Antifrenismo…

Un modo per ridicolizzare e mostrare le inconsistenze di molti movimenti pseudoscientifici è quello di applicare le loro strampalate teorie non a qualcosa poco conosciuto nei dettagli dalla massa ma a cose con le quali le persone hanno a che fare tutti i giorni. Come ad esempio è stato il pastafarianesimo oppure la beffa del DHMO, dove certa gente firmava una petizione per la messa al bando di tale sostanza bevendosi come acqua fresca dhmo con molecole a bassa energia cinetica media tutte le argomentazioni esposte.

L’antifrenismo è un movimento “parodia”(1) del, più pericoloso movimento antivaccinista, e che mostra platealmente quanto siano inconsistenti molte loro obiezioni.

Prendiamo il caso dei vaccini che causano l’autismo, visto che la maggior parte della popolazione nei paesi avanzati è vaccinata è logico che ci siano più casi di autismo fra di loro che in paesi dove le coperture vaccinali sono scarse e magari i genitori hanno qualche cosa di molto più urgente cui pensare che ai problemi psicologico/relazionali dei figli. Così come è logico che ci siano più incidenti fra le auto con i freni a posto che fra automobili senza impianto frenante.(2)

Oppure essere per la libertà di scelta. Chissà perché alla frase, antifrenista: “perché lo stato fascista mi impedisce di circolare con una automobile senza freni” difficilmente partirà il coretto: “no allo stato fascista – sì alla scelta consapevole“.

Alcuni stralci dall’articolo, notare come sono molto, troppo, simili a frasi dette dagli antivaccinisti. Peccato che però quest’ultimo non sia un “movimento parodia(3)”

Ho preso una decisione seria e basata sulle evidenze. Non voglio discuterla ma farla conoscere a tutti. Siete pregati di rispettarla, non voglio sentire quei professoroni che mi avvertono dei fantomatici pericoli della mia scelta, a casa mia comando io.
Sto smontando i freni della mia automobile.
Non è una decisione avventata, vi spiego perché. (…)

È dimostrato che praticamente in TUTTI gli incidenti stradali, i conducenti delle autovettura avessero azionato i freni subito prima dell’incidente, servono altre prove?(…)

Una volta stavo guidando sulla neve ed ho premuto leggermente i freni: ciò ha causato la completa perdita di controllo dell’auto, i miei freni avrebbero potuto uccidermi facilmente. Avete fatto caso poi alle pastiglie dei freni che scadono, ai dischi che si usurano? Non sentite quanti sobbalzi e rumori stridenti? E questi sarebbero “sicuri”?

Chissà perché qualche decennio fa i freni non li usava nessuno. Per diminuire la velocità delle auto si scalava di marcia o si usava il freno motore, sarà una coincidenza ma nel passato, quando usavano le marce o il freno motore non c’erano MAI incidenti causati dai freni ed oggi sempre più studi ci mostrano le scoperte sui metodi di frenata alternativi. (…)

Ora, chiaramente, anche il governo è coinvolto e dice che io DEVO avere i freni, che non è una cosa che riguarda solo me e che con la mia decisione posso danneggiare gli altri. Cosa ne è quindi della libertà di scelta? Dov’è la libertà?!?
Se chi usa i freni lo fa perché sono sicuri e si sente protetto, di cosa si preoccupa?

Vi invito allora a fare le vostre ricerche.
Non basta ascoltare il ministero dei trasporti o le grandi case automobilistiche multinazionali. Ho preso una decisione personale per la mia famiglia, ho detto NO ai freni.
Useremo rimedi naturali, come la gravità, il mettere i piedi a terra per fermare l’auto ed i rimedi popolari come l’uso del freno motore. Dopotutto, se funzionava già con me da bambino quando andavo in bicicletta, funzionerà con i miei figli nella mia macchina.
Non ho mai sentito nessuno, tra quelli che hanno tolto i freni della macchina, dire di essere morto ma ci stiamo svegliando e siamo sempre di più.

(1) Purtroppo la legge di Poe sta iniziando a valere anche per i movimenti, oramai internet e i social son talmente pieni di sciroccati che sta diventando impossibile creare “movimenti parodia” senza che qualcuno li prenda sul serio e creda che siano realmente esistenti.  Nella traduzione dell’articolo originale americano, Salvo di Grazia ha dovuto inserire il seguente disclamer:

NOTA: Questo è un post satirico, si prega di non modificare la vostra automobile. Non sono un meccanico e non ho competenze di ingegneria, ho un’idea molto vaga e probabilmente sbagliata sul funzionamento del motore e quindi le mie parole non devono essere considerate attendibili.
Grazie.
Resta comunque triste pensare che possa esistere qualcuno che grazie ad un articolo satirico, ribadisco satirico, creda che si può rendere più sicura la macchina eliminando i freni.
(2) Qui aiuta la statistica però. la probabilità di avere un incidente con i freni malfunzionanti è maggiore rispetto a quella di avere un incidente con i freni in perfetto stato. Anche se il numero totale di incidenti di auto con i freni a posto è maggiore rispetto a quelli di auto con i freni malfunzionanti. Qui è spiegato il motivo.
(3) In effetti senza dichiarazione esplicita in molti casi è difficilissimo discernere. Qualcuno ad esempio congettura che un moVimento “politico” italiano sia in realtà la parodia di sé stesso.
Annunci

2 pensieri su “Antifrenismo…

  1. Essendo l’overlord carismatico un comico, il piano B dello scherzo che è deragliato è sempre lì, all’erta, pronto a lasciar per strada torme di populisti

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...