genitori, figli e stamina

Nella vicenda stamina uno dei topos abusati dai pro stamina è: ma i miglioramenti visti dai genitori, se la cura facesse male un genitore se ne accorgerebbe, un genitore non può volere il male del proprio figlio.

Partiamo dall’ultima affermazione; purtroppo è falsa, le cronache talvolta riportano casi, come quello di clara palomba, di figli uccisi da genitori in buona fede. Il fatto di essere genitore non conferisce ipso facto una laurea in medicina e non ti trasforma in un medico. I genitori, come tutti, sono vulnerabili ai bias che inficiano le osservazioni scientifiche, anzi spesso non essendo scienziati non sono neppure in grado di rendersene conto.

I miglioramenti dichiarati, se non supportati da osservazioni scientifiche hanno poco o nullo valore, possono essere miglioramenti apparenti legati al decorso della malattia, possono essere dovuti ad altre cause, potrebbero anche essere dovuti a stamina. Però senza osservazioni svolte in modo scientifico non è possibile appurarlo con ragionevole certezza.

Per fare verifiche scientifiche occorre usare gli strumenti della scienza e non dello spettacolo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.