[Segnalazione] a favore di stamina

Il post pubblica un elenco di personaggi famosi, dello spettacolo e non, che si sono espressi a favore del metodo Stamina e del suo ideatore. Sarei curioso di sapere se, una volta appurato che la cura in realtà non curava niente ed altro non era che l’ennesima versione dello snake oil, i testimonial famosi recitino almeno un minimo mea culpa o continuino a menarla che loro sono l’intellighenzia che lotta contro la stupidità del popolo bue (stupido ovviamente perché non gli apprezza e osa contestarli).

Altri invece sono agghiaccianti

[nomi di testimonial famosi omessi]

Movimento 5 Stelle – Nel maggio del 2013, il capogruppo Andrea Cecconi del M5S alla Commissione Affari Sociali della Camera su Stamina disse che “il Movimento ritiene che il metodo sia efficace”, chiedendo al Parlamento di autorizzare la sperimentazione stessa condotta da Vannoni.

Beppe Grillo – Sul blog del leader del M5S, tra le altre cose, si diede conto delle proteste dei fratelli Biviano, affetti da distrofia muscolare, davanti a Montecitorio, segnalando anche il sito di uno dei movimenti a sostegno di Stamina.

vabbe’ non spariamo sulla croce rossa, il m5s è il classico partito che sosterrebbe la nutella alternativa perché, sulla rete, milioni di mosche sostengono che è buona. (la pagina di FB ha un sacco di followers e di like).

Lega Nord – Il deputato Marco Rondini nell’ottobre del 2013 definì “vergognosa la decisione di interrompere la sperimentazione del metodo stamina, una speranza per moltissime famiglie. È l’ennesima vergogna di questo governo: buono con i cattivi e cattivo con i buoni”.

c’è da sperare che il tizio parli a suo nome e non al nome del partito.

Amministrazioni locali – Consiglieri di diverse Regioni, cui spetta la gestione della sanità, si espressero a favore della sperimentazione di Stamina e di iniziative per potere fare proseguire i trattamenti. Farne un elenco completo e dettagliato è praticamente impossibile: in molti casi si è trattato di singole dichiarazioni cui non è stato dato seguito nella pratica.

Grave invece che molti EELL operino e ragionino di pancia invece che di testa.

Tribunali – Nonostante i divieti da parte dell’Agenzia italiana del farmaco e le critiche di buona parte della comunità scientifica già a partire dal 2012, ci sono state decine di casi in cui i tribunali hanno autorizzato i pazienti a proseguire le infusioni di Stamina. In alcuni casi, come a Venezia, fu emessa una sentenza in cui si ordinava il proseguimento del trattamento “pur in assenza di evidenza scientifica”. Le ordinanze contribuirono a creare ulteriore confusione e a fare coltivare nuove speranza nelle famiglie che volevano accedere al trattamento.

Forse il caso più agghiacciante. Prova che una riforma di una magistratura che decide a caso sulla base delle emozioni del momento senza considerare affatto la scienza ma anzi cercando di sostituire al metodo scientifico supercazzole giuridiche è da riformare quanto prima.  La sentenza di Venezia riportata è un abominio dal punto di vista scientifico. Cosa significa “in assenza di evidenza scientifica” che lo stato debba passare qualsiasi placebo solo perché il paziente dichiara che grazie ad esso si sente bene? Beh se così fosse dichiaro di essere affetto da una grave forma asintomatica del vaiolo di drago e che l’unico placebo capace di curarmi è il contatto con banconote da 500€ nuove e fruscianti. E pretendo che l’SSN mi passi la cura.

Renato Balduzzi – Ministro della Salute nei primi mesi della vicenda Stamina, (…).

Parlamento italiano – Il 15 maggio 2013 fu approvato all’unanimità l’avvio della sperimentazione clinica del trattamento Stamina dalla Commissione affari sociali della Camera dei Deputati, (…).

Sulla sperimentazione ne ho parlato qui, alla fine contro i ciarlatani il metodo scientifico non serve, serve il metodo randi.

