Bagni separati per chi si sente un tostapane.

Sorgente: Trump cancella le regole per tutelare i diritti degli studenti transgender: via le linee guida varate da Obama – Il Fatto Quotidiano

Trump cancella le regole per tutelare i diritti degli studenti transgender: via le linee guida varate da Obama

Battaglia all’interno dell’amministrazione, la ministra all’Istruzione non è d’accordo ma deve cedere. Tra le norme eliminate dal nuovo presidente Usa anche quella di poter usare bagni e spogliatoi in base all’identità di genere. E ora si teme per le nozze gay (…)

Immediata la durissima condanna della comunità Lgbt e delle associazioni per la difesa dei diritti civili che accusano il presidente di aver tradito la promessa fatta in campagna elettorale di non intervenire in questo campo e di violare in questo modo i diritti umani.

 

Il provvedimento era stato varato dall’amministrazione Obama nella primavera del 2016. Il 13 maggio i dipartimenti della Giustizia e dell’Istruzione avevano diffuso a tutte le scuole le linee guida per garantire i diritti civili degli studenti transgender. Il governo era intervenuto nel dibattito apertosi nella società americana dopo l’adozione da parte del North Carolina di una controversa legge che obbligava i transgender ad usare, nei luoghi pubblici, i bagni corrispondenti al sesso registrato dalla nascita. In base all’articolo IX di una legge sull’istruzione del 1972, il documento spiegava che quando gli studenti o i loro genitori notificano alla scuola lo status transgender, gli istituti devono trattare gli alunni in accordo con la loro identità di genere, senza richiedere diagnosi mediche, trattamenti medici, certificati di nascita o altri documenti di identificazione.

L’andare nel bagno dell’altro sesso “biologico” è un diritto umano? mi sa che con Trump sta capitando il classico: “attenti; a furia di chiamare diritti i capricci, qualcuno inizierà a chiamare capricci i diritti”.  Qui si pensa solo al disagio di chi si sente di sesso diverso e quindi prova disagio a trovarsi in ambienti destinati al suo sesso biologico e non al sesso percepito ignorando il disagio di chi invece si trova davanti a persone di sesso biologico diverso dal proprio.

Seconda cosa: come prevenire abusi? se io mi dichiaro di sesso percepito femminile posso andare a fare la doccia con loro senza alcun controllo? Mah; mi sembra una polemica sul nulla.

Riguardo al matrimonio omosessuale cosa c’entra con tale norma, di buon senso poi? Gridare tanto “al lupo al lupo” qualsiasi cosa faccia Trump è il modo migliore per farlo rimanere nella cresta dell’onda.

Annunci

6 pensieri su “Bagni separati per chi si sente un tostapane.

  1. Completamente d’accordo.
    Soprattutto da tenere presente la considerazione l’osservazione sul possibile disagio di chi si vede entrare nel “proprio” bagno una persona del sesso biologico opposto.
    Non ho mai sentito nessuno considerarlo.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...