riguardo alla professoressa sospesa per il video su salvini

Adesso si conosce qualche notizia più precisa sulla vicenda; che dire? sarò contro corrente ma penso che la docente avrebbe dovuto far capire ai ragazzi le stronzate che stavano scrivendo e dicendo, questo fa parte della formazione.

Piaccia o no il dare dell’Hitler, a sproposito, è ancora diffamazione. Nel discorso politico, soprattutto fra i fans di questo o di quello, non si persegue perché altrimenti si ingolferebbe all’istante tutta la macchina della giustizia italiana però sarebbe opportuno insegnare una certa “continenza” nelle affermazioni.

Devo dire che sarei curioso di leggere il lavoro fatto dai ragazzi, ma temo che si risolva a quattro slogan copiati pedissequamente dai media conditi da qualche variazione sul tema “Salveeeny cacca pupù”.

Devo dire che questo articolo comunque non mi è piaciuto molto per come esprime, mescola il racconto della vicenda con alcune interpretazioni funzionali alla tesi: “rappresaglia fascista stile giacomo matteotti”.

Sorgente: Corriere della Sera (grassetti miei)

«Allontanarmi dalla scuola è la ferita più grande», parla la prof di Palermo sospesa per il video su Salvini
Rosa Maria Dell’Aria sospesa per un video realizzato dai suoi alunni di un classe di una scuola di Palermo, in cui si confrontavano le leggi razziali al decreto sicurezza

PALERMO – Mentre dai balconi veniva rimosso qualche striscione anti-Salvini, in una scuola di Palermo era stata già comminata una severa punizione contro una professoressa di italiano, Rosa Maria Dell’Aria, sospesa per due settimane perché i suoi ragazzi hanno paragonato il decreto sicurezza del ministro leghista alle leggi razziali. Il tutto con una ricerca video e una serie di slide in cui non c’è tanta differenza fra Salvini e il Duce. Materia incandescente. Esplosa sui media a indagine interna già svolta e a sentenza comminata. Verdetto sancito dal provveditore dirigente di Palermo, Marco Anello, in corsa per coprire la carica di dirigente regionale, forse ossequioso, dicono esponenti del Pd, nei confronti del ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, anche lui leghista.

Non c’è tanta differenza fra Salvini e il Duce. Se ciò è vero i ragazzi hanno fatto una colossale stupidaggine dimostrando di non aver capito nulla e di essere facilmente manipolabili. Ricordo che i paragoni funzionano nei due versi; se paragoni la tragedia del fascismo a quanto sta capitando adesso poi non stupirti se qualcuno inizierà a pensare che gli ebrei assaltavano i treni per andare nei lager così come i migranti prendono le navi per andare nei lager del CIE. Sono stronzate simili che portano poi ad una rivalutazione della figura del Duce (qui).

Da notare come, in chiusura, sia scritto che la punizione sia stata comminata forse per far carriera cercando di carpire le grazie del ministro dell’istruzione.

Bussetti

Tutto parte infatti da un tweet inviato due mesi fa a Bussetti da un attivista di destra, Claudio Perconte, raccontando con qualche iperbole il senso di slide e video prodotti all’istituto industriale Vittorio Emanuele di Palermo dai ragazzi impegnati in una ricerca sui migranti: «Salvini-Conte-Di Maio? Come il Reich di Hitler, peggio dei nazisti. Una professoressa ha obbligato dei quattordicenni a dire che Salvini è come Hitler perché stermina i migranti. Al Miur hanno qualcosa da dire?». Roboante quesito rimbalzato all’ufficio scolastico provinciale trasformato in un tribunale con sorpresa della prof che a quel punto s’è affidata a un legale, il figlio, Alessandro Luna, la cui memoria difensiva non ha impedito la sospensione scattata l’11 maggio.

Alcune precisazioni: nel caso di comportamenti non consoni nel posto di lavoro è proprio il provveditorato a dover giudicare il dipendente e nel caso comminarli una sanzione; cosa prevista da tutti i contratti pubblici, non è che se, ad esempio, ho reiterati ritardi non giustificati, il mio datore di lavoro non possa prendere provvedimenti disciplinari e debba per forza denunciarmi e aspettare la pronuncia del tribunale.

Proviamo poi a fare un esperimento mentale: se invece di Salveeny – Hitler la ricerca avesse riguardato che so, le cose buone fatte da Mussolini e le cose buone che fa Salveeny, sareste ancora contrari alla punizione per la docente? Se la risposta è no, allora forse  si sta facendo il solito doppiopesismo…

Adesso che tutto è diventato pubblico, a scuola i ragazzi protestandifendendo la prof e i colleghi avviano una raccolta firme perché il provvedimento rientri. Come spera ancora l’avvocato Luna: «Gli studenti hanno fatto un paragone tra leggi razziali e decreto sicurezza partendo da un ragionamento sui diritti umani. Dopo aver letto tanto, anche il libro Questa sera è già domani di Lia Levi, premio Strega 2018, e le dichiarazioni di Liliana Segre».

Qui vedo la tecnica difensiva del solito paraculismo all’italiana: pensare che se la stronzata è stata fatta per alti motivi allora non è giusto che se ne paghino le conseguenze.

