Creare razzismo how to /16

Una riflessione di “pallequadre” che condivido completamente.

E ogni singola volta devo far notare che a raccontare cazzate si ottiene l’effetto opposto, che si ottiene solo rabbia e la gente incazzata non si comporta in modo razionale.

In poche parole: hanno rotto i coglioni, e nemmeno poco.

E’ forse la quarantesima volta che leggo una fake news sul “razzismo dilagante” nel nostro paese, tutto perché non hanno nient’altro da dire di intelligente.
(…)

Questi continuano a balbettare di attacchi razzisti, di pestaggi, di uova in faccia per il colore della pelle, di aggressioni, licenziamenti, boicottaggi e dipingono un quadro generale che NON ESISTE.
E sapete cosa porta tutto questo? Che la gente quando vede un caso di razzismo vero pensa “eh ma non è grave” perché abituata a sentire di ben peggio.
Cosa vuoi che sia un insulto ad un tizio quando altri vengono malmenati per strada?

E tutto questo per cosa?
Perché saranno coglioni?

Un pensiero su “Creare razzismo how to /16

  1. Il problema e’ che col livello di analfabetismo che c’e’ in Italia, scrivere cazzate conviene. Neanche un lettore su 20 si va a verificare le notizie. Un articolo clickbait con un titolo altisonante ha molta piu’ influenza di un articolo scritto bene con le fonti verificate. Basti guardare i commenti ai video dei gruppi fogna di FB.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.