Immigrati regolari, irregolari, richiedenti asilo e clandestini

In certi casi capita che certe azioni fatte per sostenere una causa alla lunga si rivelino talmente idiote da trasformarsi in boomberang e sostenere chi porta avanti le cause opposte.

Ad esempio, nel caso dell’immigrazione, quando si parla di migranti si cerca sempre di confondere i migranti regolari con i migranti irregolari, i richiedenti asilo ed i clandestini.

In realtà si tratta di gruppi diversi che, ovviamente, hanno diritto a trattamenti diversi; il mettere tutti nello stesso calderone alla lunga porta più a considerare l’immigrato regolare alla stessa stregua del clandestino implicato in fatti di microcriminalità1.

Se aggiungiamo al calderone poi che spesso si cerca di risolvere i problemi a furia di indurre sensi di colpa e accuse, gratuite di razzismo, dentro alla pentola troviamo un cocktail esplosivo.

Perché il risultato sarà di far pensare alla gente che anche Ahmed, l’onesto e integrato pizzaiolo egiziano è come Samir pluricondannato per atti di microcriminalità e destinatario di tre decreti di espulsione più che pensare che Samir sia integrabile come Ahmed.

E poi dopo tutti questi pasticci hai voglia di stupirti dell’exploit della lega…


  1. Non conosci la lingua, non hai uno straccio di lavoro, o finisci preda di farabutti o finisci a fare il farabutto. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.