Fondi europei e incapacità italiana

Tristemente concordo su tutta la linea.

Hic Rhodus

Prima di fare alcune amare riflessioni, tutte basate su esperienze dirette, vi suggerisco di guardare questo breve filmato di Milena Gabanelli, che spiega come l’Italia non sappia utilizzare i fondi europei (che meglio dovrebbero essere chiamati “soldi nostri” che Bruxelles ridistribuisce a fronte di progetti e programmi).

https://www.corriere.it/dataroom-milena-gabanelli/fondi-ue-europa-saldo-italia-trattati/479a69ac-3853-11e9-af2a-db624861da78-va.shtml

Il video è comunque corredato da un testo con cifre e grafici; il dato in assoluto più eclatante è il seguente: della programmazione 2014-2020, l’Italia, a fine 2018, aveva speso solo il 3%. Ciò significa che nei due anni residui deve programmare, bandire gare, valutarle, proclamare i vincitori, erogare fondi, curarne il monitoraggio, verificare la corretta esecuzione, pretendere e certificare i rendiconti finanziari, realizzare una valutazione di efficacia, per un montante pari a 41 miliardi di euro (il 97% dei quasi 43 miliardi assegnatici); se non ce la si fa, semplicemente quei soldi tornano a Bruxelles che li ridistribuirà (quei soldi nostri

View original post 1.092 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.