in partes e super partes…

Una cosa che sto notando, e che a me piace poco, sono quelli che si dichiarano “super partes” per ammantarsi di una sorta di superiorità morale e poi si comportano da peggiori ultrà.

Per me, riguardo a qualsiasi vicenda, ognuno è libero di essere o super-partes o in-partes ma, come logica vuole, non puoi esserlo contemporaneamente. Non puoi dire: io non parteggio per nessuna squadra calcistica, io sono super-partes, però la juventus ha comprato almeno 35 scudetti(1) e tutti a discapito dell’inter(2), inter che è stata la squadra più onesta del campionato italiano(3).

No caro, non sei super partes, sei un tifoso interista, ti comporti da tifoso interista, sei in partes. Non c’è nulla di male nell’esserlo, l’errore è semplicemente pretendere di essere contemporaneamente equidistante e tifoso.

Anche per la giustizia ci sono molti che son cascati nell’errore di cui sopra. Tantissimi che: le sentenze, tutte, si applicano e non si discutono adesso, che il berlusco è stato assolto nel processo ruby, stanno iniziando a discutere di alcune sentenze.

O, quello che mi fa girare alquanto le scatole la storia della Palestina. Da quelle parti non è possibile parlare di bianco e nero ma, sforzandosi, si potrebbe parlare di grigio al 49,99% e grigio al 50,01%, tutti hanno colpe e tutti hanno fatto solenni porcate. Però sinceramente trovo assurdo che la gente si dichiari pacifista e poi organizzi veglie per le povere vittime palestinesi. Delle due una: o sei un pacifista e la veglia la organizzi per le vittime (senza sindacare razza, sesso, orientamento sessuale etc. etc.) oppure sei in partes e la organizzi per le vittime della parte che sostieni. Però poi non offenderti se ti dicono che sei di parte.

(1) Ad oggi ne ha vinto 30 ufficiali e 2 poi revocati.

(2) La madre di tutte le batoste, il 5 maggio 2002 era figlio dell’imposizione di Moratti di far giocare a tutti i costi Ronaldo, anche se non in perfetta forma. Questo ha sfasciato la squadra e le sue geometrie.
Anche il Brasile perse un mondiale perché, per accontentare gli sponsor, fece giocare Ronaldo anche se non era in perfetta forma. Moratti spesso aveva tanti campioni ma poche volte è riuscito ad avere una squadra, anche se, quando è capitato come con il Trap o con lo Special One, ha vinto e di brutto.

(3) Giochi con i passaporti e doping amministrativo a parte…

Annunci

4 pensieri su “in partes e super partes…

  1. io sono nettamente di parte,ma lo scandalo passaporti ha avuto un processo e delle condanne,lo so purtroppo non è stata condannata l’Inter quindi non sono validi e poi i condannati sono stati “prescritti”,ma ribadisco non era l’inter.
    Il doping amministrativo è finito in un nulla di fatto e comunque è sempre meglio di quello dei giocatori che invece ha visto dei condannati anche se prescritti,
    In un sistema malato capisco che il più pulito ha la rogna,ma se alla rogna si viene esposti non appena entri in campo rivendico il diritto di definirmi comunque onesto.
    Moratti ama moltissimo l’inter,ma a sua immagine e somiglianza,e purtroppo non è solo ronaldo che doveva giocare per forza,il trap era prima dell’era moratti,ma pellegrini non era meglio….

    Mi piace

  2. stanno iniziando a discutere di alcune sentenze
    conosco gente che, in alcuni casi di accuse di pedofilia a preti qui a Brescia, ha accolto “festeggiando” la condanna di un prete e sostenuto che altri preti la cui posizione è stata archiviata hanno avuto un giudice cattolico e quindi favorevole a loro.
    Peccato che il giudice fosse lo stesso.
    organizzi veglie per le povere vittime palestinesi
    credo che il punto sia che le vittime sono palestinesi in ragione quasi di 100 a 1 (leggevo oggi su fonte non troppo affidabile – spinoza – di 230 morti palestinesi vs 4 israeliani). E il fatto che si fronteggino razzi rudimentali senza nessun sistema di guida e F16/Apache/sistemi di razzi molto sofisticati, faccia la sua parte.
    Con ciò non voglio assolvere i palestinesi. Le porcherie sono state fatte da entrambe le parti. Sarebbe ora e tempo (e probabilmente già tardi) di smetterla di guardare al passato e cominciare a guardare avanti, anche se non è proprio facile.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...