Il patentino per il voto e le percentuali

Ogni tanto gira sui social la proposta, demenziale, di un patentino, rilasciato dopo un esame di cultura generale, per votare. Bene; un paio di giorni fa Salvini ha rilanciato la proposta di flat tax, ovvero aliquota unica per l’imposta sul reddito, e su twitter gira questo messaggi condiviso da molti supporter della sinistra:

Siete a un pranzo,
ci sono alcuni che mangiano aragosta, caviale e champagne a fiumi.
Voi prendete una pizza.
Alla fine si paga alla romana.
“Alla romana”

Prima considerazione, uguale aliquota non significa uguali tasse; il fatto che un paio di jeans scarsi di marca popolare con lo sconto del 10% costino 20 euro non significa affatto che un paio di jeans di marca “molto alla moda”, gucci, dolce e gabbana o altre, anch’essi venduti con lo sconto del 10%, costino 20 euro. Mi immagino la scena: uno scandalizzato che chiama la finanza perché, siccome in vetrina ci son jeans, scarsi, venduti con lo sconto del 10% a 20 euro allora anche i jeans gucci con lo stesso sconto devono costare anch’essi 20 euro. Come andrà a finire?

Seconda considerazione; rompono tanto i coglioni che ci son tanti ignoranti che non capiscono niente e che il voto di un colto è uguale a quello dell’ignorante, propongono provocatoriamente esami di cultura generale per poter votare e poi cascano in tremendi strafalcioni da, a voler essere buoni, livello di scuola media inferiori (o elementare) (1). Quanti passerebbero un esame di cultura generale ove non ci siano solo domande come: qual’è il film preferito dal presidente del cineforum Guidobaldo Maria Riccardelli? Nella celebre scena dell’occhio cosa spingeva la madre? ma qualcosa come “si risolva la seguente proporzione: 10 sta a 100 come x sta a 250” ? Penso si precipiterebbero in piazza ad urlare al fascismo, alla lotta contro la cultura e al voler impedire ai colti(2) di esprimersi(3)

(1) Cioè se non capite nulla di matematica allora sicuramente non potere capire nulla neppure di economia e di molte altre materie tecnologiche e scientifiche. Sono questi gli errori che palesano la grassa ignoranza e fanno classificare fuffa qualsiasi messaggio sull’argomento. Più o meno la stessa cosa degli ecoimbecilli che discettano di politiche energetiche e poi confondono la potenza, che misurata in kilowatt, con l’energia, misurata in kilowattora. Errore da cartellino rosso immediato, con lancio artistico del libretto, in qualsiasi esame attinente alla fisica.

(2) “La matematica e le scienze non sono cultura, la cultura è solo la speculazione filosofica.” Quanto danno sta facendo ancora il pensiero crociano sulla scienza.

(3) Se si fosse preso come esempio il test di preselezione del concorsone, un bel po’ di laureati in filosofia incapaci di capire i sillogismi aristotelici avrebbero perso il diritto di voto.

Pubblicità

4 pensieri su “Il patentino per il voto e le percentuali

  1. il fatto che la matematica sia un mistero per una percentuale notevole della popolazione, in italia, non è esattamente un segreto (vedere la storia della macchina rmc che avrebbe dovuto avere una sua centrale nucleare per funzionare). ma non credo che il problema sia la matematica. una diffusa convinzione, in italia, è che i “ricchi” debbano pagare per tutti (con “ricco” un livello economico variabile a piacere, secondo le situazioni, che va da “plurimiliardario” a “il vicino con il suv”). quindi, usando l’esempio del tweet, la realtà sarebbe “siccome sono a cena con gente che mangia aragosta e caviale e bevo champagne, la mia pizza con la birra me la pagano loro”.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.