la giornata contro la violenza verso le donne e la lagna della boldrini

Oggi, 25 novembre, a quanto pare è la giornata contro la violenza verso le donne. Imho una delle solite “feste laiche” inutili e fatte tanto per carpire qualche finanziamento pubblico.  Visto che nelle notizie dei giorni precedenti ho visto che si parlava del femminicidio cercando di offuscare che quest’anno c’è stato un calo di delitti rispetto all’anno scorso e, come al solito, nella lista delle vittime ci finiscono le vittime di omicidio di sesso femminile anche se i motivi non sono quelli di violenza all’interno di una coppia. I soliti trucchetti per creare un babau a tavolino1.

Per celebrare la giornata il presidente2 della Camera dei Deputati ha pubblicato nel suo profilo istituzionale di facebook un mix di vari insulti ricevuti

Nella giornata contro la violenza sulle donne vorrei sottoporre alla vostra attenzione un fenomeno sempre più frequente e inaccettabile: l’utilizzo nei social network di volgarità, di espressioni violente e di minacce, nella quasi totalità a sfondo sessuale.

Ho selezionato e vi mostro solo alcuni messaggi tra quelli insultanti ricevuti nell’ultimo mese.

Ho deciso di farlo anche a nome di quante vivono la stessa realtà ma non si sentono di renderla pubblica e la subiscono in silenzio. Ho deciso di farlo perché troppe donne rinunciano ai social pur di non sottostare a tanta violenza. Ho deciso di farlo perché chi si esprime in modo così squallido e sconcio deve essere noto e deve assumersene la responsabilità.

Leggete questi commenti e ditemi: questa si può definire libertà di espressione?

screenshoot con i nomi oscurati per evitare problemi legati alla privacy
screenshoot con i nomi oscurati per evitare problemi legati alla privacy

 

my two cents sulla vicenda:

  1. Quella non è libertà di espressione, son volgari calunnie da imbecilli da tastiera, calunnie ed ingiurie già sanzionate dal codice penale.
  2. “Aprire il cervello e pisciare nella calotta cranica” non mi sembra un insulto molto sessista.
  3. Si nota che ci sono insultatori ed insultatrici, gli insulti non vengono soltanto da portatori di pisello naturalmente orientati verso la patatina.
  4. Insulti simili ne ho visto per tutti i politici di entrambi i sessi dell’arco parlamentare da Giorgia Meloni a Fausto Bertinotti, passando per Di Maio, Berlusconi, Renzi, la Boschi, la Lorenzin e tanti, tanti altri. Quindi la domanda sorge spontanea: ma la Boldrini viene insultata in quanto donna o in quanto politico?
  5. Collegato alla domanda precedente: l’insulto è grave perché rivolto ad una donna o perché rivolto ad un politico? Stiamo parlando di un politico o di un tenero panda da proteggere? Ha tutti i diritti di dire che lei è un tenero panda da proteggere ma allora non si offenda se le viene rinfacciato di essere un tenero panda da proteggere e non un politico.
  6. Il solito artifizio retorico che l’attacco ad una è un attacco a tutte le donne. Peccato che tale voce sdegnata sia stata zitta quando il bersaglio era la Meloni oppure la Boschi.
  7. La libertà di espressione non è la libertà di insultare ma il non essere d’accordo e dirlo, argomentando non è detto che sia per forza un insulto od una calunnia.

 


  1. Non è solo un trucchetto usato da Salvini verso le risorse che sbarcano in Italia. 
  2. Fanculo la neolingua; in italiano il maschile ha assorbito il genere neutro; a seconda del contesto può rappresentare persone di entrambi i sessi. 
Annunci

Un pensiero su “la giornata contro la violenza verso le donne e la lagna della boldrini

  1. Io aggiungerei: far nomi e cognomi dei personaggi che insultano pone la vittima allo stesso livello del carnefice. Se fossi attaccato in questo modo, raccoglierei le prove e le metterei in una denuncia. Sarà poi il giudice a valutare se ci sia reato o meno.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...