Per un pugno di follower…

Follia in Rete: 26enne si spara alla testa per avere più follower su Facebook

Ha attivato il live video su Facebook, mostrandosi armato di pistola.

Poi, tra l’incredulità di migliaia di utenti, si è sparato alla testa.

Ma Nae Wat Dao, 26enne thailandese, non voleva morire.

Ex affiliato alla malavita locale, sapeva come usare un’arma. E difatti si è ferito solamente di striscio.

Il suo intento, dice la polizia, era quello di aumentare i propri follower con un gesto sensazione e clamoroso in diretta.

La folle vicenda è riportata oggi da numerosi media internazionali.

Per completare l’opera, Nae è andato in ospedale, si è fatto medicare, e ha postato le foto della ferita sul suo profilo.

Il suo gesto è però arrivato all’attenzione delle autorità, che lo hanno arrestato.

Il giudice ha poi disposto il ricovero in un ospedale psichiatrico.

Il video-choc è stato rimosso.

http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2016/04/22/follia_in_rete_26enne_si_spara_alla_testa_per_avere_pi_follower_s-68-490483.html

Annunci

Bufala o darwin award?

Usa, pubblica un “selfie” mentre guida
Trentaduenne muore subito dopo

Cortney Ann Sanford stava aggiornando il suo profilo Facebook mentre si trovava al volante della sua auto. Si è schiantata con un camion.

Si è scattata un selfie e ha aggiornato il suo stato su Facebook: così facendo si è distratta e ha perso di vista la strada, scontrandosi frontalmente con un camion. Courtney Ann Sanford, una ragazza che viveva a High Point, nel North Carolina, è morta sul colpo.

La donna, 32 anni, era alla guida della sua auto, e col cellulare stava aggiornando Facebook. L’ultimo messaggio, inviato alle 8.33 del mattino, recita “The happy song makes me HAPPY”, in riferimento probabilmente alla nota canzone di Pharrell Williams. (…)

da: http://www.unionesarda.it/articolo/notizie_mondo/2014/04/28/usa_pubblica_un_selfie_mentre_guida_trentaduenne_muore_subito_dopo-3-365115.html