Razzismo

Non seguo molto il calcio, oramai avvelenato da troppi giri di denaro dietro, giri che a furia di voler spettacolarizzare a tutti i costi hanno distrutto lo sport, cosa già vista con la formula1.

Ho visto le partite della nazionale, oggettivamente abbiamo giocato male e, come puntualmente avviene quando la nazionale viene decisa dai presidenti delle big della serieA, siamo usciti. Logico che ci siano recriminazioni e ricerche di capri espiatori, è capitato anche tutte le altre volte, ci passò anche il divin codino Baggio. Quindi quanto capitato a Balotelli, che nelle partite che ho visto non ha brillato particolarmente, non  non è nulla di sorprendente oppure un evento mai capitato prima. Direi ordinaria amministrazione post figuraccia mondiale.

Quello che invece mi ha stupito è che il Balo abbia tentato di buttarla in politica e sia ricorso al solito trito e ritrito: “mi criticano solo perché sono negro”

Sono Mario Balotelli ho 23 anni e non ho scelto di essere italiano. L’ho voluto fortemente perché sono nato in ITALIA e ho sempre vissuto in ITALIA. Ci tenevo fortemente a questo mondiale e sono triste arrabbiato deluso con me stesso. Sì magari potevo fare gol con la Costa Rica avete ragione ma poi? Poi qual è il problema? Forse quello che vorreste dire tutti è questo? La colpa non la faccio scaricare a me solo questa volta perché Mario Balotelli ha dato tutto per la nazionale e non ha sbagliato niente (a livello caratteriale) quindi cercate un’altra scusa perché Mario Balotelli ha la coscienza a posto ed è pronto ad andare avanti più forte di prima e con la testa alta. Fiero di aver dato tutto per il Suo paese. O forse, come dite voi, non sono Italiano. Gli africani non scaricherebbero mai un loro “fratello” . MAI. In questo noi negri, come ci chiamate voi, siamo anni luce avanti. VERGOGNA non è chi può sbagliare un gol o correre di meno o di più. VERGOGNOSE SONO QUESTE COSE. Italiani veri! Vero?

se si prendesse quanto dichiarato da balotelli e si invertissero “africani” con “europei” mezza italia sarebbe saltata su ad urlare al razzismo. Perché dire che una etnia è migliore di un altra è razzismo. E il piangere che si viene criticati solo perché negri è vittimismo.

Purtroppo Balotelli, come era Cassano, è stato un ragazzo promettente ai quale è stato permesso troppo illudendolo di essere un principino, la sfortuna, sua e di Cassano, è stata quella di non aver trovato da subito allenatori capaci di metterli in riga e far loro capire che essere adulti significa sia prendersi le proprie responsabilità che evitare di reagire lanciando la pappa in aria e battendo i piedi a terra.  Ma solo allenatori che accettavano passivamente i loro capricci.
Personalmente considero il messaggio di balotelli una pessima figuraccia ed un modo sbagliato di rispondere alle, non del tutto infondate, critiche di Buffon o De Rossi. Poteva dire che in campo scendono undici persone, poteva dire che affinché il centravanti metta la palla in rete, la predetta palla dovrebbe arrivare in qualche modo al centravanti. Poteva dire scusate ho sbagliato. Invece: io so io e voi nun siete un cazzo (e per di più razzisti). Vittimismo e arroganza, un cocktail micidiale.

Annunci

2 pensieri su “Razzismo

  1. è stata quella di non aver trovato da subito allenatori capaci di metterli in riga e far loro capire che essere adulti significa sia prendersi le proprie responsabilità che evitare di reagire lanciando la pappa in aria e battendo i piedi a terra. Ma solo allenatori che accettavano passivamente i loro capricci.

    Sembra facile. Ma immaginati tu, a 18 anni, con tutto quello che vuoi. TUTTO.

    Hai denaro sufficiente per acquistarti qualunque cosa e buttarla via il giorno dopo. Sei un dio: ovunque vai la gente ti corre dietro, i locali e i posti fanno a gara perché tu ci vada. Puoi capitare in qualunque evento/locale/festa che diventi il centro dell’attenzione.
    Arrivi in discoteca, chiedi un tavolo e ce l’hai, indipendentemente dal fatto che sia prenotato da altri.

    Sfido chiunque, a 18 anni, a rimanere sano di mente. O hai qualcuno alle spalle con le spalle MOLTO larghe, qualcuno con cui hai un rapporto di fiducia tale da poterti dimenticare la cifra che hai letto quando hai firmato il contratto e ritrovarteli tutti su un bel conto corrente a 35 anni quando finirai, oppure sbrocchi. E anche se ce l’hai, potresti sbroccare comunque.

    Mi piace

    • O hai qualcuno alle spalle con le spalle MOLTO larghe, qualcuno con cui hai un rapporto di fiducia tale da poterti dimenticare la cifra che hai letto quando hai firmato il contratto

      ed è questo quello che è mancato a cassano e a balotelli, rovinandoli purtroppo…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...