaloni e non dalle casse dell’erario.

Pergamena di laurea in scienze del gombloddo – versione italiana

Grazie all’impegno dell’onorevole C. S.* (laureato di spicco di cotale univesità) ecco la versione localizzata in italiano della celeberrima pergamena di laurea in scienze del complotto rilasciata dalla prestigiosa Youtube University.

laurea_youtube_italiana

 

*A quanto pare ha chiesto la localizzazione in italiano perché quella in inglese non la capiva.

 

 

sacro colpo della risata beffarda di hokuto

Circa 2000 anni fa, la Dinastia Principale di Hokuto dominava già il mondo come “Scudo dell’Imperatore del Cielo” (ovvero l’Imperatore della Cina, ritenuto una Divinità). Alla morte dell’Imperatore , la Cina entrò in quel periodo storico chiamato “Guerra dei Tre Regni” ( 206 a.C.-220d.C. ), durante il quale venne sconvolta dalle lotte tra le fazioni appartenenti ai 3 Generali che si erano divisi il territorio. I Monaci Tutelari della Dinastia di Hokuto erano molto preoccupati… dovevano fare in modo che un uomo si elevasse al di sopra di tutti gli altri. Tale guida doveva discendere dal ramo principale della Dinastia e il suo compito era quello di creare una nuova e invincibile arte marziale. La scelta ricadde su Shuken, il quale, partendo dalle basi del ’arte marziale della Dinastia Principale (Hokuto Soke), la quale aveva ormai raggiunto il suo limite, sviluppò un nuovo micidiale sistema di combattimento capace di adattarsi ad ogni situazione e di evolversi continuamente, non trovando mai un limite di potenza finito: L’Hokuto Shinken.

Da quello che sto vedendo nei vari forum e su twitter si è evoluto un nuovo tipo di attacco a bufalari e cazzari vari del web, colpo contro il quale attualmente hanno pochissime difese e contro il quale la tecnica “della montagna di merda” non ha efficacia.
La tecnica della “montagna di merda”, consiste nell’incasinare sempre di più il racconto e tirar fuori tre nuove bufale per confutare lo sbufalamento di una vecchia. Talvolta funziona contro certe smentite tecniche ad una bufala, parlo del mercurio nei vaccini che causa l’autismo e quando mi dicono che oramai è eliminato aggiungo che ci sono anche i virus e i batteri dentro i vaccini; e la discussione si allunga. O al complotto delle scie chimiche aggiungo quello di ladyD e poi i rettiliani massoni ebrei atei illuminati che vogliono dominare il mondo con il signoraggio.

Contro la tecnica della montagna di merda si sta dimostrando efficacissimo il sacro colpo della risata beffarda di hokuto noto anche come il colpo dei mille perculamenti. Smontare congetture campate per aria sui rettiliani, ladyD, le scie chimiche e il signoraggio può essere complicato, perculare qualcuno che le diffonde con l’hashtag #StrakerEraPresenteQuando invece è molto più facile e contro quel tipo di attacco aggiungere ai servizi segreti deviati, i rettiliani e le oscure trame di bigpharma serve a poco, anzi ti rendi molto più ridicolo.

La stessa cosa è capitata in alcuni articoli patascientifici pubblicati sul fatto come quello sulla chelazione; il forum era pieno di perculate e pernacchie verso l’autore e verso i complottisti che cercavano di tenergli il bordone.  Che si stia sviluppando una nuova, micidiale tecnica dialettica?

Per concludere un confronto fra due citazioni

Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi vinci.
Mahatma Gandhi

The fact that some geniuses were laughed at does not imply that all who are laughed at are geniuses.
They laughed at Columbus, they laughed at Fulton, they laughed at the Wright brothers. But they also laughed at Bozo the Clown.
[Carl Sagan – Broca’s Brain (1979), p. 64 ISBN 0394501691] from wikiquote

Il fatto che alcuni geni siano stati oggetto di ridicolo non implica che tutti quelli di cui si ride siano dei geni.
Hanno riso di Colombo, hanno riso di Fulton, hanno riso dei fratelli Wright. Ma hanno anche riso di Bozo il Clown
[Carl Sagan]

PS
#StrakerEraPresenteQuando Stanley Kubrick girò le riprese del falso allunaggio dell’Apollo.

Manifesto del partito complottista…

che succederebbe se nascesse un partito che sposa tutte le tesi e i desideri dei complottisti?

