Post preventivo sul femminicidio

Il signor distruggere ha pubblicato, nelle sue pagine FB, il seguente screenshoot.

Non è ancora successo nulla quindi non accusatemi di victim blaming. Il comportamento di lui è inqualificabile; non è giustificato considerare una persona come una propria proprietà e, se ci son fondati sospetti che lei voglia mettere le corna, allora meglio farsi qualche domanda su quanto ci si fida di lei e, nel caso, troncare da subito il rapporto. Pericoloso anche che lui non riesca a contenere e controllare la rabbia.

Lei invece, spiace dirlo, è una completa idiota, la “vittima” ideale in un film  horror o un thriller. Cosa cavolo vuol dire “chiedere il permesso” ed essere controllata via cellulare? A me è capitato di trasmettere “in tempo reale” la posizione via GPS ma quando facevo dei trekking oppure quando ero in viaggio e bisognava coordinarsi per il pranzo.  Non di certo per rassicurare il partner sulla posizione quando uscivo con gli amici. L’usare il cellulare per “tracciare” gli spostamenti del partner mi sembra una grave mancanza di fiducia; e se non c’è fiducia in un rapporto, per me, c’è “grossa crisi” nel rapporto.

La reazione della tizia alla sfuriata mi ha stupito: lui ti fa una scenata, ti rompe il cellulare e tu ci rimani ancora assieme, anzi chiedi consiglio su come scusarti? Ma sei scema a rimanerci assieme? Perché simili indizi di possibile degenerazione violenta del rapporto non vengono colti? Lui potrebbe diventare un potenziale carnefice ma ciò avviene anche grazie a lei che si avvia a diventare una vittima perfetta.

Perché rimanerci? perché non lo molla? perché l’aveva scelto? Queste, che che ne dicano le isteriche che blaterano sempre e comunque di victim blaming, son domande che è lecito porsi, così come la domanda cruciale: “perché non insegnare alle donne a riconoscere i potenziali violenti e sfancularli da subito invece di avviarci un rapporto?” Spesso le esplosioni di violenza non son raptus momentanei ma sono il risultato di una lenta degenerazione del rapporto. Rapporti malati che prima si troncano meglio è.

Perché si parla tanto di dover educare gli uomini a non essere violenti e non si parla di educare le donne a riconoscere e sfanculare i violenti e chiedere aiuto il prima possibile, soprattutto prima che la situazione degeneri in maniera pessima? Imho sarebbe opportuna anche e soprattutto l’educazione femminile; se sei educata a sfanculare il violento poi non ti trovi in situazioni dove sei costretta a sperare che “lui” sia stato educato a non essere violenta. Questo però suona come una bestemmia per le femministe sia perché responsabilizza le donne e le loro scelte: se scegli di stare con un toro in overdose di testosterone allora stai con un toro in overdose di testosterone, e ci stai perché tu l’hai scelto rischiando che lui poi, se non trova altri sfoghi, si sfoghi con te. Banale logica.

Una cosa che viene insegnata ai maschietti, sarà per colpa della maledetta cultura patriarcale, è che devi essere tu il primo a prenderti cura del tuo culo cercando di evitare di fartelo rompere e quindi tenere comportamenti appropriati ed evitare di correre rischi inutili ed evitabili. Questo può suonare come una costrizione alla libertà ma ahimè il mondo cui viviamo è questo, non è il villaggio dei puffi.

Certo la storia della povera “martire” uccisa dal mostro di turno vende di sicuro meglio della storia della tizia che sceglie di stare con un toro in overdose di testosterone per il suo essere un toro in overdose di testosterone. E che a causa della sua scelta finisce incornata, dal toro che lei stessa ha scelto. Con la martire invece puoi fare tante belle sfilate con le scarpette rosse così chic e fare tanto vittimismo.

Quindi prima di provare a pensare ad educare i tori in overdose di testosterone a comportarsi come placidi agnellini forse sarebbe molto più opportuno educare qualche donna a riconoscere da subito le situazioni di pericolo ed evitarle o scappare il prima possibile.

