Dibattito politico ante litteram

Brian di Nazareth (life of brian) è un film umoristico ma molto intelligente ed acuto dei monty phyton. Pur essendo del 1979 anticipa molte delle tematiche di lotta e di dibattito politico. Questa scena mi ricorda tanto, ma tanto, molti dibattiti politici attuali…

 

ANNUNCIATORE: Il Colosseo, Gerusalemme. Spettacolo per le scuole.
SPEAKER: Signore e signori! Il prossimo incontro è tra Boris il Macedone, detto “lo Sventrabambini”, e Isacco Mitch, detto “lo Svelto”.
BRIAN: Panini di dromedario! Lingue di pappagallo! Noccioline puniche! Fegatelli di scricciolo caldi! Cervella di
fringuello! Orecchie di giaguaro! Capezzoli di lupo fritti! Sistematevi lo stomaco!
JUDITH: Io sono convinta, Reg, che un gruppo anti-imperialista come il nostro debba rispecchiare una divergenza di
interessi all’interno della base di potere.
REG: Sono d’accordo. Francis?
FRANCIS: Puntodivistamente parlando, quello che dice Judith è valido, purché il movimento non dimentichi mai che è un
diritto inalienabile di ogni uomo…
STAN: O donna.
FRANCIS: …o donna, di affrontare se stesso…
STAN: O se stessa.
FRANCIS: …o se stessa…
REG: Giusto.
FRANCIS: Grazie, fratello.
FRANCIS: O sorella.
FRANCIS: O sorella… Dov’ero rimasto?
REG: Avevi finito.
FRANCIS: Oh. Ah.
REG: Per concludere, è un diritto naturale di ogni uomo…
STAN: O donna.
REG: Perché non la pianti con queste donne? Ci confondi le idee, basta.
STAN: Perché le donne hanno il sacrosanto diritto di svolgere un ruolo nel movimento.
FRANCIS: Perché continui a tirare in ballo le donne?
STAN: Voglio essere donna.
REG: Cosa?
STAN: Voglio essere donna. E d’ora in poi, voglio che mi chiamiate Loretta.
REG: Come?
LORETTA: È un mio diritto di uomo.
JUDITH: Scusa, ma perché vuoi essere Loretta, Stan?
LORETTA: Voglio avere dei bambini.
REG: Vuoi avere dei… bambini?
LORETTA: È un diritto di ogni uomo averne, se li vuole.
REG: Eh… ma tu non puoi avere dei bambini!
LORETTA: Uff, ma non mi opprimere!
REG: Non ti sto opprimendo! È che tu non hai… l’utero! Dove si dovrebbe sviluppare il feto? Lo vuoi tenere in un barattolo?
LORETTA: Uh…
JUDITH: Sentite, guardiamo in faccia la realtà. Supponiamo di stabilire che lui non possa avere bambini perché non ha l’utero, il che non è colpa di nessuno, semmai dei Romani. Ma comunque il diritto di avere dei bambini ce l’ha.
FRANCIS: Concettualmente parlando, sì. Combatteremo gli oppressori per il tuo diritto ad avere bambini, fratella. Sorello. Loretta.
REG: Ma che senso ha?
FRANCIS: Cosa?
REG: Che senso ha combattere per il suo diritto ad avere bambini se… se non può avere bambini?
FRANCIS: Eh… simbolicamente parlando, è la nostra lotta contro l’oppressione.
REG: Simbolicamente parlando è la sua lotta contro la realtà.

 

Annunci

3 pensieri su “Dibattito politico ante litteram

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...