Il valore dei nemici…

Stavo pensando a quel detto secondo il quale un uomo – o una idea – si valutano anche in base ai suoi nemici: Ezio aveva Attila. Carlo V aveva Francesco I. Napoleone aveva Wellington. Antonio Gramsci aveva Mussolini. Roosevelt, Stalin e Churchill avevano Hitler. Togliatti aveva De Gasperi. Kennedy aveva Krusciov. La sinistra italiana, a quanto pare, aveva Sbirulino e Raimondo Vianello e i 5stelle hanno Capitan Findus e il Mocio Vileda

parzialmente modificato da Toscano Irriverente

Annunci

3 pensieri su “Il valore dei nemici…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...