Il ritorno dell’antifascismo militante

E come prevedibile i social son pieni di gente che inneggia all’antifascismo militante ed alla resistenza duepuntozero come quando vinceva berlusconi. 

E proprio quell’antifascismo di facciata, ipocrita che badava solo a mostrarsi a folle adoranti come il puro più puro (che epura gli altri un poco meno puri) ha reso centrale per vent’anni Berlusconi perché, vedi la parabola Travaglio, si campa bene facendo da San Giorgio contro draghi di cartapesta e giocando a fare i puri visto che non dovevano sporcarsi le mani.

PS

A quanto pare tutti i vips che avevano annunciato l’addio all’italia in caso di vittoria del fascismo hanno deciso di rimanere e fare la resistenza. Pertanto venerdì sera al cineforum G. M Riccardelli verrà proiettata la versione integrale restaurata della corazzata Kotionkin; seguirà dibattito: ma non sarebbe meglio ridoppiare “l’occhio della madre” con l’occhio del genitore 1 per essere più inclusivi?

Pubblicità

2 pensieri su “Il ritorno dell’antifascismo militante

  1. il governo non è ancora formato (saranno delle belle scene – prepariamo i pop corn) e già si raglia sulla fine della costituzione e sul regime.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.