Platinette omofobo…

Stavo leggendo tutte le polemiche sorte riguardo alle dichiarazioni di Platinette sulla legge riguardo all’omofobia e ad alcune richieste del mondo gay.

le dichiarazioni sono queste (fonte)

“Mi irrita l’idea di dover limitare ancora una volta l’ironia, il linguaggio non convenzionale. Se dico a una persona “sei proprio una fin*****a persa”, che cosa c’è che non va? Ci sono famiglie orrende, nuclei familiari imbarazzanti ma perché non si può fare il family day se altri sfilano nel gay pride? E non sopporto il vittimismo, il piagnisteo continuo degli LGBT”.

“Purtroppo ho visto molte coppie omosessuali sacrificare il loro universo fatto di differenze quasi ne avessero paura, per una voglia di uniformità, per provare un senso di appartenenza. Sinceramente non capisco e trovo anche la questione oltremodo noiosa. Io sono per la singolarità, vorrei una legge per l’individuo e non ho alcun interesse a formalizzare una famiglia arcobaleno. che bisogno hanno del matrimonio, quando i rapporti omosessuali sono poliamorosi?”

Ovviamente nei social è partita la shitstorm contro platinette con attacchi violenti e ingiustificati. Piaccia o no ha espresso solo una sua opinione. Nessuno è obbligato a condividerla, è giusto giustissimo contestarla, purché civilmente. Invece ho visto attacchi feroci dove veniva accusato di essere un venduto, di essere il gay da operetta che si prostituisce per denaro, allo stesso modo in cui i “negri” non allineati alla retorica degli inginocchioni vengono chiamati spregiativamente “zio tom”, condito con un mix di vittimismo etc. etc.

Che dire? La prima cosa è che ci si può dichiarare “aperti al dialogo” solo se poi si accetta che gli altri possano esprimere, sempre nei limiti della civiltà e della decenza, opinioni che non ci trovano d’accordo. Come ho scritto altre volte sia il family day che il gay pride sono manifestazioni legittime, si possono contestare, ed è anche giusto, i motivi alla base della manifestazione ma è sbagliato contestare il fatto che persone possano manifestare, in accordo con le leggi e le norme, per le loro idee. Si chiama fascismo o totalitarismo.

PS pare che agli aperti mentalmente pronti al dialogo (purché il dialogante dia loro ragione) faccia particolarmente girare le scatole che si parli di “gaystapo”, chissà perché.

 

5 pensieri su “Platinette omofobo…

  1. Ho letto qualche giorno fa anche una presa di posizione di un omosessuale contro la legge anti omofobia, dicendo più o meno: io non voglio essere etichettato. Se vengo aggredito voglio che il mio aggressore sia punito per avere aggredito una persona, punto. Se motivi la sentenza di condanna col fatto che ha aggredito un omosessuale, tu mi stai etichettando.

    Piace a 1 persona

    • tralasciando banalità tipo “come dimostri che ti ha pestato perché sei gay e non perché avevi addosso una cravatta orripilante”, non ci si spiega perché quello che pesta a sangue qualcuno perché è gay dovrebbe essere punito più duramente di uno che ha pestato a sangue qualcuno perché non gli piaceva la cravatta (già che esiste la perfettamente adeguata aggravante “per futili motivi”).

      Piace a 1 persona

      • Perché se lo pesti per la cravatta, l’aggravante dei futili motivi è compensata dall’attenuante del raffinato gusto estetico disturbato dalla cravatta orripilante mentre se lo pesti perché è finocchio all’aggravante dei futili motivi si aggiunge quella del pregiudizio omofobo e quella dell’arretratezza culturale e quella del conservatorismo ostinato (quest’ultima mi è stata scritta – non riferita a me, ma non cambia niente) in uno scambio recente da una persona molto progressista, molto aperta, disponibile ad accettare tutte le opinioni e tutte le posizioni. A patto che non differiscano dalle sue, evidentemente.

        "Mi piace"

        • e se mi avesse pestato perché, effettivamente, gli avevo rotto le palle, e poi davanti al giudice mi mettessi a a piagnucolare ed ha dire che mentre mi pestava mi diceva anche “frocio di merda”?

          "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.