sul DDL Zan

Ecco questo delirio messaggio della Litizzetto spiega bene perché sono contro il decreto Zan

Che tempo che fa

“C’è un decreto che si chiama decreto Zan, proposto dal senatore del PD Alessandro Zan. La camera l’ha approvato e ora, al Senato… zan! L’hanno bloccato.
Questo Ddl dice semplicemente che se tu insulti o picchi una persona per via del suo orientamento sessuale o per il suo genere o per la sua disabilità, devi subire una condanna pecuniaria o penale. Tutto qui. Non vedo cosa ci sia di strano.

Io invece cose strane ne vedo un paio; se picchi una persona, non per via del suo orientamento sessuale o del suo genere ma perché non ti va a genio la sua pettinatura, oppure perché è obeso(1), porta gli occhiali o segue il curling cosa succede? Niente, nessuna condanna penale o pecuniaria? Mi sembra di no, il reato di aggressione, lesioni etc. etc. c’è nel codice penale.

Se meni un tifoso di curling omosessuale perché tifoso di curling, e tu odi i tifosi di curling. meriti di essere condannato mentre se meni lo stesso tifoso perché omosessuale, e tu odi gli omosessuali, vieni assolto? Mah, mi sembra non funzioni così.

E allora, il ddl zan a cosa serve? A malignare direi il poter diffondere fondi a pioggia per sostenere i cacciatori di draghi invisibili…

Anzi mi sembra strano che non esista già un decreto così. Ma scusa. Abbiamo abolito la segregazione razziale, la pena di morte, abbiamo messo fuori legge il delitto d’onore, abbiamo imparato a costruire le fogne e a non buttare la merda dalle finestre, e siamo ancora qui a discutere se sia lecito insultare o picchiare gli omosessuali?

Domanda scema: è lecito insultare o picchiare le persone, indipendemente dal loro orientamento sessuale? Se la risposta è no, come del resto così è, a cosa serve il ddl Zan ripeto?

Ma allora a questo punto rimettiamo in discussione tutto, così facciamo prima. Guidare contromano in autostrada: riconsideriamo questa opzione.
Via la differenziata. Buttiamo la spazzatura dove ci pare fuck you.
No ma abbi pazienza. Il Parlamento approva ogni anno decine di leggi assurde, da quella per regolamentare le dimensioni delle pere spadone e al diametro minimo delle vongole cornute, a quanto storto può essere il cetriolo senza infastidire l’Europa, a quanti sono i passi che può fare una verdura per essere considerata a chilometro zero… e non si riesce a fare una legge per evitare che una parte della popolazione possa essere aggredita e discriminata? Ma io non ci posso credere.”

– Luciana Littizzetto

E l’altra parte può essere aggredita?
Vostro onore il mio cliente l’ha menato perché era un ciccione, un secchione, aveva una cravatta assurda, e sosteneva anche che il curling è lo sport più bello del mondo, mica perché era omosessuale, anzi neppure lo sapeva. 

Guardi, se la vittima non fosse stata omosessuale l’avrei assolto, invece purtroppo lo devo condannare. La prossima volta che mena un tizio simile le dica di assicurarsi che non sia omossessuale.

(1) Occhio che considerare l’obesità equipollente alla disabilità fa scattare quasi in automatico le accuse di body shaming…

3 pensieri su “sul DDL Zan

  1. Come è noto a chi mi segue, non guardo la televisione da oltre 40 anni, quindi non l’ho mai vista in azione, vedevo solo la sua faccia sui giornali, la sua faccia da stronza, e per di più racchietta già a trent’anni, e mi disgustava. Poi anni fa ho visto uno spezzone ripreso da vari blog, con un discorso serio a proposito della violenza sulle donne in cui, in tono compreso e commosso e quasi con le lacrime agli occhi, ad un certo punto diceva: “L’uomo che ti picchia non è un uomo che ti ama, l’uomo che ti picchia è uno stronzo”. Ora, per me stronzo è uno che mi propone un appuntamento e poi mi dà buca, o uno che non mi dice che è sposato. Uno che mi mena non è uno stronzo, è un criminale. E una che non vede differenza fra uno stronzo e un criminale, chiamarla ritardata, oltre che immensamente stronza, sarebbe ancora un eufemismo.
    Fabbricare una legge che punisca chi usa violenza contro una specifica categoria di persone (posso chiederne una per gli insegnanti in pensione?) è più o meno come stabilire il coprifuoco in un’intera nazione con bar pizzerie ristoranti discoteche cinema teatri palestre piscine scuole di recitazione/musica/danza – ossia TUTTI i posti in cui la gente potrebbe andare di sera – rigorosamente chiusi: rende chiaro come il sole che lo scopo è tutt’altro.

    Piace a 2 people

  2. i motivi su cui si pesano le pene per un atto riconosciuto come criminale sono contenuti nel codice penale stesso alla voce aggravanti e attenuanti.
    la prima delle aggravanti è quella di aver commesso il fatto per motivi futili o abietti
    Caio massacra di botte Tizio perché Tizio è grasso, è checca, è vegano, è nazista, è trans, è calabrese, una o più delle ragioni (anche tutte, mica è proibito) vengono portate alla luce in dibattimento

    il giudice deve unicamente decidere e quali dei motivi siano futili, quali abietti e quali entrambi, e irrogare la pena in ragione di ciò

    la legge non può e non deve entrare nel dettaglio della futilità, dell’aberrazione, dell’abiezione, della miseria di un’anima o di una psiche. e se al giudice difetta il metro su cui misurare abiezione e futilità nun generale e nel particolare è meglio che cambi mestiere.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.