« Uno spettro si aggira per l’Europa: lo spettro del complottismo. Tutte le potenze del vecchio mondo si sono coalizzate in una sacra caccia alle streghe contro questo spettro: NWO e gli illuminati, Piero Angela e Paolo Attivissimo, scienziati e debunker. […] È ormai tempo che i complottisti espongano apertamente in faccia a tutto il mondo il loro modo di vedere, i loro fini, le loro tendenze, e che contrappongano alla favola dello spettro del complottismo un manifesto del partito stesso. »
[Marco Xarl, manifesto del partito complottista]

E’ ora che i complottisti abbiano un loro partito con il quale perseguire il potere e portare il mondo nella nuova era dell’aquario. Il partito ha lo scopo di unire i tanti ricercatori indipendenti della verità, i tanti inventori geniali denigrati, come Tesla e Einstein, dalla scienza ufficiale, i medici che eroicamente lottano, in nome delle cure innovative da loro scoperte, contro big pharma.

Scopi: realizzare finalmente il regno di gaia in terra, un mondo libero equo e solidale senza poteri forti e forze occulte.

Democrazia e partecipazione: tutte le votazioni dovranno svolgersi in pubblico e verranno votate via rete, inoltre per evitare voto di scambio il voto dovrà essere pubblico e palese.
Trasparenza: le peggiori porcate vengono fatte in segreto. Perciò tutti i politici dovranno indossare occhiali tipo google glass sempre e la loro vità sarà visibile in streaming 24 ore su 24 su internet. Idem per tutti i dipendenti pubblici.

Ambiente: Per evitare qualsiasi tipo di inquinamento elettromagnetico verrà vietata l’installazione di antenne trasmittenti nel raggio di 20 Km da scuole, ospedali e abitazioni. Inoltre verrà proibito produrre energia ricorrendo  a sistemi inquinanti come carbone, nucleare o termoelettrico, oppure a sistemi con alto impatto ambientale come idroelettrico solare o eolioco. L’energia verrà prodotta solo mediante sistemi LERN di generazione o catturando, secondo i più avanzati studi di Tesla, l’energia della risonanza di schumann.
Per lottare contro i tanker occorre chiudere lo spazio aereo nazionale e permettere solo i voli corretti. Pertanto tutti i voli dovranno essere ispezionati da un rappresentate dei comitati contro le scie chimiche. L’ispezione dovrà essere trasmessa, per trasparenza, in streaming.

Scuola: abolizione di voti ed esami in quanto iniqui e discriminanti. Chiunque avrà il diritto di conseguire qualsiasi titolo voglia.

Ricerca: l’unica ricerca ammissibile è quella degli stati vibrazionali superiori. Pieno finanziamento a tutti i progetti alternativi ed ai ricercatori indipendenti per portare avanti le loro ricerche sulla free energy e lo sviluppo psicospirituale. Avvio di un grande progetto per il perfezionamento dell’uomo e della donna. Vietata assolutamente la vivisezione.

Trasporti: verranno permessi solamente veicoli mossi da motori innovativi a inquinamento zero grazie a tecnologie che superano gli oramai obsoleti principi della termodinamica. Le persone potranno muoversi grazie ad autobus ad aria compressa e navi mosse da generatori LENR.  Siccome tutto verrà prodotto a Km zero non sarà necessario lo spostamento di merci da una parte all’altra. Pertanto non si proseguirà con la TAV e si provvederà a smantellare la rete ferroviaria italiana.

Sanità: pieno accesso a tutte le cure alternative di comprovata efficacia (omeopatia, cristallopatia, urinoterapia, iridiologia, limone e peperoncino, bicarbonato…). I vaccini, in quanto resi inutili dalle cure precedentemente elencate verranno banditi completamente.

Economia: per combattere il signoraggio verranno rese pubbliche le specifiche delle banconote ed inoltre, ad ogni persona verrà permesso di stampare tutto il denaro cui abbisogna.

se interessati a partecipare o integrare il manifesto commentare sul forum o scrivere shevathas at gmail dot com 🙂

Grillo servo di bigghepparma…

Grillo e il Maalox, Twitter insinua: «Pubblicità occulta?»
fonte: http://www.corriere.it/foto-gallery/politica/speciali/2014/elezioni-europee/14_maggio_26/grillo-maalox-twitter-insinua-pubblicita-occulta-d07f5024-e507-11e3-8e3e-8f5de4ddd12f.shtml

Ecco spiegati tutti i voti persi: erano quelli dei complottisti vegan-animalari che hanno scoperto che beppe era un uomo del NWO e che nascondeva scii kimici nel blogghe…