Femminicidio, numeri gonfiati?

un mio contatto su FB ha condiviso una lettera di una associazione contro la violenza sulle donne, lettera che polemizzava, come tradizione, contro il festival di sanremo.

Ammesso che oramai il far polemiche sul festival è una tradizione italiana più radicata del presepe e della gita di ferragosto, devo comunque dire che la lettera mi ha colpito, soprattutto per alcune sue affermazioni. Quella che mi ha colpito è questa:

Italia (…) dove si conta una media di 200 donne uccise ogni anno per mano dell’uomo che dice, o meglio diceva, di amarle.

200 “femminicidi” all’anno? mi son sembrati troppi. Per curiosità ho fatto una ricerca su google e sono arrivato ad una pagina dell’istat con i dati sugli omicidi del 2016; da notare che l’italia è fra i paesi con meno omicidi cui la vittima è di sesso femminile.
Se vogliamo approfondire, la tavola 1 porta i valori assoluti degli omicidi del 2016:

 

RELAZIONE DELLA VITTIMA CON L’OMICIDA Maschi Femmine Totale
Partner (marito/moglie, convivente, fidanzato/a) 6 59 65
Ex-partner (ex-marito/moglie, ex-convivente, ex-fidanzato/a) 1 17 18
Altro parente 33 33 66
Altro conoscente 20 9 29
Autore sconosciuto alla vittima 97 21 118
Autore non identificato 94 10 104
Totale 251 149 400

Se consideriamo partner ed ex partner arriviamo a 78 “femminicidi”, ed anche se li consideriamo tutti arriviamo a 149, valore ben lontano da una media di 200 “femminicidi” l’anno. Forse la stima di 200 è un tantinello esagerata.

Non si può neanche dire che riguardo al numero di femminicidi il 2016 sia stato un anno fortunato perché, se si guarda il grafico 3 sempre nella pagina dell’istat, si nota che il numero di omicidi di donne è più o meno costante nel tempo, le variazioni sono molto piccole.

Adesso non dico che chi parla di un fenomeno debba dare i numeri precisi al quinto decimale dopo la virgola ma da circa 100, a voler essere generosi, a circa 200 l’errore comincia a diventare alquanto significativo. E se viene gonfiato il numero di “femminicidi” il sospetto che anche gli altri numeri di donne molestate che puntualmente vengono tirati fuori per descrivere l’emergenza femminicidio siano numeri leggermente gonfiati appare alquanto fondato.

Un altra affermazione che mi ha divertito era quella che a sanremo c’erano troppi cantanti “lui” e poche cantanti[1] “lei” Adesso l’uguaglianza di genere deve essere infilata in ogni dove? Però stranamente si parla di eguaglianza sul palco di sanremo oppure nei consigli di amministrazione. Difficilmente si parla di scarsa presenza femminile alla guida delle betoniere oppure di contrasto alla scarsa presenza maschile negli asili e nelle scuole elementari.

3 pensieri su “Femminicidio, numeri gonfiati?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.