la fonte di ogni nequizia

Allora Rizzo è stato espulso dal partito comunista e Luxuria in un tweet poi cancellato ha commentato con: “troverà chi è come lui: omofobo, filoputiniano, antiquato, destrorso e misogino”.

Devo dire che il messaggio di luxuria l’ho trovato interessante perché mostra come chi si sposta da A a B è praticamente il gemello cattivo del sauron di turno mentre chi si sposta da B ad A, come la neosposina, ex fidanzata di Silvio, invece è un santo dell’empireo appena disceso dal cielo cui vengono perdonate tutte le colpe passate presenti e future. Se continua la narrazione finirà che lei era una povera verginella fatta rapire dai cattivoni, resa prigioniera e stuprata per un sacco di tempo dal porco, come capitato per la povera oceania platino.

Non apprezzo molto Rizzo, anzi spesso le mie idee sono antitetiche alle sue, ma ho difficoltà a credere che “di botto” sia diventato omofobo, filoputiniano, destrorso e misogino. Antiquato lo era e lo rimane come molto ciarpame ex comunista. Imho la colpa di Rizzo è di non condividere la narrazione che adesso il novello Hitler pro tempore sia Putin e che chiunque sia contro la santa alleanza di tutti i popoli liberi della terra di mezzo sotto le bandiere di Gondor minimo minimo sia un Nazgul, Ok, ci può stare, ma le altre accuse come omofobia o misoginia, perché? Sembra che non si accetti che una persona possa essere di opinioni opposte solo su qualche idea e condividerne altre; no, se non accetta una sola idea allora significa che le rigetta tutte. Cosa che io trovo essere decisamente infantile e sciocca, il voler dividere il mondo in buoni buonissimi e cattivi cattivissimi. Comportamento che poi porta a madornali errori di valutazione.

Da notare comunque anche un’altra zappa sui piedi; dare dell’omofobo a Rizzo solo perché non è d’accordo con luxuria mostra impietosamente come l’accusa di omofobia abbia affiancato l’accusa di fascismo come sistema dialetico per vincere i dibattiti stroncando la persona. Invece di entrare nel merito è meglio tirar fuori l’accusa di omofobia per zittire. Bene, bello, peccato che questo modo di comportarsi poi possa far dire a ragione che il ddl zan per “punire l’omofobia” intende in realtà “punire il non essere d’accordo con la narrazione dei buoni”, cioè voler usare il codice penale per chiudere il becco a chi ha idee diverse bollandole come omofobe.

Alla fine son messaggi e comportamenti come questo a “demolire” il ddl, molto, ma molto di più che le pittoresche chiassate di Pillon. Dovrebbero ringraziare Pillon di esistere perché senza capro espiatorio cui scaricare le colpe dei fiaschi avrebbero dovuto spiegare la decisione del “muro contro muro” e di voler andare alla conta quando non si avevano i numeri…

3 pensieri su “la fonte di ogni nequizia

  1. Io non ho mai seguito Rizzo, ma da un po’ di tempo vedo sue prese di posizione citate da varie parti, e mi trovo sempre d’accordo con lui: sono pure e semplici affermazioni di buon senso, da persona che non si fa dettare quello che deve pensare in base a una qualche agenda politica.

    "Mi piace"

    • A quanto pare wordpress cercava di inglobare il post da facebook e veniva bloccato dalle impostazioni sulla privacy. Adesso invece, l’ho trasformato in un link “reale”, funziona.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.