I nemici dei miei nemici sono i miei amici…

Stavo leggendo le polemiche fra Bergoglio e Salvini ed il fatto che il papa abbia rifiutato di ricevere Salvini se quest’ultimo non cambiava idea sui migranti.

Come al solito le convinzioni son state cambiate in nome della convenienza; dai social, almeno da parte dei miei contatti “di sinistra” son spariti tutti i riferimenti ai vari scandali “pedofilia&clero”, riferimenti che venivano tirati fuori durante le discussioni sull’omosessualità e sulle unioni civili o sull’utero in affitto.

Mi ha stupito anche il comportamento degli strozzapreti, quelli che la chiesa deve star fuori dalla politica italiana; se la chiesa deve stare fuori deve stare fuori sempre, sia che convenga perché va contro salvini sia che non convenga perché va contro vendola. Se chiedi che la chiesa stia fuori quando è contro e giustifichi che stia dentro quando è a favore, non sei per la laicità dello stato quanto per essere tu ad allearti con la chiesa. Però se ti allei poi non stupirti di dover pagare l’obolo a san pietro.

La vicenda Salvini – Bergoglio è ottima per vedere chi sono i veri laici e i paraculo pronti che a seconda della convenienza del momento, e sui secondi non ho una buona opinione.

PS

Provate ad immaginare se Bergoglio non avesse voluto ricevere la boldrini o qualcun’altro se prima non cambiava idea sull’aborto o sull’utero in affitto, cosa avreste pensato…

l’omofobia, le leggi, gli utili idioti e la nuova chiesa…

Stavo seguendo su FB il dibattito che si è generato, dopo la morte del ragazzo di 14 anni di Roma, riguardo alla richiesta di una legge contro l’omofobia.
E l’impressione che ho avuto è che gli omosessuali vengono, di nuovo, cinicamente usati come carne da cannone nello scontro fra due “chiese”. Da una parte la chiesa cattolica e dall’altra la santa chiesa del politically correct, con quest’ultima che specula su notizie simili per chiedere interventi legislativi a supporto della sua santa dottrina, come già capitato con la pessima legge sul femminicidio.

Secondo la santa chiesa del politically correct l’omofobia è causata anche dall’insegnamento della dottrina cattolica. È vero che la chiesa considera peccato qualsiasi forma di sesso al di fuori del matrimonio, ma se fosse vero che l’omofobia è colpa degli insegnamenti riguardo al sesso della chiesa cattolica mi chiedo come mai non abbiamo anche la scambistofobia, l’orgiofobia, la meretriciofobia(1) la conviventofobia.  Lo scambio di coppia, il sesso se non si è sposati, le orge, l’andare a prostitute son tutte azioni considerate, dalla chiesa peccati gravi allo stesso modo di avere rapporti omosessuali; perché i rapporti omosessuali generano l’omofobia e i rapporti fuori dal matrimonio non generano la concubinofobia?

Quindi perché usare gli omosessuali come terreno di scontro con la chiesa cattolica? Perché la nuova chiesa del politically correct vuole compiere la classica azione di tutte le chiese: diffondersi imponendo la sua visione del mondo e la sua morale, e per far questo ha bisogno di sostituirsi alla vecchia chiesa ed alla vecchia morale, ecco perché ogni pretesto è buono per polemizzare con la vecchia chiesa, per accusarla di essere retrograda e voler discriminare e contemporaneamente mostrarsi come una nuova chiesa più ecumenica e, apparentemente, più tollerante(2), e gli omosessuali sono una categoria apparentemente discriminata(3) che si presta tanto a fare da testimonial per la nuova chiesa. Cinicamente vengono usati e poi, come capita con la carne da cannone, abbandonati quando non sono più funzionali alla causa.

E la causa reale è avere una legge, sulla falsariga delle leggi Mancino e Scelba, da usare per chiudere la bocca a tutte le voci scomode(4) fuori dal coro, nel caso capitato a roma una legge sull’omofobia è inutile, una volta ottenuto l’obiettivo desiderato delle esigenze della carne da cannone non se ne terrà più conto.

Roba già vista con il matrimonio omosessuale, alla richiesta iniziale si son accodate tante e tali richieste: e i diritti delle coppie di fatto? e i diritti degli animali? e i diritti dei migranti, e i bambini di gaza etc. etc. che non s’è più capito cosa si stesse chiedendo di attuare. E infatti non s’è fatto niente.(5)

(1) Anzi quando un noto politico italiano è stato bacchettato per essersi intrattenuto, a pagamento. con signorine ricordo che si son alzate poche voci a ricordare, ai prelati che bacchettavano, che, a meno che non ci siano violenze in camera da letto due (o più) persone adulte e vaccinate possono fare quello che vogliono.

(2) Potere dare del maiale a Tizio e del verme a Caio, soprattutto se di qualche specifica parte politica, ma non azzardatevi a dare dell’orango ad qualcheduno/a diversamente pigmentato/a.

(3)A parte il poter stipulare un contratto matrimoniale c’è qualcosa che è vietato, dalla legge, a due persone dello stesso sesso e permessa a due persone di sesso opposto?

(4)In un forum che frequento i commenti che puntualmente vengono cassati sono quelli, corretti, in tema e ben argomentati ma che contrastano con le idee dell’autore del blog. I post di sostegno e i post contro che contengono solo insulti o sembrano scritti da trogloditi sgrammaticati restano. Un gioco manipolativo per far vedere che chi è contro è capace solo di scrivere insulti sgrammaticati.

(5) Un caso da manuale dell’applicazione della tecnica “Abbraccia Estendi Estingui”.

libera chiesa in libero stato

Alla tirata d’orecchie da parte di Bagnasco, nessuno dei politici atei illuminati ha ripetuto quanto a suo tempo detto per il referendum sulla procreazione assistita o relativamente al matrimonio omossessuale: che la chiesa dovrebbe farsi i BIP! propri e non ingerire nella politica dello stato. Mi chiedo con che faccia si lamenteranno poi alla prossima entrata a gamba tesa della CEI.