Il paradosso dell’antipolitica

Un’ottima analisi. E’ il paradosso dell’antipolitica quando arriva al potere, o diventa politica o implode. Come è capitato con la sinistra alternativa cooptata da Prodi nel 2006. Perché grillo sfanculò Bersani, e segretamente benedisse l’inciuccio? perché poteva farne di cotte e di crude all’opposizione mantenendo la verginità antipolitica. A roma, dove giocoforza deve invece fare politica, si tutte le contraddizioni stanno saltando fuori. La Taverna, nel definire Roma “una trappola” aveva visto giusto.

fallischaung

Spesso, quando si parla di antipolitica, sottointendendo le sue variabili odierne (populismo, gentismo, ecc…ecc…) si trascura un dettaglio non di poco conto, che è la qualità della classe dirigente.

View original post 1.122 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...