Anti OGM beccati a truccare i dati

fonte: http://stradeonline.it/stradedelcibo/1652-ogm-tra-scienza-e-attivismo-la-brutta-storia-dei-dati-manipolati-a-napoli

OGM, TRA SCIENZA E ATTIVISMO: LA BRUTTA STORIA DEI DATI MANIPOLATI A NAPOLI
STRADE DEL CIBO

La storia si preannuncia come una di quelle che faranno molto male. Alla scienza italiana, prima di tutto.

Federico Infascelli è professore ordinario di Nutrizione nel Dipartimento di Veterinaria dell’Università Federico II di Napoli. Assieme alla sua collaboratrice Raffaella Tudisco da circa un decennio si occupa di Ogm (organismi geneticamente modificati), e ha pubblicato diversi articoli che hanno messo in luce criticità, di non poco conto, legate all’uso di mangimi da essi derivati. Il suo lavoro ha fatto un certo rumore, dal momento che i risultati sono in netta contraddizione con tutto quello che si sa sull’argomento, ovvero che quei mangimi non sono all’origine di alcun problema di carattere sanitario. Lo scorso 8 luglio il professor Infascelli è stato invitato in Senato per una audizione, ed è lì che per lui e il suo gruppo iniziano i problemi, quelli veri. In quell’occasione infatti la senatrice Elena Cattaneo, che prima di tutto è una affermata ricercatrice, comincia a fare domande per capire a fondo in che modo l’equipe napoletana abbia condotto le sue ricerche, perché non è convinta della bontà e solidità dei risultati presentati.

Si cominciano così a studiare seriamente i lavori e quello che emerge, anche se quasi per caso, sembra andare ben oltre un onesto esperimento malpensato. (…)

Questa scoperta (taroccamenti nei dati NdR) ha spinto diversi ricercatori a chiedere alle riviste di prendere provvedimenti. Al momento uno degli articoli è già stato ritirato, quello del 2013. (…)

Ora la vicenda è sul tavolo del rettore della Federico II che dovrà farsi carico di capire cosa è realmente successo, e per quale ragione un gruppo di ricerca di una prestigiosa università pubblica italiana abbia usato fondi per la ricerca non per approfondire un tema delicato, ma piuttosto per alimentare l’incertezza e la confusione. La manipolazione intenzionale – è di questo che si sta parlando – dei risultati di una ricerca è una pratica di gravità assoluta. Gli articoli di Infascelli, come quelli di Séralini, vale la pena ricordarlo, sono infatti largamente citati come prova della pericolosità degli Ogm. Pericolosità che, a quanto pare, non provano affatto.

Che dire? l’alternativo, sia esso medicina o lotta contro il babau di turno, muove un sacco di denaro. Basta vedere i fatturati, per fortuna in calo, di little omeopaty o quanto vendano i libri del guru della dieta del momento. Aggiungiamoci un sacco di “laureati in youtube” pronti a bersi qualsiasi vaccata purché venga presentata come alternativa e opposta alla lobby demo-pluto-scientifico-massone mondiale e otteniamo che ci son laute possibilità di guadagno per chi riesce  a diventare il Jor El della situazione, ovvero l’eroico scienziato che arriva alla verità ma non viene creduto e, anzi, viene sbeffeggiato se non perseguitato, dalla lobby scientifica. I motivi per andare contro la scienza, pur avendo un background da scienziato, quindi ci $ono e sono anche abbastanza comprensibili. Emblematico il caso wakefield, anche per i danni da esso causati. Quanti genitori non hanno fatto vaccinare i figli perché da una parte spaventati da quanto detto da wakefield e dall’altra perché non avevano mai visto le conseguenze della non vaccinazione?

Spero che, qualora emerga la colpevolezza, vengano presi seri provvedimenti anche se, probabilmente, i provvedimenti verranno rigirati per spararsi pose da martire; il classico martire che scopre verità scomode e per tanto viene ostracizzato e perseguito. Ma meglio che il martire venga mantenuto dai suoi seguaci boccaloni e non dalle casse dell’erario.

Annunci

3 pensieri su “Anti OGM beccati a truccare i dati

  1. a prescindere da questo non mi risulta che ci sia unanimità sulla sicurezza assoluta degli OGM su salute umana, animale, ambientale e sul RISCHIO ZERO di qualsivoglia interazione negativa con l’ecosistema.
    Perciò fino ad allora nessuno vuole finire come Topolino nell’ Apprendista Stregone.

    Mi piace

    • esiste la sicurezza assoluta di non avere incidenti se si esce in macchina?
      No, allora vietiamo il traffico.

      Esiste la sicurezza assoluta di non finire soffocati da un boccone di cibo?
      No, allora vietiamo il cibo.

      Ecco

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...