sulle intercettazioni e sulla loro divulgazione

attenzione, post ad altissimo livello polemico.

Stavo leggendo su FB i commenti a questa notizia:

http://urbanpost.it/malasanita-medici-in-arresto-dopo-intercettazioni-le-abbiamo-sfondato-la-vagina

Con le accuse sono arrivate anche quelle intercettazioni pubblicate dal quotidiano Il Dispaccio; un vero e proprio circo verbale degli orrori che ha svelato i crimini dei medici: primo fra tutti il primario (…) che durante una telefonata racconta di essere scappato dall’ospedale con una scusa e di aver spento il cellulare quando al primario è morto un neonato, questo per paura di essere richiamato in reparto. Oppure, durante una telefonata (…)  parla dei problemi di una paziente e di come le abbia sfondato la vagina. E ancora, in un’altra intercettazione (…) racconta di come, durante un intervento molto delicato per un carcinoma dell’endometrio, sia rimasto con l’utero della paziente in mano. Tutte queste frasi ed espressioni erano accompagnate da risate e prese in giro sui pazienti.

Ed era tutto un fiorire di richieste di roghi e di linciaggi sulla pubblica piazza. Che dire? Sinceramente una volta che hai i riscontri oggettivi alla scarsa professionalità dei medici le intercettazioni non servono a nulla, hai le prove che inchiodano e che son sufficienti per condannare, a cosa servono le parole al vento? Perché quindi far uscire tali intercettazioni? A cosa servono?

Servono a dimostrare che gli indagati son “persone di merda”, come avevano commentato alcuni miei contatti su FB? Beh, sarò controcorrente ma l’essere “persone di merda” non è un reato ed è assurdo e aberrante pertanto l’essere condannati per quel motivo, mentre è giusto invece l’essere condannato per lesioni colpose, corruzione, falsificazione di cartelle cliniche. Che al telefono si sia disperato o che l’abbia presa a ridere non sposta, o meglio non dovrebbe spostare, di un millimetro la situazione in cui si trova l’indagato.

Sarò un gombloddista ma ho l’impressione che quelle intercettazioni siano uscite per “dimostrare” l’utilità delle intercettazioni, per far sapere al bobolo con che “persone di merda (cit.) ha a che fare” e che quindi le intercettazioni siano utilissime per condannare tali persone di merda. Un modo, non tanto mascherato, per dire: vedete cosa vogliono fare togliendoci le intercettazioni? Vogliono lasciare impunite simili “persone di merda”.

Mi dispiace ma non son d’accordo; Preciso meglio il mio pensiero

E’ giusto che le intercettazioni siano utilizzate come indizio, come strumento di ricerca delle prove ma, se non vengono trovati riscontri oggettivi, e in questo caso almeno a leggere i giornali di riscontri oggettivi, prove, ne esistono a bizzeffe, devono essere considerate solo parole al vento e quindi neppure citate.

Non è giusto che le intercettazioni vengano utilizzate per avere svolgere processi mediatici ed avere una “condanna morale” prima della condanna giudiziaria. Chi deve pronunciare la sentenza è il giudice e la deve pronunciare basandosi sugli atti, tutti, del processo. Non il bobolo basandosi su quelli accuratamente selezionati e montati ad arte dai media. Una cosa che molti dimenticano è che due torti non fanno una ragione. E che il piegare la legge per fare da “vigilantes” è, pur con tutte le buone intenzioni del mondo, un comportamento aberrante.

Un ultima cosa: è in situazioni come questa che si distinguono i garantisti dai paraculi; essere garantista significa chiedere che le leggi a garanzia dell’imputato o del condannato siano applicate sempre e comunque, anche se il condannato è una persona deliziosa come Breivik*. Fare i garantisti con gli SMS della Falchi è facile, un poco meno in situazioni come queste. Pertanto, tanto di cappello ai giudici norvegesi.

*amaramente ironico per chi non l’avesse capito.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...