demenza sindacale

Stavo leggendo questo articolo e le polemiche sollevate dai soliti sindacati italioti.

Il caso dei braccialetti vibranti per chiamare i commessi ai grandi magazzini

Parte dalla Toscana la protesta del sindacato UilTucs – categoria Uil che si occupa di turismo, commercio e servizi – contro il progetto che vorrebbe mettere al braccio dei lavoratori di Obi, catena di negozi di bricolage, un braccialetto vibrante che si attiva su richiesta di clienti bisognosi di aiuto. L’idea è nata nello store di Piacenza ed è descritta in un accordo firmato nel dicembre 2014, dalla Bbc srl (proprietaria di Obi) insieme alla Rsa del sindacato Filcams. Si tratta della dislocazione dentro il negozio di un sistema a chiamata: un pulsante a disposizione dei clienti.

Una volta premuto, il segnale attiva una vibrazione sul polso dei dipendenti, vibrazione che si interrompe solo all’arrivo, sul posto, di un commesso. Marco Conficconi, segretario regionale UilTusc, risponde indignato: “La Bbc ha dichiarato di avere l’esigenza di ‘ottimizzare le risorse in sala vendita’ in realtà altro non fa che monitorare i lavoratori umiliandoli. È una prevaricazione che ha il gusto della repressione. Nemmeno ai carcerati si fanno cose del genere”. Secondo Conficconi, dietro questa mossa ci sarebbe la volontà di aggirare la contrattazione nazionale: “Ciò che molte aziende non riescono a far passare a livello nazionale cercano poi di sottoporlo, in maniera scorretta, direttamente alle delegazioni presenti nei negozi: che ovviamente non hanno la stessa forza di ribattere rispetto alle organizzazioni territoriali”. (…)

Il solito vetero sindacalismo italiano capace solo di piantare polemiche sul nulla Cosa vuol dire “Nemmeno ai carcerati si fanno cose del genere”? cosa c’è di male in un cercapersone che avvisa che alla colonna X c’è un cliente che chiede assistenza? il problema è nel braccialetto? e se fosse un cercapersone da cintura o da tenere in tasca non ci sarebbero problemi? E che umiliazione c’è nell’avere un beeper in tasca. Quando per lavoro mi devo spostare da una parte all’altra devo tenere in tasca il cellulare di servizio e nel caso ci siano urgenze chiamano, dovrei chiamare il sindacato e lamentarmi che vengo umiliato e prevaricato? Mah, siamo seri.

Leggendo mi sembra che il sindacato più che tutelare i lavoratori e cercare vantaggi anche per loro (maggiore produttività => maggior premio di produttività) cerchi invece tutte le gabole per coprire chi non ha voglia di lavorare. Se sei in un grande magazzino di elettronica e magari hai bisogno di avere informazioni su un prodotto è seccante dover correre qua e là a cercare dei commessi o andare dal reparto in cassa centrale a chiedere assistenza. Meglio avere dei punti di chiamata in cui premi il bottone e chiami il commesso. Una semplice questione di logistica e praticità del lavoro.

Perché, c’è da dire, che se al megastore ho lo stesso trattamento che avrei comprando on line, se non peggio, allora il materiale tanto vale ordinarlo direttamente on line. Però poi non si ripetano le frignate che già ci son state per le librerie uccise dai supermercati a dalle librerie on line.

 

Annunci

4 pensieri su “demenza sindacale

  1. Perfettamente d’accordo, e poi, questa posizione dei sindacati protettori dei lavativi (spesso lo sono loro per primi) ha veramente stancato, e poi finisce per danneggiare quei lavoratori che la pagnotta se la guadagnano sul serio.

    Io ritengo il sindacato un’organizzazione preziosa e necessaria, purché faccia il suo lavoro, che è quello di difendere i diritti del lavoratore, tutelarne la dignità, non venderlo in cambio di privilegi personali, nonché rendere la vita impossibile al datore di lavoro – che casualmente è quello che dà loro il pane – cavillando su ogni iniziativa, solo al fine di avere visibilità personale e buttare fumo negli occhi dei lavoratori, millantando di stare agendo nel loro interesse.

    Mi piace

    • Ma infatti, avesse rilanciato con un: “bene sperimentiamo e se c’è maggiore produttività allora sarebbe opportuno un bel premio di produttività” avrebbe avuto pienamente ragione e avrebbe fatto gli interessi dei dipendenti. Invece fa vuote battaglie di principio, come se non ci volesse molto per vedere quanti clienti spaesati girano o visto che non trovano un commesso non comprano. Come dire: segano il ramo cui son seduti e quando cascano a terra se la prendono con l’albero e il fabbricante della sega…

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...