È saltato l’accordo tra M5S e Alde – La Stampa

Sorgente: È saltato l’accordo tra M5S e Alde – La Stampa

È saltato l’accordo tra M5S e Alde. È quanto apprende La Stampa. Nel comitato esecutivo del gruppo dei liberali, in corso ora al Parlamento di Bruxelles, il leader Guy Verhofstadt ha constatato di non avere il sostegno necessario ad accogliere i grillini all’interno del suo gruppo.

Si chiude così prima di nascere la nuova alleanza al Parlamento europeo. che proprio oggi i militanti del M5S avevano deciso di approvare su proposta di Beppe Grillo. Mentre le notizie della rinuncia dell’Alde arrivano da Bruxelles gli esponenti del M5S stanno ancora dichiarando a favore dell’«ingresso» nel gruppo.

«Sono giunto alla conclusione che non ci sono abbastanza garanzie per proseguire un percorso comune per riformare l’Europa», ha dichiarato Verhofstadt.

«Non c’è un terreno comune sufficiente per procedere con la richiesta del Movimento Cinque Stelle di far parte del gruppo dell’Alde», ha aggiunto Verhofstadt.

Beppe Grillo ha subito reagito al rifiuto dell’Alde. «L’establishment ha deciso di fermare l’ingresso del MoVimento 5 Stelle nel terzo gruppo più grande del Parlamento Europeo», si legge in un post pubblicato sul blog di Grillo. «Questa posizione ci avrebbe consentito di rendere molto più efficace la realizzazione del nostro programma. Tutte le forze possibili si sono mosse contro di noi. Abbiamo fatto tremare il sistema come mai prima», aggiunge il post.

Che dire? che questo giro di valzer, tranne agli afficionados patologici che voteranno m5s qualsiasi cosa il partito dica o faccia, sarà digerito male dalla base. Da notare il solito, italiano, patetico tentativo di verniciare di alti ideali quelli che son solo giochetti di bassa bottega, giochetti di per sé comprensibili e non sbagliati se si pensa che la politica sia l’arte della trattativa per avere il miglior compromesso; giochetti che diventano blasfemia se si vede la politica come la battaglia delle forze del bene contro l’impero del male. E molti grillini son manichei.

E da notare anche il penoso tentativo di rivendicare una vittoria morale per nascondere quella reale. Certo abbiamo perso 7 goal a 1, però il nostro fraseggio artistico era molto migliore di quello dell’altra squadra. “«Questa posizione ci avrebbe consentito di rendere molto più efficace la realizzazione del nostro programma. Tutte le forze possibili si sono mosse contro di noi. Abbiamo fatto tremare il sistema come mai prima»”  in realtà si son presi una solenne bocciatura perché? Chiedere di entrare in un gruppo con l’obiettivo palese di snaturalizzarlo e, vecchio vizio italiano, usarlo come grimaldello per la politica di casa. Logico che gli altri membri del gruppo non accettino tale comportamento.

Alla fine Grillo si sta rivelando essere un campione della politica del distruggere, purtroppo per lui, tutte le volte che vieni chiamato a costruire mostri tutti i tuoi limiti; puoi venire usato come maglio per abbattere un avversario: Dalema vs Renzi per intenderci, ma poi spedito repentinamente nel dimenticatoio.  Vediamo cosa succede.

Annunci

4 pensieri su “È saltato l’accordo tra M5S e Alde – La Stampa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...