pensieri sparsi sulla vicenda open arms

Leggiamo attentamente la notizia (grassetti miei)

Sorgente: “Benvenuti”: i turisti accolgono i migranti sbarcati dalla Open Arms – L’Unione Sarda.it

“Benvenuti”: i turisti accolgono i migranti sbarcati dalla Open Arms
Un gruppetto guidato dalla leghista Angela Maraventano li ha invece contestati: “Danneggiano l’immagine dell’isola”

Alcuni hanno cantato, altri hanno battuto le mani.

Così hanno reagito i 107 migranti che hanno trascorso 19 giorni sul ponte della Open Arms e solo stanotte hanno messo piede a terra, dopo la decisione del procuratore di Agrigento di sequestrare la nave ed evacuare chi era a bordo.

Ad accogliere i profughi a Lampedusa, dove hanno trascorso la notte all’hotspot, piccole schermaglie tra pro e contro migranti. La maggior parte ha dato loro il benvenuto mentre un piccolo gruppetto, guidato dalla leghista Angela Maraventano, li ha contestati: “Danneggiano l’immagine dell’isola”.

Sul molo commerciale anche il parroco di Lampedusa, Don Carmelo Lamagra, che in questi giorni ha organizzato le veglie davanti alla Chiesa San Gerlando in segno di solidarietà.

La nave sotto sequestro, intanto, verrà portata al porto di Licata nelle prossime ore.

il titolo “turisti accolgono i migranti” mi ha fatto pensare molto; perché i turisti e non gli autoctoni? l’impressione è che si parli come degli elefanti, belli ed interessanti da vedere una volta ma scomodi da tenere a casa.  Mi ricorda tanto le polemiche su “piazza del carmine” e le lamentele sul suo degrado. Chi difendeva lo status quo della piazza a colpi di poverini devono rimanere in contatto con le famiglie, scappano dalla guerra etc. etc. spesso era gente che aveva pochissimo a che fare con la piazza ma che veniva a far la morale a chi si lamentava, come ad esempio chi aveva il negozio, o peggio il bar, vicino al “gabinetto a cielo aperto” della piazza.
Poi è noto che i turisti sono attratti da qualsiasi cosa sia particolare o abbia fatto notizia, vedi ad esempio le polemiche sui selfie davanti al relitto della costa concordia.

Da notare comunque che nel titolo si parli di turisti e nel corpo dell’articolo tale termine non compaia.

Un’altra cosa che mi ha colpito, i migranti poi diventano profughi; le due parole sono usate come sinonimi quando non lo sono, un profugo è uno che scappa da una situazione di guerra, uno che ha diritto alla protezione internazionale, un migrante invece no, è uno che cerca di trovare una vita migliore in un paese diverso dal suo. Gli italiani emigrati in america e sud america ai primi del 1900 erano migranti non profughi. Gli italiani morti a marcinelle erano migranti non profughi.

L’essere migrante poi, di per sé, non garantisce che lo stato scelto accolga o che la situazione migliori o peggio che lo stato “accogliente” abbia il dovere di migliorartela. Fare un minestrone fra migranti (regolari e non) e profughi significa solo incasinare il discorso e far considerare tutti uguali, sia chi viene regolarmente con visto e lavora “in chiaro”, chi vivacchia ai margini della legalità e chi invece finisce a fare il farabutto ed il manovale per la mafia, che poi è proprio l’accusa più abusata dagli antirazzisti: “siete indistintamente contro tutti i negri.”


A quanto pare si ripete il gioco del “si sequestra la nave, si fanno scendere tutti e poi dopo si dissequestra e riparte”. Gioco imho molto pericoloso, se mostri che la “legge” è flessibile incentivi le persone a chiedere sempre e di più “flessibilità”.

Da notare anche la tempistica, la spagna aveva messo a disposizione risorse e porti e improvvisamente la nave è stata sequestrata.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.