Canzoni politically correct/2 – Viva il tutore

Se c’è una canzone che è l’apologia del patriarcato e del sessismo è la canzone “viva la mamma” di edoardo bennato, canzone dove vengono celebrati obsoleti modelli patriarcali di famiglia, modelli offensivi nei confronti di tutte le famiglie diverse dalla famiglia tradizionale patriarcale.

Pertanto urge una ripulitura del testo

Viva il tutore(1)

C’è folla tutte le sere
nei cinema di Bagnoli
un sogno che è in bianco e nero
tra poco sarà a colori
l’estate che passa in fretta
l’estate che torna ancora
e i giochi messi da parte
per una chitarra nuova

Viva il tutore(1)
affezionato a quel vestito(2) un po lungo
così elegantemente anni cinquanta
sempre così sincero

Viva il tutore(1)
viva le persone(3) con i piedi per terra
le sorridenti miss(4) del dopoguerra
pettinate come lui!

Esseri soprannaturali cui non è stata dimostrata scientificamente l’esistenza(5) ballano il rock ora
tu non sei un sogno tu sei vero
Viva il tutore(1) perché
se ti parlo di lui, non sei gelosa

Viva il tutore(1)
affezionato a quel vestito(2) un po lungo
indaffarato sempre e sempre convinto
a volte un po’ severo
Viva il tutore(1)
viva la favola degli anni cinquanta
così lontana e pure così moderna
e così magica

Esseri soprannaturali cui non è stata dimostrata scientificamente l’esistenza(5) ballano il rock ora
non è un juke-box è un orchestra vera
Viva il tutore(1) perché se ti parlo di lui
non sei gelosa

Bang bang la sveglia che suona
bang bang devi andare a scuola
bang bang soltanto un momento
per sognare ancor

Viva il tutore(1)
viva le regole e le buone maniere
quelle che non ho mai saputo imparare
forse per colpa del rock

(1) Mamma è un termine sessista e discriminatorio verso le famiglie omogenitoriali e verso gli orfani. Pertanto il termine è stato sostituito con il più neutro termine tutore visto che anche gli orfani in orfanotrofio hanno un tutore che fa le veci dei genitori.

(2) la gonna è un indumento specificamente femminile, la mamma con la gonna è patriarcalismo puro; quindi per evitare discriminazioni si è sostituito con il termine vestito.

(3) riferimento sessista e pertanto sostituito.

(4) riferimento sessista e pertanto eliminato.

(5) Angeli? a parte che gli angeli riguardano solo le religioni abramitiche e nello specifico quelle cristiane, possono risultare offensivi sia per persone che seguono religioni diverse da quelle abramitiche che per gli atei. Pertanto la parola è stata sostituita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...