Vietare i jet privati, perché no?

Quando Renato Soru mise la tassa sul lusso che colpiva le imbarcazioni che facevano scalo in sardegna ottenne solo solenni figure di merda; come prima conseguenza tutti i diportisti che facevano la rotta spagna – italia  e viceversa fecero le soste tecniche non nei porti del nord sardegna ma in quelli della vicina corsica. Si narra che in un porto di bonifacio comparve un cartellone con sopra scritto Grazie Soru. Il risultato fu un duro colpo ai porti turistici sardi e al loro indotto, chi riforniva di carburante e di cibo le navi, la security e gli altri servizi legati alla diportistica. Poi la tassa venne addirittura “cassata” sia dalla corte di costituzionale che da quella europea. 

Con il divieto di jet privati penso che si ripeterà lo stesso, gettito zero e tanti danni all’indotto legato ai jet privati. Si pensa di colpire il riccone e si finisce a far licenziare l’autista dell’autocisterna o il ragazzo che si occupa di fornire le derrate alimentari. Tutto questo solo per lucrare i voti di qualche ecoimbecille convinto che “bisogna punire i ricchi che prendono il jet per fare l’aperitivo in sardegna”.

Se per assurdo comunque approvassero la norma quello che capiterà, per me, sarà:

Prima cosa: le aziende che forniranno leasing degli aerei “privati” sposteranno la sede fuori dall’italia, ma nulla vieta a Tizio di acquistare servizi forniti da una azienda UE. E non puoi vietarli di fare servizi in italia.

Seconda cosa: il vippame si sposterà da qualche altra parte, e sposterà i suoi soldi. Il che vuol dire che anche i soldi della costa smeralda andranno da qualche altra parte. E chi deve prendersi cura dell’autista dell’autocisterna o del personale di servizio degli aeroporti per la gestione di quel traffico?

Terzo e se la santa e incontestabile europa poi ci darà le bacchettate nelle mani chi paga per il disastro fatto? Fratoianni e Bonelli? No, finirà che saranno i pesci piccoli e non il riccone a prenderselo nel didietro.

Pubblicità

2 pensieri su “Vietare i jet privati, perché no?

  1. inoltre vietare i jet privati fa parte di quelle misure della categoria “invidia”: i jet privati sono in un numero miserabile (poche decine di migliaia sul pianeta, nella zona del centinaio in italia), quindi sulla gran scala delle cose hanno una influenza trascurabile. ma il principio è sempre lo stesso. qualcuno deve dare il buon esempio / deve essere “punito”. l’importante è che quel qualcuno non sia io.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.