Le reazioni

(…) Le senatrici e i senatori del Movimento 5 Stelle in commissione cultura attaccano il ministro: «Non è accettabile in un Paese libero e civile, nato su fondamenta antifasciste, assistere a un fatto inqualificabile come la sospensione di una docente da parte degli ispettori scolastici per non aver esercitato una censura preventiva sul lavoro di un suo studente. Chiediamo che il ministro Bussetti chiarisca quanto accaduto», concludono i parlamentari pentastellati.

Il solito stantio antifascismo di facciata. Faccio notare comunque una cosa: la docente non è perseguita per una “censura preventiva” quanto per aver permesso che venissero presentate tante belle stronzate approvando il lavoro dei ragazzi invece di stroncarlo. E se i ragazzi invece di Salvini – Hitler avessero paragonato le cose buone fatte dalla lega con quelle fatte da Mussolini con una ricerca stile “istituto luce”? Anche in quel caso nessuna censura preventiva e nessuna conseguenza per la docente?  Io credo che sarebbe stata chiesta la testa di studenti, docente, preside, provveditore, ministro dell’istruzione e di Salveeny

Spiace dirlo ma se questo è l’antifascismo, allora state facendo tantissimo per sdoganare il fascismo, voi e non quei quattro scalmanati di casapound o forza nuova.

5 pensieri su “riguardo alla professoressa sospesa per il video su salvini

  1. ci sarebbe da osservare che questa solerzia nel controllare l’integrità degli insegnanti e la qualità del loro insegnamento era nettamente più lasca una manciata di lustri or sono: ai tempi, mezzo corpo insegnante passava tranquillamente una percentuale preoccupante del tempo che avrebbe dovuto dedicare all’istruzione a pontificare sulle vere o presunte nefandezze compiute da berlusconi.

    Piace a 1 persona

    • È capitato anche nella mia scuola; come risultato della propaganda antiberlu hanno ottenuto la trasformazione di una proiezione di Schindler List in un party di neonazisti con saluti romani, faccetta nera cantata a squarciagola , viva il duce e viva hitler urlati ogni 5 minuti

      Piace a 2 people

  2. Qualche considerazione:
    -di fatto stanno dando del nazi-collaborazionista a Mattarella che quel decreto lo ha firmato.
    -di fatto danno dei nazi collaborazionisti ai vari consiglieri e alla corte costituzionale che non l’hanno bloccato.
    -con certi paragoni mostrano che di storia non hanno letto o capito nulla ma che vanno a slogan.
    -si mostrano troppo in malafede per rendersi conto dei primi tre punti.
    -qualcuno potrebbe iniziare a pensare che non è malafede ma stupidità e assenza di conoscenza, e che tutte le storie sulla loro presunta superiorità intellettuale siano balle.

    Ora si può dire quello che si vuole del Salvini ma questi qui, I facciamorete il PD Zingaretti questi, sarebbero i salvatori?
    Non sono un esperto ma qualche libro, più di uno anzi più di dieci sull’argomento nazisti l’ho letto e la stupidità di certi paragoni è incredibile, il paragonare Salvini al nazismo è un insulto alla storia ma sopratutto a quello che è accaduto, è uno sminuire un ridicolizzare che sta già avendo i primi effetti, quello che tu temi sta già accadendo, la stessa tecnica è stata usata abusata in america e ho visto vignette satiriche americane su i poveri migranti che implorano di entrare nei campi di sterminio mentre i nazi cercano di buttarli fuori e commenti del tipo, “e allora noi dovremmo credere a certe cose?”, Se il tuo gran Satana Hitler è come Salvini o Trump come puoi averne paura, come puoi credere che sia stato tanto malvagio, come puoi credere che i suoi seguaci siano stati il male assoluto?

    Votare questa sinistra significa auto-certificarsi come idiota, e te lo dice uno che l’ha votata fino all’altro ieri, e dirò di più: chi tace acconsente.

    Piace a 3 people

  3. Ho ‘tentato’ di vedere il video su ‘virgilio’ e dico ‘tentato’ perchè dopo un paio di minuti nei quali si confrontano ad mentula canis situazioni legate all’una e all’altra legge, naturalmente partendo dal presupposto che il fascistissimo-xenofobo-razzista-eccetera eccetera Salvini abbia tolto con l’abolizione del permesso di soggiorno per ragioni umanitarie ‘ogni diritto e ogni possibilità di integrazione ai migranti’ non ce l’ho più fatta a reggere la serie di frasi fatte e banalità della serie ‘manuale del perfetto naziprogressista’.
    A mio personale parere la sospensione è sacrosanta: già l’argomento del video è quanto meno opinabile:
    paragonare delle leggi che tolgono i diritti, su base razziale, a una minoranza presente da secoli sul territorio ad altre che vogliono regolamentare l’immigrazione ce ne passa.
    Si può essere contrari a queste ultime, magari anche considerarle inique e spietate, ma un paragone simile è una assoluta corbelleria.
    Un insegnante seria avrebbe dovuto far capire ai ragazzi la differenza o, perlomeno, spiegar loro che la Giornata della Memoria dovrebbe servire a non far dimenticare una orrenda tragedia, non a fare propaganda politica,
    Poi, chiaro, pretendere che dei naziprogressisti si mettano contro qualcuno che fa qualcosa contro Salvini è come pretendere che una pornostar sia vergine…
    Vedi l’esimio signor Grasso che, da buon sinistroide, considera ‘intelligente’ chi la pensa come lui…

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.