Riviste – Numerose riviste hanno dedicato articoli con interviste ai familiari che hanno sottoposto i loro figli malati al trattamento Stamina, omettendo spesso di riportare i dubbi e le dure critiche sollevate dalla comunità scientifica e dalla stampa specializzata. Oggi, per esempio, nell’aprile del 2013 pubblicò sulla sua copertina la foto della bambina Celeste che “non riusciva a piangere né a respirare” con il titolo enorme tra virgolette “Ora lei sta meglio”, accompagnato da questo sommario: “La scienza e la legge pongono limiti: ma se fosse vostra figlia?”

Pietismo a buon mercato fatto per vendere qualche copia in più a quelli che, pur ignoranti come capre  piace ritenersi aspiranti Nobel sabotati dal gombloddo di $nemico_a_caso.

Medici – Diversi medici hanno sostenuto, più o meno esplicitamente, la prosecuzione dei trattamenti con Stamina. Tra questi ci sono Marino Andolina, diventato strettissimo collaboratore di Vannoni, e il neurologo Marcello Villanova, che ha concesso numerose interviste e ha partecipato a molte trasmissioni televisive per spiegare i presunti benefici del trattamento. Tra gli indagati dalla procura di Torino ci sono molti altri medici e dirigenti di alcune strutture sanitarie, tra cui quelle degli Spedali Civili di Brescia dove è stata condotta una parte cospicua delle infusioni.

Imho l’ordine dovrebbe prendere provvedimenti, se tolleri i ciarlatani alla fine la gente penserà che tutti i medici lo sono.

Talk show – (…)

vedi riviste.

Le Iene – La trasmissione di Italia 1 ha dedicato numerosi servizi alla vicenda di Stamina, indugiando sulle storie dolorose dei pazienti, soprattutto di quelli più piccoli, e dando moltissimo spazio a Davide Vannoni e agli altri sostenitori del trattamento. I servizi sono stati quasi tutti firmati da Giulio Golia e da Marco Occhipinti, che sui social network hanno più volte dimostrato di essere a favore del trattamento di Vannoni. Sul sito delle Iene per lungo tempo è stato segnalato con un banner il sito della Stamina Foundation.

I veri responsabili che, lanciato il sasso hanno tentato di nascondere la mano: “noi facciamo solo informazione”. Spero che questo casino faccia venire qualche dubbio sull’attendibilità scientifica della loro informazione.

Comunque la vicenda ha un aspetto positivo: quando si dirà che in italia c’è un problema di ignoranza, scientifica e non, di larga parte della popolazione, di analfabetismo funzionale e di incapacità logiche, nessuno potrà poi levarsi scandalizzato a dire che non è vero e che gli italiani sono tutti bravissimissimi. E la colpa dei pessimi risultati sono solo i test fatti per favorire gli accozzati e penalizzare i Nobel del bobolo.

Annunci

3 pensieri su “[Segnalazione] a favore di stamina

  1. Io sono un estremo e convinto sostenitore. Di South Park, intendo. Il cartone animato, non la città del Colorado. Quando sento parlare di stamina mi viene sempre in mente un episodio di molti anni fa, nel quale Christopher Reeve, l’ormai defunto ex-attore del primo Superman cinematografico che è rimasto immobilizzato in carrozzina, sia a favore della sperimentazione sulle cellule staminali. E mostra a tutti come avviene la sperimentazione: prende un feto, lo spezza in due e lo succhia dal midollo, come fosse un succo. Ogni volta piango dal ridere. Non tanto per la crudeltà in sé, che secondo me è fantastica quella di South Park, ma perché dietro tanta “oscenità” (se la vogliamo chiamare così, dato che è poi un cartone animato) si nasconde un bel messaggio. Sulla sperimentazione nessuno ha ancora capito come si svolga, visto che il suo “scopritore” non accenna a mostrare al pubblico i dati effettivi e sperimentati. E quindi loro ironizzano facendo bere midollo spinale di feti a Reeve. Geni.

    Mi piace

  2. La gente dovrebbe fare attenzione a ciò che “sostiene”: non necessariamente il ritorno di immagine a medio termine è positivo.
    Spero serva da lazione.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...