Perché il pd non riesce a convincere

Basta pensare a questo tweet di Toscani

Sono pronto a fare una foto di gruppo a , , , , , (e altri?) per un grande manifesto di resistenza. Questa fotografia sarebbe l’occasione per discutere del grande futuro che ci aspetta. Ci state?

Faccio notare il termine “resistenza”, non “opposizione” ma resistenza. Il PD è ancora schiavo, come il PCI e tutti i suoi discendenti, della retorica della resistenza. La resistenza la fai contro un nemico interno e se sei pronto a scatenare una guerra civile, altrimenti fai opposizione. Usare toni “guerreschi” e forti e poi lamentarsi dei toni della controparte è semplicemente un comportamento da faccia da culo.

Seconda cosa: cosa hanno intenzione di scrivere in quel manifesto? La procedura corretta vorrebbe che prima si facesse un programma e poi si chiedesse a chiunque ci si riconosce di parteciparci. Fare una ammucchiata, come nel 2006, di tutti quelli non al governo ha portato come risultato:

  • Al governo, a guida prodi, più berlusconiano della storia d’italia: zeppo di ministri, sottosegretari, che si teneva in piedi grazie a poltrone date a pioggia.
  • Ad un programma meraviglioso, di 246 pagine, nel quale si riconoscevano completamente Bertinotti e la Binetti, Mastella e Di Pietro e tutti i leader dei vari cespugli e cespuglietti ai piedi dell’ulivo.
  • Alla clamorosa vittoria del 2008 del cdx, alla morte della sinistra “arcobaleno” ed al crollo di tutti gli intellettuali di sostegno.

Vale la pena ripetere quell’esperienza?

Per contrastare politicamente servono proposte politiche, idee e persone disposte a portale avanti. Altrimenti si poi forse si vince, per logoramento dell’avversario, ma sicuramente non si convince.

6 pensieri su “Perché il pd non riesce a convincere

  1. Probabilmente questa sinistra la “resistenza” la fa nei confronti di un intero popolo colpevole forse di avere aderito al fascismo! Di sinistra rimane quindi solo un internazionalismo come ideale supremo in cui non c’è una distinzione tra popoli, tra noi e loro, ma purtroppo c’è una distinzione molto più radicale e profonda tra un’élite superiore disposta ad asservirsi al Capitale finanziario e il popolo populista per definizione, che quindi non è in grado di scegliere e va governato per il proprio bene in nome di pseudoideali superiori. Scusa se forse sono stato un po’ troppo radicale, ma a sinistra a parte il PC di Rizzo non vedo spiragli di buon senso o di democrazia, ma solo di estremismi molto più radicali di quelli che può rappresentare un Salvini o una Le Pen ( basta vedere i risultati in Italia o in Grecia con Tsipras)

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.