Bandiere

Stavo guardando su videolina i servizi sulle celebrazioni del 25 aprile a cagliari. Il filmato è questo:  http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca/2016/04/25/la_sardegna_celebra_l_anniversario_della_liberazione_corteo_per_l-68-491190.html

Cosa si nota? Dietro al sindaco con la fascia tricolore e il gonfalone del comune, due bandiere italiane e poi tante bandiere palestinesi, di partito: rossomori e bandiere rosse, bandiere di SEL, alcune dei socialisti e una, sparuta, bandiera ebraica, credo in ricordo della brigata ebraica. Ma se è giusto ricordare la brigata ebraica e il suo ruolo nella guerra di liberazione, imho, sarebbe anche giusto mostrare le bandiere statunitense e britannica, visto che son stati loro a cacciar i tedeschi. I partigiani hanno avuto un ruolo di fiancheggiatori degli alleati, da soli non erano in grado di opporsi alle truppe naziste e repubblichine.

Quello che mi chiedo è: cosa ci stanno a fare alla sfilata le bandiere dei partiti o di altri stati non coinvolti nei casini italiani della seconda guerra mondiale? il 25 aprile è una festa “italiana” oppure è una festa di partito? Cosa c’entra la palestina con la liberazione italiana dal nazifascismo? e i rossomori? un partito orgogliosamente indipendentista che partecipa alle celebrazioni della liberazione di uno stato dal quale vuole staccarsi?

Hanno trasformato la festa della liberazione in una festa di partito dove la resistenza viene “arruolata” da una precisa fazione politica e poi si incazzano che l’aura di neutralità e sacralità della resistenza viene messa in discussione perché “faziosa” per una specifica parte politica.

E questo, l’arruolarla a forza da una parte e rivendicare come festa di parte una festa che dovrebbe essere di tutti, riconoscendo onestamente chi ha combattuto e da quale parte, è il modo migliore per far dimenticare gli eventi drammatici legati al 25 aprile e trasformarlo nel derby “rossi di beppe baffone” vs “neri di mascellone e baffino”. Poi non incazzatevi se interessa tanto quanto una partita di calcio.

Annunci

4 pensieri su “Bandiere

  1. Penso ricorderai che nel primo 25 aprile dopo l’undici settembre la Digos ha vietato di portare bandiere statunitensi perché sarebbe stata sentita come una intollerabile provocazione e avrebbe causato sicuri disordini, condizionando all’impegno a rispettare questo divieto la concessione dell’autorizzazione a sfilare. Praticamente all’indomani del “siamo tutti americani”.

    Mi piace

    • No, non lo ricordavo. C’è da dire comunque che se fai un “lavaggio” della storia per renderla più aderente alle favole che racconti, poi non indignarti per le offese alla memoria se anche le altre parti tagliano, cuciono, montano e smontano per fare la stessa cosa.

      Mi piace

      • Diciamo che il compito specifico della Digos in questo genere di situazioni è quello di mantenere l’ordine, quindi da una parte, se c’era la certezza che con le bandiere americane si sarebbe scatenato il finimondo, il divieto si può anche comprendere. Resta il fatto che presentare come provocazione la presenza alla festa della liberazione il ricordo di chi ci ha liberati, significa essere caduti in una autentica cloaca.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...