Omeopatia Quantistica o delle oscillazioni di tipo quadrisburgico degli hamiltoniani levogiri…

Stavo leggendo i commenti dell’articolo sull’omeopatia, a firma di Salvo di Grazia, pubblicato sul fatto quotidiano. Ovviamente si son fiondati tutti i commerciali e i pasdaran delle pillole di acqua e zucchero a sostenere l’efficacia dell’omeopatia. E son partiti, da parte dei sostenitori della scienza, gli attacchi con la sacra tecnica dei mille perculamenti di Hokuto.

Qui una selezione dei commenti più spassosi:

Il messaggio di un utente (nick Bob82) che si definisce commerciale di prodotti omeopatici

nell’acqua resta l’impronta vibratoria del principio chimico iniziale è dualismo particella onda fisica quantistica einstein wikipedia dualismo particella onda e memorie del’acqua che si comporta come un hard disk e trattiene l’impronta non digitale ovvio del prodotto chimico iniziale che è stato diluito al punto che scompare la parte molecolare ma retsa la sua improntta vibratoria riconosciuta dal corpo come molecola e quindi a gli stessi effetti più blandi non invasivi e senza controindicazioni..microscopiche cariche elettromagnetiche quindi..che sono alla base di ogni attività metabolica…

Qui un thread dove un utente parla della corsa al pronto soccorso di un padre spaventato perché il pupo aveva ingurgitato un intero flacone di medicinali omeopatici

Brik • 15 hours ago
Il bambino di un mio conoscente ha ingurgitato un’intera confezione di globuli omeopatici, per cui lo spaventatissimo padre lo ha portato di corsa al pronto soccorso, dicendo che il bambino aveva mangiato non so quante pastigliette. Il medico gli ha chiesto se il bambino era diabetico. Alla rispposta negativa ha fattto una mezza risata egli ha detto di tornare a casa tranquillo (e di conservare meglio i farmaci, quelli veri). Così è stato e nulla è successo. Se non esiste sovradosaggio, vuol dire che non esiste dosaggio. Vuol dire che è tutta fuffa, se si esclude l’autosuggestione, che può avere effetti benefici su molti malati, ma questa è un’altra facenda. La si può procurare anche dando dei “Tic Tac” o delle “Golia”, che costano molto meno.

Bob82 -> Brik • 15 hours ago
il prodotto omeopatico se viene ingerito in quantità superiori viene gestito dal corpo ed eliminato senza effetti collaterali non essendo un prodotto chimico ..la sua efficacia si riscontra comunque con i dosaggi consigliati e quindi lei ha scritto tante caz..te

gsax -> Bob82 • 14 hours ago
“non essendo un prodotto chimico”… e che è fatto di soli neutroni? Non c’è acqua, H2O, non c’è zucchero, C6H12O6? Oppure cos’è vuoto pneumatico?

Bob82 -> gsax • 14 hours ago
ma chi è l’alias bob rock? ahahahahaha lei sà cosa è la fisica quantistica? l’omeopatia è molto affine a quella cosa lì (si riferisce al messaggio sopra riportato e postato un paio di volte fra i commenti)

Cominciano i perculamenti…

CapHarlock (forse lo seguo) ->  Bob82 • 13 hours ago
“Buongiorno Einstein, di cosa tratta la sua Relatività?”
“Ha presente la fisica, gli atomi, l’energia? Ecco, i miei studi sono molto affini a quella cosa lì”

“Buongiorno Marie Curie, di cosa si stà occupando?”
“Ha presente quelle robe che se tocchi dopo un po’ muori, che se vai col coso lì, il Gaiger, fa click-click-click? Ecco, mi occupo di una roba affine a quella cosa lì”

“Galieleo, che studi stà facendo dalla torre di Pisa?”
“Si metta lì sotto che glielo spiego…”

Quello di lupesio è mitico

lupesio -> CapHarlock (forse lo seguo) • 5 hours ago
Ma la meccanica quantistica è facile: per il principio di indeterminazione di Heisenberg e il dualismo onda-particella di Schor Schod Rod insomma, avete capito, un elettrone, può sostanzialmente fare il cavolo che gli pare. Alla fine, resta più o meno dov’è, perché è un fermione, e quindi preferisce stare fermo, ma il più possibile lontano dai tuoi simili; al contrario, se le particelle vanno a mille da una parte e stanno insieme come se fossero tanti gay, si chiamano bosoni (da “busoni”). O le stesse parole assemblate in modo diverso, tanto come dice Einstein, tutto è relativo.
Poi, anche come se con l’amistani di operatore hermitiano che si accoppia sblindatticamente con la funzione d’onda del sistema imperturbato, però a trazione inversa lo spin dell’elettrone ne risulta più pilonato a ritroso, bisogna considerare fartatamente che se l’hamiltoniano postantinato a destra del sistema molecolare viene ad oltrare con oscillazioni di tipo quadrisburgico, si estrude una trasformazione nello spazio delle fasi che, ferma restando la modulazione in ottana dell’ampiezza, intresca con antifona di cappotto la memoria dell’acqua.

 

NB purtroppo quantistico oramai è un aggettivo che, se usato in ambiti diversi dalla fisica dei quanti, significa “fuffa” 😦

 

Annunci

10 pensieri su “Omeopatia Quantistica o delle oscillazioni di tipo quadrisburgico degli hamiltoniani levogiri…

  1. Si dovrebbe creare un apposito registro per questi signori e negare loro ogni cura appena se ne dovesse presentare presenterà l’occasione.
    È profondamente ingiusto impedire alla selezione naturale di svolgere la propria azione.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...