Un test per capire quanto sei portato a discriminare le persone.

Siete il responsabile HR di una azienda.

C’è un posto vacante nella vostra azienda, il boss vi chiede di incontrare i quattro candidati selezionati e di scegliere chi assumere. I candidati sono:

  1. Anna, una donna bianca eterosessuale.
  2. Bruno, un uomo bianco omosessuale.
  3. Carlos, un uomo di colore eterosessuale.
  4. Diego, un uomo bianco eterosessuale in sedia a rotelle.

Chi assumete?

Risultati:

Se avete scelto Anna siete degli omofobi razzisti che discriminano i disabili. Dovete vergognarvi profondamente. Meritate la gogna sui social.

Se avete scelto Bruno siete dei misogini razzisti che discriminano i disabili. Dovete vergognarvi profondamente. Meritate la gogna sui social.

Se avete scelto Carlos siete dei misogni omofobi che discriminano i disabili. Dovete vergognarvi profondamente. Meritate la gogna sui social.

Se avete scelto Diego siete dei misogini omofobi e razzisti. Dovete vergognarvi profondamente. Meritate la gogna sui social.

Se non avete voluto scegliere siete solo dei misogini omofobi razzisti che discriminano i disabili. Dovete vergognarvi profondamente. Meritate la gogna sui social.

Se ne avete voluto assumere più di uno, siete un incompetente che ha causato il dissesto finanziario dell’azienda causando il licenziamento di tutti i dipendenti. Molto probabilmente l’avete fatto solo perché siete dei misogini omofobi razzisti che discriminano i disabili e che odiano le aziende multiculturali equosolidali antidiscriminazione e le vogliono far fallire. Dovete vergognarvi profondamente. Meritate la gogna sui social.

Annunci

17 pensieri su “Un test per capire quanto sei portato a discriminare le persone.

  1. Mi pare che le risposte siano errate, ad esempio per Anna si dovrebbe parlare di misoginia e non di omofobia né di disabilità però, avendo dimestichezza con la “logica” dei guerrieri sociali credo che le cose vadano bene anche così, del resto Anna può sentirsi un maschio bianco diversamente abile come Bruno può considerarsi a sua volta una poc o una bame diversamente abile e così via, ma cosa più importante chi può permettersi di assumere gender e disabilità?
    Mettiamola così, in un mondo logico credo ci siano da fare correzioni, in questo attuale, va tutto bene così.

    Mi piace

  2. Ah no mi sono sbagliato io, ho letto scegliere e capito respingere… come non detto, a furia di star dietro la giustizia sociale comincio a diventare come loro.
    Fuori di testa.

    Mi piace

    • Nah, l’abilità & la capacità sono cose superate e legate al secolo passato, un modo sorpassato di ragionare legato all’ideologia patriarcale e suprematista dei “vecchi bianchi morti”.
      Ora si è nel futuro si devono abbandonare certe mitologie bianche, illusorie sessiste razziste, come l’imparzialità la reciprocità e, suvvia, merito abilità e capacità.

      Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.