creare razzismo how to /5

Su twitter hanno segnalato questo articolo dell’ansa.

Il titolo è: Urla Allah Akbar in prefettura, espulso.

Ditemi cosa avete pensato. Io sinceramente quando ho letto il titolo ho pensato: ma cavolo, urlare “Allah Akbar” è motivo di espulsione? che cosa fuma il prefetto? Perché il titolo mi ha fatto pensare che l’espulsione sia stata conseguenza dell’urlo.

Poi leggendo il sottotitolo ed il resto dell’articolo ho capito che il titolo è solo un titolo acchiappaclick; il corpo dell’articolo chiarisce molto, e soprattutto fa capire che l’urlo c’entra poco o niente con l’espulsione.

Un marocchino 36enne che ieri si è inginocchiato in atteggiamento di preghiera davanti alla prefettura di Reggio Emilia, inveendo in italiano e gridando ‘Allah Akbar’ alla polizia, è stato portato al Cie di Torino in attesa di rimpatrio. Già colpito da quattro ordini di espulsione, verso le 13.30 era prostrato davanti al portone della prefettura e sferrato un violento calcio al portone mentre un agente lo stava aprendo. Ha poi urlato offese: “Io amo Allah, voi siete dei diavoli, ammazzo tutti i diavoli”.

Ok: ubriaco, diceva frasi sconnesse e già destinatario di quattro (quattro!) decreti di espulsione. Direi che l’espulsione immediata sarebbe stata sacrosanta anche senza la chiassata. La chiassata è solo una ciliegina sulla torta. Ci sarebbe da chiedere come mai il tizio sia ancora qui nonostante quattro (quattro!) decreti di espulsione.

Pare sotto gli effetti di alcolici, è stato portato al pronto soccorso. Agli agenti l’uomo ha rivolto frasi sconnesse e anche quella “Allah Akbar”. Secondo la Digos il marocchino era stato arrestato in passato per reati di droga e denunciato per porto di armi e strumenti atti ad offendere. Dopo le visite mediche è stato dimesso e al Cie di Torino attenderà l’espulsione. La perquisizione nell’abitazione di conoscenti che lo avevano ospitato, risultati estranei ai fatti, ha dato esito negativo.

Fra le altre cose ha urlato “Allah Akbar”; informazione fondamentale che mostra sotto tutta un altra luce le altre informazioni: “Già colpito da quattro ordini di espulsione (…) arrestato in passato per reati di droga e denunciato per porto di armi e strumenti atti ad offendere. “. Avesse urlato “amo il cazzo1” avrebbe avuto diritto a permesso di soggiorno a vita, posto di lavoro nella megaditta con diritto ad un ufficio attrezzato con scrivania in mogano, poltroncina in Skai o finta pelle, telefono, pianta di ficus (simbolo del potere)?

Io sinceramente mi chiedo: quante polemiche, infondate, per discriminazione religiosa o per razzismo, genera un titolo cretino? capisco l’esigenza di attrarre il lettore e che: “marocchino fa chiassata in prefettura, espulso” sarebbe finito presto nel dimenticatoio però.

Purtroppo molti leggono solo il titolo e un titolo simile è benzina per gli scontri fra il gruppo “italiani duri&puri” e il “risorse fans club”.


  1. secondo l’Innominabile, la sorella di Hastur, urlare “W la figa” è solo da maschio patriarcale misogino femminicida che vuole opprimere le donne riducendole al loro organo genitale. Tale frase secondo i sacri dettami del politically correct è permessa solo alle lesbiche. L’essere una risorsa omosessuale invece è una combo di vittima di oppressione. 
Annunci

3 pensieri su “creare razzismo how to /5

  1. E perché fra tutti i miliardi di piante esistenti sul pianeta sei andato a scegliere proprio il FICus, eh? Il solito maschio becero veteromaschilista fallocentrico fallocratico fallomane falloso fallace fallimentare! Vergognati! Almeno, per restare in tema, potevi scegliere un bel cactus!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...