Teorie gender

Stavo cercando di informarmi sulle teorie gender e perché si stia cercando di inserirle a scuola, soprattutto ai primi anni.
Beh sarò retrogrado ma sono completamente contrario al loro insegnamento anzi, considero deleterio che vengano insegnate a scuola magari spacciate come educazione sessuale o educazione all’affettività. Mi sembra un comportamento scorretto allo stesso modo di contrabbandare il creazionismo come studio della paleontologia.

L’educazione sessuale, per come la vedo io, sarebbe lo spiegare ai bambini delle elementari come nascono i bambini e come ci si prende cura del proprio corpo, anche di quelle parti. Non entrerei nel ginepraio dell’atteggiamento giusto o sbagliato, spiegherei che i gusti sono gusti e non è giusto prendere in giro chi ha gusti diversi, c’è chi preferisce la panna e chi il cioccolato. Fine.

Agli adolescenti invece sarebbe da spiegare che conseguenze possono avere certi comportamenti (malattie sessualmente trasmissibili, gravidanze impreviste, rischi connessi con il pubblicare certe foto su faccialibro) e come prevenire tali conseguenze. Lascerei completamente fuori il discorso morale e inserendo invece quello legale: è illecito agire contro la volontà delle persone e costringerle in un modo o nell’altro a comportarsi in determinati modi.

Non parliamo, per carità, dell’educazione “all’affettività”. Io tale educazione la vedo inutile, cioè l’insegnare che le persone si rispettano e che fare i bulletti non è un comportamento giusto dovrebbe far parte dell’educazione dalla prima elementare e dovrebbe essere insegnato, anche con l’esempio, da tutti i docenti. Trovo inquietante che venga creata una materia ad hoc.

E veniamo alle teorie gender: il loro nocciolo è che il comportamento differente fra uomini e donne non dipende dalla biologia ma solo dall’educazione e che, cambiando educazione, si possono eliminare i comportamenti differenti cioè il ruolo dipende solo dall’educazione. Controesempi che smentiscono tali teorie se ne trovano a bizzeffe. Come si può solo con l’educazione far sì che un uomo allatti al seno? no, non con il biberon ed il latte in polvere (uno strumento tecnologico che consente di superare il limite dei maschietti di non avere ghiandole mammarie sviluppate) o con forti somministrazioni di ormoni (ignoro se sia possibile), solo con l’educazione.

La realtà è che molte delle differenze vengono eliminate grazie alla tecnologia che consente di supplire alle manchevolezze biologiche, come ad esempio il biberon ed il latte in polvere. Se l’agricoltura, tanto per fare un altro esempio, o la caccia non fossero meccanizzate ma basate solo sulla forza fisica e sulla resistenza, la superiore forza fisica maschile(1) renderebbe quei lavori più adatti ai maschietti. Mentre per guidare un trattore, o scrivere un programma, uomini e donne sono perfettamente interscambiabili.

Quindi tutte le volte che ci sono supporti tecnologici che ammazzano le differenze fisiche i ruoli diventano indistinti, quando questi non ci sono, o  non è permesso usarli come nello sport, le differenze permangono. Perché, ad esempio, nessuna associazione femminista si scaglia contro il fatto che, nell’atletica, ci siano i 100 metri piani maschili e i 100 metri piani femminili o che non ci siano incontri di pugilato fra un uomo ed una donna (di pari categoria di peso)?

Da notare anche un altra cosa: se si parla di sicurezza e prevenzione delle aggressioni gli uomini tendono a pensare a corsi di autodifesa e al controllo del territorio da parte delle FFOO mentre le associazioni femministe parlano di educazione preventiva nelle scuole, educazione rivolta ai maschietti per non essere aggressivi e non alle ragazze per imparare a difendersi; perché? Perché mediamente(2) in uno scontro fisico fra un lui ed una lei è lei a prenderle visto che è fisicamente più debole. Per le teorie gender invece basterebbe cambiare l’educazione e trasformare le ragazze tutte in amazzoni, perché si tenta invece di cambiare i maschietti?

Basta questo per smontare le teorie gender e derubricarle al solito fenomeno alla moda sfruttato per prendere qualche soldo.

Quello che mi stupisce invece è il supporto a tali teorie da parte della comunità LGBTQIXYZ, cioè se il comportamento dipende solo dall’educazione e non anche da ciò che uno sente dentro allora dovrebbe essere possibile, con una “buona educazione” rieducare i gay a diventare etero. Cioè sostengono una teoria contro le dirette conseguenze della quale si scagliano con veemenza.

(1) Mediamente un uomo è fisicamente più forte di una donna.

(2) Notare il mediamente, ho conosciuto un caso di un tizio che ha fatto lo spiritoso con la pulzella sbagliata (campionessa a livello nazionale di arti marziali) ed è finito all’ospedale con qualche danno serio.

Annunci

4 pensieri su “Teorie gender

  1. Le differenze comportamentali sono indotte dalla presenza di differenti ormoni, quindi dalla biologia. Punto.
    Chiunque sostenga il contrario è un criminale da rinchiudere.
    Naturalmente c’è ancora molto da chiarire, ma le basi si conoscono.

    Mi piace

  2. io più che teoria gender la chiamerei ideologia gender: è palese che questi stiano proprio fuori di melone.
    Abbiamo un gruppo di donne laureate in psicologia che si pensano di cambiare il mondo… AHAHAH!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...