Mi sembra sia un’ottima proposta.

Marco B
omissis
·
22h
Perché non venga solo sbandierato, pregasi chi propone 100% rinnovabili in Italia nel programma elettorale di indicare ora esattamente dove collocare gli impianti fotovoltaici ed eolici. E i sistemi di accumulo. Prima del 25 settembre. Grazie.

Mario Tozzi ⛏

· 4 ago
Perché non venga solo sbandierato, pregasi chi propone nucleare in Italia nel programma elettorale di indicare ora esattamente dove collocare le centrali. E il deposito unico per le scorie. Prima del 25 settembre. Grazie.

13 pensieri su “Mi sembra sia un’ottima proposta.

    • No.
      100% rinnovabili è una impossibilità (cazzata) tecnica.

      Avere il nucleare è una impossibilità (difficoltà) burocratica, i siti esistono.

      "Mi piace"

      • Caorso, trasferiti in Slovacchia tutti i 5.900 fusti contenenti scorie radioattive, per il loro trattamento.
        ll deposito nazionale dei rifiuti nucleari non sarà in Emilia-Romagna: nessun sito in regione. 28 aprile 2022
        Caorso è stata chiusa nel 1990. Ma di cosa parliamo ancora.
        Una classe dirigente seria e competente forse è in grado di gestire il nucleare, la nostra è incapace di gestire persino la normalità.
        Non siamo strutturati per il nucleare, molto meglio le fogne visto chi ci rappresenta (sia a destra che a sinistra. )

        "Mi piace"

        • il fatto è che chi rappresenta spesso vuole speculare su nimby, che a breve porta moltissimi voti, lasciando le rogne ai posteri. Un esempio è la vicenda xylella. La lotta contro la cura drastica fatta da cazzari assortiti: attrici, cantanti, panzana shiva, politicanti pseudoecologisti… alla fine è servito solo a far diffondere la malattia senza che nessuno abbia fatto autocritica. Per il nucleare è lo stesso.

          "Mi piace"

          • Io opto per la manifesta incapacità di gestire cose complicate. Il nucleare è sicuramente una cosa complicata.
            Ho messo a terreno dei nuovi olivi brevettati in Italia resistenti alle malattia

            "Mi piace"

    • Per il nucleare è facile: Caorso, Latina, Trino, Montalto e Sessa Aurunca hanno le licenze ancora valide.

      Il deposito, da piemontese campanilista sostengo Saluggia, c’è già l’85% delle nostre scorie, sarebbe più facile ed economico non trasferirle chissà dove ma solo di un paio di centinaia di metri.

      Invece come triplicare la superficie della penisola è decisamente un problema di ordine metafisico.

      "Mi piace"

        • Il bello di una licenza è che non è emessa dagli abitanti, ma dalle autorità competenti.

          In caso contrario, non ci sarebbero autostrade in Italia.

          "Mi piace"

          • Lo so visto che mi hanno espropriato il terreno a un prezzo ridicolo e deprezzandomi il valore della casa a nome della comunità.
            Poi non gli bastava e sempre a nome della comunità volevano farmi passare anche una superstrada sempre a costo zero a fianco alla mia abitazione.
            Abbiamo una classe politica e dirigenziale che fa schifo di corrotti e incompetenti. Il nucleare è per paesi seri di sicuro non per l’Italia.
            PS la superstrada immagino con suo disappunto questa volta l’hanno fatta passare da un’altra parte.
            Immagino che anche le case vicino ad una centrale nucleare aumentino di valore o sbaglio?

            Studi che evidenziano un incremento dei tumori nei bambini che vivono vicino alle centrali nucleari

            Sono numerosi gli studi fatti in varie parti del mondo (USA, Spagna, Inghilterra, Germania, Canada, Svezia, Francia, Giappone) che hanno considerato la relazione tra insorgenza di vari tipi di tumore e vicinanza a centrali nucleari.

            Le prime evidenze di una correlazione tra leucemia e installazioni nucleari risalgono al 1983, quando si osservò che i bambini che abitavano vicino all’impianto di riprocessazione del combustibile nucleare di Sellafield (Inghilterra) sviluppavano leucemie. Dopo di allora ci furono molti altri studi epidemiologici che hanno dimostrato un aumento del rischio di contrarre la leucemia tra i giovani che vivevano vicino alle centrali nucleari. Così, nel 1986 è stato pubblicato uno studio in cui si dimostrava un incremento della leucemia nei bambini che vivevano vicino all’impianto nucleare di Dounreay in Scozia (nota 1 – vedi allegato note in basso).

            "Mi piace"

  1. Scusa l’off topic, ma il 25 settembre si vota e bisogna votare informati per qualsiasi partito si voglia esprimere il consenso. Per informarsi non c’è modo migliore di confrontare le promesse fatte nel passato con i risultati conseguiti. Ho raccolto in un libretto (Ebook o cartaceo) tutti i post del mio blog https://sergioferraiolo.com relativi alla campagna elettorale per le politiche del 2018. I temi sono gli stessi. Potrete confrontare quanto promesso e quanto mantenuto. Il libretto, nella versione Ebook è gratis fino al 30 agosto. Il libretto è disponibile a questo indirizzo: https://www.amazon.it/dp/B0B9CHBCQ6/
    Mi raccomando: votare informati!!!!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.