Il manifesto pro vita e la libertà di parola

Stavo leggendo le polemiche sul manifesto “pro vita” comparso a roma. Devo dire che la questione è stata gestita nel peggiore dei modi possibili.

Prima cosa; per me essere per il diritti alla libera espressione significa accettare l’obbligo di dover tollerare che anche gli altri possano esprimersi liberamente e dire, sempre che rimangano nei binari della legge, anche cosa che non ci trovano affatto d’accordo. Essere per la libertà di parola purché si possa dire solo quello che piace significa essere per la libertà di parola tanto quanto i capibastone fascisti.
Ed usare il “l’argomento X non deve essere usato perché offende” è un modo vigliacco per dirsi contro la libertà di parola.

Seconda cosa: in uno stato di diritto, tutto quello che non è espressamente proibito dalla legge è permesso. Scavalcare la legge cercando mille “alte” motivazioni etiche è un comportamento da stato totalitario. E la motivazione che qualcosa “disturbi” a qualcuno non è una valida motivazione legale, stop. Faccio notare come negli articoli “contro” si parli di attentato contro i diritti delle donne, contro la libertà di scelta ma non si dica: ai sensi della legge XYZ tale manifesto è illegale e pertanto non deve essere autorizzato. Permettere lo scavalco della legge per “motivi etici” è stato il grimaldello che ha aperto la porta alle peggiori porcate degli stati totalitari.

Terza cosa: sono abortista e penso che la donna abbia il diritto all’aborto, ma tale diritto non lo proteggi evitando di mostrare le conseguenze dell’uso di tale diritto o evitando che tale diritti venga esercitato in maniera consapevole. Che che se ne dica un aborto non è una seduta dal parrucchiere per cambiare taglio e non è una scelta da prendere a cuor leggero. In questa occasione sarebbe stato molto opportuno aprire il discorso sulla contraccezione; ricordo cosa disse il mio insegnante di religione del liceo: “Il sesso prematrimoniale è peccato ed è vietato dalla morale cattolica, però se peccate vedete di peccare cercando di fare meno danni possibili e prendete precauzioni.”1
Ho l’impressione che chi protesti contro il manifesto sia lui ad usare il corpo delle donne come “nobilitatore” per la sua lotta, per spostare la lotta dal campo delle discussioni e dei diritti nell’assoluto “bene contro male”. Buffo che spesso siano i primi a stracciarsi le vesti quando tale “giochetto” viene tentato dall’altra parte.

Quarta cosa: come ha scritto Mattia, quelle informazioni sono scientificamente corrette; temo che molti desiderino una nuova scienza politically correct e rispettosa delle minoranze e che nobiliti al rango di teoria accreditata qualsiasi punto di vista personale. Cosa che a me più che il rispetto delle persone ricorda tanto la scienza germanica opposta alla scienza giudaica2.

Ultima cosa, cito un altra mia docente, quello di filosofia:

Ogni diritto implica sempre due doveri: il dovere di non abusarne ed il dovere di permettere agli altri di godere dello stesso diritto.  Se tali doveri mancano allora non si sta parlando di “diritti” ma di arbitri e capricci.


  1. Buffo che molti sostengano che non si usino i sistemi contraccettivi per colpa della morale cattolica; morale che vieta anche il sesso al di fuori del matrimonio. Sono vietate entrambe eppure la prima si fa nonostante ciò mentre il secondo divieto, meno grave poi, viene rispettato pedissequamente… mah. 
  2. Stonzata colossale che però ebbe il vantaggio di far perdere la germania nazista nella corsa verso la bomba atomica. 
Annunci

Un pensiero su “Il manifesto pro vita e la libertà di parola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.