La tattica somala e gli scudi umani…

Con il termine “tattica somala” si intende la tattica usata dai miliziani somali durante la battaglia di mogadiscio quando si mescolarono a donne e bambini che manifestavano e li usarono come copertura per attaccare i soldati dell’onu. Tattica usata nelle ultime manifestazioni poi degenerate in guerriglia urbana.

Apriamo una parentesi: la Convenzione di Ginevra tutela i civili non belligeranti ovvero che non prendono parte ad azioni di guerra ed il colpirli deliberatamente è considerato un crimine di guerra così come è crimine di guerra sparare deliberatamente verso ambulanze e ospedali. Però è anche, ai sensi della predetta Convenzione, un crimine di guerra molto più grave l‘usare infrastrutture civili o direttamente civili come copertura o scudi umani per azioni di guerra(1).
Brevemente un soldato che spara ad un civile disarmato commette un crimine di guerra, un soldato che spara ad un civile che fa da scudo umano ad un miliziano o ad un soldato dell’altro esercito non commette un crimine di guerra. Poi si può discutere sull’impatto che ha sull’opinione pubblica la morte del predetto civile e sull’opportunità, in presenza di scudi umani, di aprire il fuoco e ‘ndo cojo cojo(2) o ritirarsi. Ma quelle son questioni tattiche, strategiche e politiche che esulano dal mero discorso del diritto di guerra. Chiusa parentesi

Bene il black block in carrozzella nel caso degli scontri di milano stava facendo da scudo umano per i suoi amichetti. La tizia che si è presa una manganellata in testa in quel di Bologna pure. Quando parte la carica parte e si mena, molto e chi c’è, c’è. Non è una situazione calma dove il poliziotto ti chiede cortesemente i documenti e magari scambia due parole sul tempo atmosferico, si è, di fatto, in mezzo ad una rissa o ad una battaglia. In quelle situazioni sei in mezzo ad una rissa. Molti imbecilli sembra non si rendano conto di questo e pensano che, fino a sentenza passata in giudicato, nessuno abbia il diritto di toccarli anche se si trovano in mezzo a guerriglia urbana e, invece di allontanarsi in un luogo sicuro, rimangono lì a far da scudi umani ai veri teppisti. O son conniventi o son troppo stupidi per rendersene conto, e in entrambi i casi non mi sento di condannare nel caso si prendano qualche sacrosanta manganellata in testa.

Gli scudi umani non sono terzi neutrali, sono belligeranti, e se scendete in guerra contro qualcuno non stupitevi se il qualcuno scenderà in guerra contro di voi.

(1) Tanto per vedere un esempio, da http://www.admin.ch/opc/it/classified-compilation/19490188/index.html, i due articoli della convenzione di Ginevra.

Art. 18

Gli ospedali civili organizzati per prestare cure ai feriti, ai malati, agli infermi e alle puerpere non potranno, in nessuna circostanza, essere fatti segno ad attacchi; essi saranno, in qualsiasi tempo, rispettati e protetti dalle Parti belligeranti.
Gli Stati partecipanti ad un conflitto dovranno rilasciare a tutti gli ospedali civili un documento che attesti il loro carattere di ospedale civile e precisi che gli edifici da essi occupati non sono utilizzati a scopi che, nel senso dell’articolo 19, potessero privarli della protezione.
Gli ospedali civili saranno contrassegnati, semprechè vi siano autorizzati dallo Stato, mediante l’emblema previsto dall’articolo 38 della Convenzione di Ginevra del 12 agosto 19491 per migliorare la sorte dei feriti e dei malati delle forze armate in campagna.
Le Parti belligeranti, in quanto le esigenze militari lo consentano, prenderanno le misure atte a rendere nettamente visibili alle forze nemiche, terrestri, aeree e marittime, gli emblemi distintivi che segnalano gli ospedali civili, allo scopo di scongiurare la possibilità di qualunque azione aggressiva.
In considerazione dei pericoli che la prossimità di obiettivi militari può costituire per gli ospedali, si dovrà vigilare affinchè tali obiettivi ne siano possibilmente lontani.
1 RS 0.518.12

Art. 19

La protezione dovuta agli ospedali civili potrà cessare soltanto qualora ne fosse fatto uso per commettere, all’infuori dei doveri umanitari, atti dannosi al nemico. Tuttavia, la protezione cesserà soltanto dopo che un’intimazione con la quale è fissato, in tutti i casi opportuni, un termine ragionevole, sia rimasta senza effetto.
Non sarà considerato come atto dannoso il fatto che in questi ospedali siano curati dei militari feriti o malati o che vi si trovino armi portatili e munizioni ritirate a questi militari e non ancora consegnate al servizio.

(2) Il tizio che, con un arma automatica, scarica il caricatore verso un gruppo di persone e uccide solo i cattivi esiste solo in film e cartoni animati. Nella realtà l’unica cosa che ottieni è un mucchio di feriti e moribondi.

Annunci

4 pensieri su “La tattica somala e gli scudi umani…

    • Uno che viene costretto a fare da scudo per dei belligeranti lo considero un ostaggio più che uno scudo umano, mentre uno che deliberatamente si mette in mezzo invece lo considero, anche se disarmato, come belligerante.

      Liked by 1 persona

  1. I 20k (50k quelli che erano) che erano in piazza a Milano hanno offerto un alibi per i 500 che hanno spaccato e bruciato.
    E siccome si sapeva, avrebbero fatto meglio a stare a casa, perché in questo modo si è parlato solo dei 500 teppisti e non delle istanze, valide o meno degli altri 19500…

    Mi piace

    • Potevano andare in piazza lo stesso, sarebbe bastato un buon servizio d’ordine (citofonare CGIL per consigli e assistenza) che avrebbe individuato e segnalato i potenziali “black block” alle FF OO per risolvere l’impasse. Il fatto è che lo scontro in certi casi è funzionale proprio per non parlare delle motivazioni della protesta ma per giocare al solito gioco delle parti…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...