Libertà di scelta: no alla scuola dell’obbligo

posto un accorato appello che condivido pienamente; basta con questo obbligo di studiare tante materie e per di più inutili, quante persone sono morte per non sapere chi era Carlo Magno? quante sono morte per non aver “distinguito” un congiuntivo da un condizionale?
Tutta roba inutile che serve solo a traumatizzare i bambini, nessuno pensa ai bambini

Sorgente: Libertà di scelta: no alla scuola dell’obbligo

Io sono un genitore moderno. Io sono un genitore che si informa. Io sono un genitore che ha capito tutto.

Questa storia che ci volete per forza obbligare di mandare i nostri figli a scuola è una grandissima stronzata.

Perchè lo stato (con la s minuscolaaaaa) deve decidere per il posto mio?
Io sono il padre, io decido IO !!1!

SVEGLIA !!1!

La scuola non serve a niente ed è pure pericolosa.

Ma ce li immaginate questi poveri bambini costretti a stare seduti 5 ore mentre le maestre gli spiegano una bomba di 10 materie diverse? tutte in una voltaaa!!!1! I figli sono piccoli, non possono sopportare una cosa così violenta di 10 materie tutte insieme. E poi me lo spiegate a che serve imparare a leggere e scrivere? Tanto io c’ho SIRI col cellulare, gli parlo e lui mi risponde non c’ho bisogno di scrivere. E per la matematica è uguale, non serve a un caxxo che tanto sul iphone c’ho la calcolatrice. Storia e Geografia servono solo a perdere tempo: che me ne frega di sapere quando è morto Napoleone o qual’è la capitale nella Croazia?

E poi i bambini mica sono tutti uguali, mica possono imparare tutti le stesse cose. Magari ce n’è uno che la matematica gli fa male perchè gli da l’ansia, allora perchè gliela devi spiegare la matematica? Non sarebbe meglio fare dei test prescolastici a tutti i bambini? Così sappiamo se uno può fare la matematica oppure no. Se mi fanno fare a mio figlio il test prescolastico, magari allora potrei pure pensarci a mandarcelo a scuola.

Ma comunque non ce lo mando lo stesso a mio figli a scuola perchè questi non me non me la raccontano giusta, secondo me c’è sotto qualcosa… Perchè ci vogliono obbligare ad mandare i figli a scuola? Fatevi questa domanda : chi ci guadagna se mio figlio va a scuola? Chi ci guadagna???

Innanzitutto ci guadagna la lobby degli insegnanti e dei professori: non si sanno ficcare un dito nel culo però ci vogliono insegnare all’italiano a mio figlio.

E poi c’è la lobby delle case editrici! Sapete quanto costano i testi scolastici? Un giro di miliardi di euro!!!!

Per non parlare poi della lobby dei produttori di penne, della lobby dei produttori dei colori, della lobby dei produttori dei quaderni, della lobby dei produttori degli zaini e degli astucci!

C’è pure la lobby dei produttori della cancellina!!!!!

Un giro di soldi che ci si potrebbe sfamare tutta l’africa e gli africani, così magari restano a casa loro e non ci vengono a rompere le palle qua, che li manteniamo noi coi nostri soldi mentre fanno la bella vita negli alberghi e pretendono il cellulare ultimo modello.

E io pago la tasse!!!1!!!!

Meditate , gente, MEDITATE!!!11!!!!

SVEGLIA 1!!!!

Ci vogliono fregare, dobbiamo ribellarci!!!!!

Intanto io mio figlio a scuola non ce lo mando. Lo stato non mi può obbligare. La costituzione dice che siamo liberi, sta scritto nel quinto emendamento.

 

Annunci

5 pensieri su “Libertà di scelta: no alla scuola dell’obbligo

  1. La patria potestà è oggi un argomento complesso, non credo sia riducibile alla presa in giro di un genitore tipo ignorante e complottista.
    La parodia che riporti in particolare è secondo me ben poco calzante: secondo l’art.30 della Costituzione l’obbligo di educare ed istruire il figlio ricade sul genitore, non sulla scuola pubblica (ovvero lo Stato).
    Quella di delegare l’istruzione ad un ente esterno (pubblico o privato) è una facoltà del genitore, ma non è assolutamente un obbligo. Io personalmente nutro forti dubbi sulla qualità della scuola pubblica oggi, e quando sarà il momento cercherò di mandare mia figlia in una scuola privata (tendenzialmente quella con i risultati Invalsi migliori e/o la % di bocciature più alte).
    E’ invece opinione fin troppo diffusa che l’unica istruzione valida sia quella erogata e vidimata dallo Stato.

    Liked by 1 persona

    • L’istruzione parentale è consentita, al pari di quella in scuole private riconosciute, ma al termine di ogni ciclo di studi è obbligatorio sostenere gli esami come privatisti in una scuola pubblica presentando un programma che rispetti i programmi ministeriali. Niente esami da privatisti, niente titolo di studio obbligatorio, senza il quale non si accede a nessuna professione se non in nero.

      Mi piace

    • Complimenti.
      Sei un genitore informato, buon per tua figlia.

      Mi auguro solo che un giorno non dovrà svegliarsi in un paese dove le qualifiche e le competenze non servano a niente, dove basta un link di google o un gruppo FB per stabilire la bontà di un argomento, dove tutto ciò che sia visto come promanazione delle ISTITUZIONI (siano esse pubbliche come lo stato o private come le aziende) venga considerato come sbagliato e sfruttatore.

      Mi piace

  2. ottima idea! Così non ci sarà nemmeno l’obbligo di vaccinarsi! I genitori dovrebbero essere dotati di un patentino, come i possessori di cani in Svizzera. Chi non è capace, va sterilizzato prima di far danni.

    Liked by 1 persona

    • Al di là dell’estremismo sul patentino (che immagino sia un’iperbole voluta) è sicuramente vero che da parte delle istituzioni e delle famiglie non ci sia attenzione nella creazione di basi informative ed educative su cui poggiare le basi della genitorialità.
      Mi spiego meglio: se è vero che non si può insegnare a fare il genitore, sarebbe però utile offrire degli strumenti in grado di supportare i genitori per capire il “fenomeno” figli e ricordare tutti i principi etici e normativi che sottostanno al ruolo di padre e madre.
      In questo le nostre istituzioni sono carenti (come per altro anche nell’attigua sfera della educazione sessuale). Mi auguro che in futuro questa lacuna possa colmarsi.

      Liked by 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...