Non ha finito nemmeno l’università e sei qui a parlare…

Stavo leggendo sul fatto il dibattito fra l’ex ministro Kyenge e Salvini. Questa frase mi ha colpito particolarmente:

L’ex ministro Kyenge si scaglia contro Matteo Salvini: “Non ha finito nemmeno l’università e sei qui a parlare.(…)”

Devo dire che da una parte non mi sento di dar torto al ministro, uno dei danni dell’italia sono gli ignoranti che si credono grandi dottori e che pretendono che le loro teorie strampalate (es free energy) abbiano la stessa dignità scientifica di teorie accreditate, d’altra parte trovo che ricorrere a questi mezzucci per discussioni politiche mostri impietosamente la pochezza argomentativa dell’ex ministro, senza considerare che se al posto di salvini ci fosse stato calderoli, anch’egli laureato in medicina, miss K. cosa avrebbe potuto dire?

Se le argomentazioni a favore del ministro si riducono ad un “gne, gne, gne io sono laureata e tu no”, oltre alle solite frignate sul “mi contestano solo perché sono razzisti” l’unica cosa che si può dedurre è che, come sospettavano molti, fosse stata scelta solo per fare da ministro facciata che per occuparsi seriamente dei problemi dell’integrazione…

 

Annunci

3 pensieri su “Non ha finito nemmeno l’università e sei qui a parlare…

  1. È un peccato che nessuno le abbia risposto “Non hai iniziato nemmeno un corso di scienze sociali/dell’integrazione e sei qui a parlare, oculista!”. L’argomento gollista del ministro donna all’uncinetto dev’essere troppo in alto per i leghisti…

    Mi piace

    • Sarebbe servito solo a far partire il flame e permettere la solita uscita: “mi criticano solo perché sono donna, di colore e di sinistra…” permettendole di buttarla in cacciara e di uscire dall’impasse. Meglio pressare sul merito e chiederle di parlare delle sue azioni concrete…
      S’è visto anche le altre volte: quando non ha la claque o il copione da recitare la Kyenge prende cantonate colossali.

      Mi piace

  2. Se ciascuno aprisse bocca quando sa e non sconfinasse in ciò che non gli compete, forse, e ribadisco forse, non si arriverebbe a far a pezzi un intero paese, a tappare la bocca di chi sta in basso e soffre, lamentandosi con ragione. Carla

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...