testare le schermature dei buffalometri…

per verificare se la schermatura del buffalometro, possibilmente logaritmico, funziona provare a sottoporgli il seguente articolo

Elettrosmog, come rispondono i magneti all’inquinamento
http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/06/26/elettrosmog-come-rispondere-allinquinamento-con-i-magneti/1040686/

(…)

Perché che non siamo solo esseri biochimici, ma pure corpi energetici e informativi, è risaputo. Energia che vive in un corpo elettromagnetico governato dal cuore, il più potente propulsore di watt ‘umani’ (circa 2,5 per contrazione), fonte di un’area bioenergetica estesa, in interazione continua col globo e ogni influsso esterno artificiale. Se la terra è un magnete con poli magnetici, dalla rivoluzione industriale all’Hi-Tech proliferano ovunque milioni di onde elettromagnetiche, che interagiscono con noi, esponendoci ad un continuo processo di scambio a rischio usura cellulare. “L’uomo è composto da miliardi di cellule, ognuna è in se stessa unità elettrica – scriveva il medico indiano Bhattacharyya in ‘Magnetoterapia’ (Edizioni Mediterranee) – Queste cellule vibrano, prendono la loro frequenza dall’atmosfera, sorgente di tutte le frequenze. La terra è un grosso magnete. Da ciò che il magnete abbia una speciale utilità per tutte le creature viventi”. Se dei benefici del biomagnetismo ne aveva pontificato Isaac Goiz, l’uso terapeutico dei magneti era però noto già ai medici degli antichi egizi, sumeri e greci.

(…)

Dalla Russia arriva invece una pietra arcaica il cui uso si sta diffondendo in Occidente: “Disordini energetici si installano in modo permanente in una persona quando questa è sottoposta troppo a lungo a influssi nocivi”, scrive la geobiologa e studiosa di bioenergetica Regina Martino nel libro ‘Shungite, energia di vita’ (Enrico Damiani Editore). L’omeostasi, cioè l’equilibrio energetico della nostra alchimia cosmo-tellurica sottile alterata, secondo l’autrice si riconquisterebbe grazie ad una pietra del Protozoico presente solo nella zona della Carelia, vicino il Lago di Onega. Ricca di fullereni naturali di carbonio, la Shungite avrebbe un effetto protettivo per gli esseri viventi: neutralizzerebbe l’impatto negativo di radiazioni non ionizzanti di telefonini, computer e Wi-Fi. “L’effetto di trasformazione della Shungite si manifesta essenzialmente a livello del campo bionergetico. Non interrompe il funzionamento delle apparecchiature, non arresta le onde pulsanti di un Wi-Fi, di un telefono cordless o di un cellulare, ma ne trasforma le emanazioni nocive”.

(…)

Tornando in Italia, l’Istituto Internazionale di Ricerca Eureka ha recentemente presentato un progetto biennale finalizzato all’individuazione di una schermatura naturale in grado di generare una barriera ‘indoor’ all’elettrosmog. Di che si tratta? Non di una pietra, ma di una pianta verde, la dracena, potenziata da granuli di grano biologico kamut: “I risultati di questa prova sperimentale, pur se preliminari – sostengono al centro friulano di Codroipo (Udine) – suggeriscono che è possibile schermare l’organismo vivente vegetale dagli effetti negativi dell’inquinamento indoor da campi elettromagnetici utilizzando piante di dracena”.

(…)

se il buffalometro vi esplode in faccia vuol dire che chi vi ha venduto la schermatura era un ciarlatano prezzolato da big pharma.

PS

pare che il cadavere di J. C. Maxwell a furia di ruotare su se stesso si sia trasformato in una pulsar…

 

Annunci

4 pensieri su “testare le schermature dei buffalometri…

    • se lo spacciasse come neofuturismo ermetico (ovvero l’usare le parole per il suono e non per il significato) sarebbe un successo letterario non da poco. Il tipo ha talento ma sbaglia obiettivo…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...