In america fanno ironia sulle nostre elezioni, e allora?

Su FB un mio contatto ha segnalato questo filmato

ove il comico ironizza sulle elezioni italiane e sulle pagliacciate fatte dai nostri candidati.

Io non riesco a capire dove sia lo scandalo o cosa ci sia da vergognarsi; che salvini oramai sia un pagliaccio, che berlusconi sia diventato oramai Andreotti 2.0 è sotto gli occhi di tutti, che gli stellini viaggino di gaffes in gaffes e che a sx litighino su chi è il più puro che deve epurare gli altri, son cose vere e sulle quali ci ironizziamo pesantemente per primi noi stessi. Cosa c’è di male se un comico riprende le nostre barzellette? Noi italiani non abbiamo fatto lo stesso durante le elezioni ammeriggane? Ricordo di aver visto un sacco di gente che condivideva battutine ed articoli scandalizzati su Trump, qualcuno anche su Hilary, la Boldrini americana, quindi se noi abbiamo ironizzato su di loro cosa c’è di male se “ricambiano il favore”?

Da fastidio che ironizzino sulla qualità dei nostri politici? Beh direi che gli americani in quel campo hanno poco da vantarsi; a sentire i leftard il potus è un mix di Berlusconi, Salvini, Di Maio in versione extralusso. La sfidante invece è descritta benissimo dalla battuta: “Sei così imbecille che se facessero le Olimpiadi degli Imbecilli tu arriveresti secondo. Come, perché? Perché sei imbecille! (cit.)“. Non parliamo poi degli effetti dell’abbronzato, nobel per la pace, e dei vari casini (Siria, Libia, primavere arabe…) lasciati in giro per il mondo. Proprio gente che può permettersi di stare in cattedra a pontificare.

Quello che vedo nel fastidio per quel filmato è il solito provincialismo di chi vive ossessionato da quello che i vicini possano pensare di lui. Che non vive per paura del giudizio altrui. Oppure sta scadendo nel solito vizio italiano di voler arruolare a tutti i costi lavandaie estere per il lavaggio dei panni sporchi domestici. Ovvero arruolare i leader esteri per le beghe di cortile. Occhio che in quel campo nessuno è buon samaritano e ognuno mira al proprio tornaconto. La storia delle signorie mangiate perché a furia di chiedere l’aiuto del papa o del re di francia o dell’imperatore per le beghe di cortile ha fatto sì che papa, re di francia ed imperatore alla fine se le mangiassero, non ha insegnato molto.

Quindi ripeto la domanda; di cosa mi dovrei vergognare?

5 pensieri su “In america fanno ironia sulle nostre elezioni, e allora?

  1. Ormai come negli USA in Italia vige il partito unico. Chi dice che il PD è di destra, che il m5s è il nuovo PD, che Berlusconi è la perenne stampella del sistema neoliberista che ci comanda da decenni altro non fa che sottolineare come il modello economico made in USA sia in Europa e in Italia una realtà. Da HillaryTrump a Renzusconi passando per Di Ma(r)io (Monti) è tutta una risata

    "Mi piace"

  2. Io distinguerei quando le prese in giro vengono da politici o da non politici (in particolare comici).
    Nel primo caso mi offendo non per i contenuti, ma perché mi aspetto del rispetto istituzionale (cioè un politico straniero può criticare il mio paese ma non può prenderlo in giro).
    Nel secondo caso non mi offendo proprio per niente. Se la presa in giro è venuta bene ci rido sopra, se è venuta male prendo a mia volta in giro chi l’ha fatta. E si chiude lì.

    Piace a 2 people

  3. È tipico della razza italica fare mostra di patriottismo spicciolo quando qualcuno che non è italiano parla male dell’Italia. Noi possiamo farlo perché “è il nostro paese” (e parlarne male senza agire per migliorarlo ci esenta dalle responsabilità), gli altri non possono perché ognuno deve guardarsi a casa propria, e il rispetto, e il Belpaese, e blablabla.
    La verità è che appunto ci rode quando ci prendono per il culo, perché sappiamo benissimo che abbiamo parecchio per cui essere presi per il culo ma non ci va assolutamente di cambiare le nostre abitudini di merda. Il campanilismo da tre soldi serve a compensare la pochezza delle persone, da sempre.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.