Sono un liberale classico

Ho provato a fare il test della fondazione einaudi e, a quanto pare, sarei un liberale classico(1), alla cavour per intenderci. Chissà perché il risultato non mi stupisce più di tanto…

Sei un Liberale Classico
Credi nel libero mercato e nella competizione, ma ritieni che lo Stato debba fare da arbitro. Sai che l’arbitro può essere talvolta corrotto, quindi non vuoi affidagli troppi poteri. Sei pragmatico e non ti piace fare troppa ideologia.

Ritieni che il liberalismo debba essere soprattutto un metodo e che ci si debba focalizzare sui singoli problemi. Hai idee precise, ma ami rimetterle in discussione. Diffidi di coloro che dicono di avere la libertà in tasca. Credi che, per essere liberali, si debba essere anche liberisti; ma pensi anche che essere liberisti non basti per essere considerati liberali: è condizione necessaria ma non sufficiente.

Sei un liberale vecchio stile. Se non indossi gli occhiali pince-nez alla Cavour è solo perché il tuo ottico non li vende più.

Lettura consigliata: Storia d’Europa nel secolo decimonono – Benedetto Croce

https://t.co/0RG8WPe49X

(1) si varrè oltre che berluscones, grillonzo e troll del piddì…

Annunci

Un pensiero su “Sono un liberale classico

  1. Sei un Liberal
    Tutta la differenza la fa la “e” finale. Ti definisci liberal o liberale di sinistra. Non vuoi confonderti con i conservatori. Ami la laicità e non ti piacciono i benpensanti. Difendi i diritti civili, credi nel progresso e sostieni di avere una spiccata sensibilità sociale.

    In campo economico, ritieni che lo Stato debba giocare un ruolo per assicurare a tutti uguali condizioni di partenza. Spesso ti trovi a disagio con i tuoi connazionali: li vorresti diversi, più colti, meno qualunquisti, più responsabili. Sei accusato di essere uno snob, uno che disprezza l’italiano medio.

    Vieni considerato troppo di destra dai tuoi amici di sinistra e troppo di sinistra dai tuoi amici di destra. Talvolta sei così elitario che ti sorprendi persino di avere degli amici.

    Lettura consigliata: Johan Maynard Keynes – Teoria Generale dell’occupazione, dell’interesse e della moneta

    mi sa che è vero….sono un panettiere snob.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...