Non si discutono le sentenze, quali però?

Non bisogna credere alle massime(0).

La recente sentenza della corte europea sui fatti di bolzaneto durante il G8 ha risvegliato ferite mai rimarginate risalenti a quel periodo. Il G8 di genova è stato uno degli eventi in cui l’idiozia italiota (tanto peggio, tanto meglio) si è espressa ai massimi livelli fra ragazzini convinti di giocare a partigiani 2.0 dal vivio contro un governo nazifascista e un governo schizofrenico che ondeggiava dal voler assecondare i suddetti ragazzini per evitare accuse di essere nazifascista e il non voler scontentare i propri elettori stufi di vedere teppaglia che con la scusa della resistenza (non si capisce bene contro chi o contro cosa) coglieva l’occasione per sfasciare tutto. Con la partecipazione di una opposizione allo sbando dopo la papina del 2001 che sognava di ripetere quanto capitato con il governo tambroni.

Non voglio parlarne ulteriormente, rimane il fatto che due vicende giudiziarie legate ai fatti di genova: Carlo Giuliani e l’irruzione a Bolzaneto, hanno avuto anche strascichi giudiziari europei; una corte europea si è dovuta esprimere sia nel primo (assolvendo placanica) che nel secondo caso (condannando il governo italiano).

Questo ha avuto come conseguenza il cortocircuitare molti di quelli che consideravano il potere giudiziario l’arma assoluta per premiare i buoni e punire i malvagi. Sui forum è tutto un susseguirsi di acrobazie verbali sia per dimostrare che la corte abbia preso una cantonata nel caso giuliani sia per dimostrare che la corte abbia detto cose giuste e sacrosante nella sentenza su bolzaneto. O il viceversa. Cortocircuiti capitati tutte le volte che lo schema (sentenza -> bene, chi critica sentenza -> malafede) pompato a iosa perché l’unica cosa capace di abbattere il cavaliere nero, vista la sostanziale incapacità politica di una opposizione di costruire e mantenere una linea politica alternativa qualsiasi che non si limitasse al solo “votate noi altrimenti arriva il cavaliere nero…”(1).

Quindi la magistratura era da benedire ed era vietatissimo contestarla, i suoi esponenti erano dei semidei a metà strada fra dredd e perry mason. E le sentenze erano Vangelo, Corano, Tamuld e Rig Veda(2). Peccato che questo bellissimo fumetto è stato rovinato da sentenze polemiche che talvolta hanno contrastato e di molto contro la sciocca costruzione: “buoni contro cattivi” di molti farlocchi. Prendiamo ad esempio le sentenze sul terremoto dell’aquila: quella di primo grado era giusta perché colpiva indirettamente berlusconi, bertolaso e le varie cricche, era giusta nonostante fosse un guazzabuglio di 900 e passa pagine di supercazzole in cui si cercava di dimostrare che gli scienziati cattivi non avevano dato retta a chi poteva prevedere il terremoto e anzi hanno lo hanno definito ciarlatano. E questo ha causato le vittime del terremoto. E la sentenza di appello che censura pesantemente quella di primo grado come la mettiamo? come la mettiamo con le diverse sentenze sulla pessima vicenda di Amanda Knox? Sentenze che si contraddicono fra di loro.

La verità è che se la magistratura è nello stato disastrato cui si trova è anche a causa di chi vede il giudice come un supereroe che raddrizza torti e punisce i malvagi e non come un tizio, umano e quindi soggetto anche lui ad errore, che deve cercare di stabilire ragioni e torti.  Chi contesta superman, nei fumetti di superman? Solo i cattivi o persone traviate da Lex Luthor.  Ma la realtà non è un fumetto, ha molte più sfacettature. E considerare la vita solo un fumetto spesso costringe a doversi dedicare alle arrampicate sui vetri.

(0) ennesima variazione sul tema del paradosso del mentitore

(1) Nella legislatura 1996 – 2001 la sinistra aveva avuto quattro governi (Prodi I, Dalema I e II, Amato) e il governo Dalema I nacque, a causa dell’intervento nei balcani degli amerrigani, grazie alla campagna acquisti di mastella e cossiga.

(2) Testi sacri di cristianesimo, islamismo, ebraismo e induismo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...