19 pensieri su “Post preventivo sul femminicidio

  1. Ok d’accordo ma la presunzione è che (ad un certo punto) non esistano più tori in overdose di testosterone o uomini che si sentano in diritto di provarci con una donna in minigonna, così come si pensa sia giusto non torturare i prigionieri o farsi giustizia da sé

    "Mi piace"

          • Lo so ma presumo che l’uomo non sia un leone o una scimmia che non può controllare i suoi istinti (ho fame-uccido, sono in calore-provvedo) ma un essere senziente che ha fatto e fa tuttora scelte (volendo noi siamo diversi dai mussulmani su tali argomenti) e quindi trovo svilente l’argomento beh ma non andresti allo stadio coi bambini, col Rolex alle Vallette etc. poi certo si fa di necessità virtù ma mi piacerebbe una visione più evoluzionistica (imho)

            "Mi piace"

          • io nn porterei i bambini in curva,ad esempio,ed io stesso ho declinato…troppi animali per i miei gusti,eppure il calcio mi piace.
            Dovrebbe essere una festa di sport?
            dovrebbe! E’ il dovrebbe che ti frega.

            Piace a 1 persona

  2. A me certi post del SD mi sembrano talmente impossibili e assurdi da risultare non credibili.

    Io non frequento Facebook proprio perchè è pieno di idioti e di gente che condivide il nulla ma leggere questo post o quello della tipa che l’ha preso nel cul@ per anni senza capirlo mi sembrano francamente inventati.

    Ora non dico che li inventi il SD ma piuttosto che la gente, soprattutto in quei gruppi chiusi di tipo settaristico, scriva quei testi per avere un ritorno per il proprio ego derelitto da una vita vuota ed insignificante.

    Piace a 1 persona

  3. Ma veramente non ti viene il sospetto che una simile puttanata, oltretutto con sgrammaticature che sembrano messe lì apposta perché al naturale non scriveva così neanche mia madre che aveva la terza elementare e non ha mai letto un libro in vita sua, e una punteggiatura fatta ancora più apposta (sabato, sera) sia una colossale bufala? Ma guarda solo come è organizzato il discorso e la sequenza dei fatti!

    "Mi piace"

        • SD sta per signor distruggere, il tizio che ha pubblicato il post che ho ripreso

          Purtroppo quel post è molto verosimile, ho colleghi che lavorano a scuola nel sostegno e mi raccontavano storie simili già da un sacco di tempo prima che uscisse quel post. Magari alcune storie, squallidissime, le racconto in un altri post.

          Velocemente, una vicenda vista quasi direttamente, una cara amica, insegnante, l’ha avuta in classe.
          Scuola media, lei, 14/15 anni, bocciata un paio di volte, belloccia, famiglia disastrata, sceglie il pivello, 20 anni, perché, il tizio, si vantava di essere stato in riformatorio ed in carcere (microcriminalità, rissa e spaccio) ed aveva la fama del violento, per poter fare da “bulla” con i compagni di classe e talvolta con i docenti, usando la minaccia di chiamare “il moroso”. In quella classe l’aria era pesantissima e c’erano continui rimpalli fra docenti, preside e servizi sociali.

          Confermo anche per le sgrammaticature; ho visto di peggio nei compiti dei ragazzi delle professionali. Ecco perché anche se forse è un fake io l’ho considerato abbastanza verosimile

          "Mi piace"

          • Il senso del tuo post è psicologicamente affascinante, sarebbe da indagare approfonditamente proprio per capire perchè, a fronte di un evidente pericolo, la potenziale vittima scelga di andare in braccio al carnefice invece che scapparne.

            Questo comunque e purtroppo è problema complesso che proprio no ha una soluzione semplice…bisogna agire su troppi fronti (uomo-non-sei-padrone-della-tua-donna, donna-hai-i-mezzi-per-capire-quindi-evita-potenziali-problemi, società che deve accettare un nuovo assetto, scuola, ecc.)

            Penso e spero che altri decenni dovranno passare prima che il patriarcato svanisca definitivamente dalla nostra cultura

            "Mi piace"

      • no, regala loro un abbecedario ed una grammatica italiana… 🙂

        Scherzi a parte, rispondo qui anche per il commento di Shevatas. Seguo il SD da tempo, i casi umani che fa trapelare sono nella stragrande maggioranza verosimili, non dico assolutamente il contrario, conosco anche io gente che non è in grado di mandare un sms senza un errore per parola.

        Certi casi sono però all’estremo tipo appunto la tipa che non riesce a distinguere se il moroso le sta penetrando la SUA vagina o il SUO ano…ecco lì mi sembra una cosa inventata e che SD riporta acriticamente per cavalcare l’onda dei commenti, tutto qui.

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.