Pensieri sparsi sulle elezioni

La fila trans

La denuncia di Monica Cirinnà: “La divisione tra uomini e donne ai seggi è una discriminazione a persone trans e non binarie”

Sorgente: La denuncia di Monica Cirinnà: “La divisione tra uomini e donne ai seggi è una discriminazione a persone trans e non binarie”

Il problema denunciato dalla cirinnà è stato poi sollevato anche da altri attivisti come La Torre. Mostra impietosamente un motivo della perdita di consenso del PD/CSX; se il problema era così importante, visto che la signora era in parlamento cosa costava presentare una leggina ina ina ina per avere un unico registro elettorale senza distinzioni per sesso. O ancora più semplicemente chiedere una circolare del ministero dell’interno per avere una fila unica? Non ci voleva niente, al ministero c’era la Lamorgese, si poteva fare immediatamente e senza colpo ferire. Quindi l'”adesso se ne accorgono” ci sta tutto così come l’accusa di fare polemiche pretestuose per avere visibilità.

La peggiore destra di sempre

Alla fine a furia di gridare al ritorno del fascismo, a furia di dipingere scenari foschissimi se non vincevano i buoni buonissimi ha vinto la Meloni. Trent’anni di accuse di ritorno del fascismo se vince il cdx oramai hanno stufato e vengono considerate poco credibili soprattutto da una parte che ha stiracchiato e piegato le norme costituzionali piegandole secondo la convenienza. Speriamo che almeno la smettano con il: se non votate noi allora arrivano i fascisti e comincino a fare proposte.

Il partito delle influencer

Quanti voti hanno spostato influencer, cantanti e prezzemoline varie? A vedere i risultati pochi, molto pochi. D’altronde erano solo una sciocca parodia del cantante impegnato negli anni ’70. Pesa anche l’errore di far prima proclama di pubbliche virtù sull’ecologia e la tutela dell’ambiente e poi andare in elicottero a prendere un aperitivo con gli amici. Per alcuni la situazione sta diventando brutta, percepiti come nemici da chi hanno contrastato e come inutili da chi invece hanno cercato di sostenere. Ci saranno un bel po’ di riposizionamenti.

Pubblicità

4 pensieri su “Pensieri sparsi sulle elezioni

    • Più che altro difficilmente potranno ripresentarsi come i “salvatori della patria” capaci di dare quell’in più per sconfiggere il fascismo.
      Come era capitato con Dario Fo; consideratissimo prima che si candidasse alle comunali di milano, poi prese un misero 3% e finì decisamente accantonato dalla sua stessa parte.

      "Mi piace"

      • si rivenderanno come “voce contro il regime”. ai tempi fo si era già bruciato ripetute volte. questi qui hanno ancora spazio per un ulteriore paio di figure da scemi.

        "Mi piace"

  1. almeno i cantanti anni ’70 sapevano comporre belle canzoni e/o anche cantarle, compresi alcuni di quelli impegnati….
    gli influenzer al massimo fanno venire l’influenza. intestinale per la più parte dei casi

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.