La smettiamo di gridare al fascismo ogni cinque minuti?

Ottimo articolo da condividere tutto, spazi e virgole compresi.
Imho la denuncia di fascismo mostra solo l’incapacità di fare proposte alternative o di mettere in campo idee diverse. Un nemico in comune consente di mascherare le profonde differenze politiche e di dare una impressione di coesione fra forze che altrimenti si salterebbero vicendevolmente al collo in una gara demenziale a chi è più puro.

Il Velo

Allora, articolo che volevo fare da un po’ di tempo in risposta da un certa tendenza che vedo apparire sempre di più in quel meraviglioso e magico mondo che è l’internet, ovvero il gridare al fascismo in puro stile “al lupo! al lupo” non appena il politico di turno fa qualcosa che non ci piace.

Metto le mani avanti perché so che questo è il tipo di articoli che può venire frainteso: io non mi considero davvero né di destra né di sinistra, più per una questione che non mi piace sentirmi ingabbiato in una definizione che per altro. Penso nello specifico che nel momento in cui ci definiamo iniziamo a smettere di ragionare di caso in caso, di volta in volta, iniziando a seguire ciecamente la bandiera più in voga del lato che abbiamo scelto, avendo paura di perdere i nostri compagni nel momento in cui non ci adeguiamo…

View original post 1.065 altre parole

Un pensiero su “La smettiamo di gridare al fascismo ogni cinque minuti?

  1. Purtroppo buona parte delle persone parte dal presupposto che la propria opinione, in qualunque campo, sia la sola, unica, santa e buona possibile e che chiunque non sia del suo parere sia un farabutto, o perlomeno un mentecatto.
    Questo vale anche per molti individui che si definiscono ‘democratici’ ‘progressisti’ eccetera eccetera ma non riescono a concepire che qualcuno possa pensarla in maniera differente.
    Finchè non si riuscirà a capire che chi non è del proprio parere è semplicemente uno che ha un’opinione differente e non un fascista o un bolscevico o qualunque altra cosa la situazione resterà quella attuale: chi perde comincerà le lamentazioni contro i propri avversari, il sistema politico, i mass media, il destino cinico e baro eccetera eccetera, naturalmente senza minimamente pensare a fare un esame di coscienza per individuare le reali cause della sua sconfitta…

    Piace a 1 persona

Rispondi a Paolo Ghezzi Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.