Scandalo nei social… Yawn, che barba che barba che noia

Ogni tanto esce qualche articolo come questo:

Allatta il bimbo in un ristorante, polemiche per la foto pubblicata sui social: “Eʼ ostentazione”
La mamma blogger condivide su Instagram la poppata del suo bimbo di pochi giorni e viene ricoperta di insulti

Allatta il bimbo in un ristorante, polemiche per la foto pubblicata sui social: “E’ ostentazione”
http://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/allatta-il-bimbo-in-un-ristorante-polemiche-per-la-foto-pubblicata-sui-social-e-ostentazione-_3011375-201602a.shtml

Una noia infinita, sembra che i media non si rendano conto che troll, imbecilli pronti a polemizzare su tutto, frustati che non aspettano altro che pretesti per vomitare indignazione a pioggia, pazzi ed esauriti esistono su internet dagli albori, dai primi tempi di usenet. Non capisco l’utilità di farci un articolo, a parte la pressante esigenza di riempire pagine con qualcosa che possa sembrare una notizia.

Usenet era piena di gente che non aspettava altro che i due minuti d’odio per vomitare rabbia a mezzo tastiera, gente che aveva il colpevole per tutto: dalle twin towers alla crisi energetica, dall’evasione fiscale al due di picche della sera precedente. Gli stronzi esistono, e non so se sia peggio ignorarli o dar loro corda con articoli sdegnati come questo. Ma forse, i due minuti d’odio, la divisione in guelfi e ghibellini e la successiva lotta portano click.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...